2013 

In ricordo del Generale C. A. Paolo REGHENSPURGHER

(di Pasquale Zucca)

SOLIDARIETA': ACQUA MINERALE PER I SASSARESI BISOGNOSI

SASSARI, 10 APRILE 2013 - La “Casa della Fraterna Solidarietà” e il “Centro di accoglienza San Vincenzo” di Sassari, da sempre in prima linea nell’alleviare le crescenti condizioni di disagio dei tanti bisognosi che vivono nel capoluogo turritano hanno ricevuto stamani 9.000 bottiglie d’acqua. L’iniziativa, promossa dalla Brigata “Sassari” e resa possibile grazie al contributo della Delegazione Sardegna del Sovrano Militare Ordine di Malta (S.M.O.M.) e del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (C.I.S.O.M.), è la risposta all’appello lanciato da Gianni Simula, direttore della San Martino Acque Minerali S.r.l. nonché artefice della donazione, la cui idea è maturata con il preciso scopo “di fornire un contributo di concreta solidarietà nei confronti di tutti coloro i quali, nella nostra città, versano in condizioni di particolare indigenza”. Il carico d’acqua (10 bancali di dimensioni 80x120 cm. ciascuno) è stato trasportato su alcuni veicoli commerciali messi a disposizione dalla Brigata "Sassari", per poi essere smistato nei locali della “Casa della Fraterna Solidarietà” di Corso Margherita di Savoia e nel “Centro di accoglienza San Vincenzo” di via Solari, ove da più di 25 anni, operano le suore “Figlie della Carità di San Vincenzo Dè Paoli”.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE BRIGATA SASSARI

IL SERVIZIO SU VIDEOLINA

 

Stefano Pia, fotografo di talento, organizzatore del BìFoto Festival di Mogoro, musicista e autore del progetto grafico del Calendario celebrativo dei 25 anni della Banda musicale della Brigata SASSARI, ha realizzato un nuovo reportage che è stato pubblicato su Radio Siani Network.
"IOSONOFABIO - spiega Stefano - è la storia di Fabio, un Mogorese di 50 anni, disoccupato senza famiglia e con il grosso problema dell’alcool. Abita a Mogoro, in Provincia di Oristano. in una casa con scarse condizioni igieniche e senza beni di prima necessità. In una Sardegna schiacciata dalla disoccupazione e dalla povertà, Fabio è la periferia della Periferia, dimenticato da tutti. Fotografandolo, ho conosciuto una persona speciale, uno che non si arrende e si ingegna per sopravvivere facendo piccoli lavoretti saltuari, una persona umile e con un cuore grande, spesso difficile da trovare negli ambienti 'classici' della nostra società moderna che ha troppa fretta per occuparsi delle persone emarginate dalla società stessa. Questo lavoro - conclude Stefano Pia - è un ritratto di Fabio, dedicato alla sua umiltà, fatto per essere conosciuto fuori da questo piccolo paese, e chissà magari anche dall’altra parte del Mare".  Per vedere tutte le foto e votare l'opera IOSONOFABIO cliccate sulla foto sopra col link a Radio Siani Network.

BENEDIZIONE PAPA FRANCESCO PER LA BRIGATA SASSARI

SASSARI, 11 APRILE 2013 - In occasione della celebrazione in onore della Vergine Maria sotto il titolo di Nostra Signora del Buon Cammino, il Sommo Pontefice Francesco si unisce spiritualmente alla gioia della Brigata SASSARI, auspicando che la continua protezione della Madre di Dio custodisca quanti viaggiano e coloro che generosamente vegliano per la loro sicurezza e incolumità e, mentre invoca i doni della letizia e della pace recati al mondo dal Signore Risorto, domanda il ricordo nella preghiera e imparte di cuore a Lei, agli Ufficiali ed ai militari della Brigata l’implorata benedizione apostolica, estendendola volentieri alle rispettive famiglie”. Con queste parole, giunte quest’oggi per mezzo di una lettera indirizzata al Comandante della Brigata SASSARI, Generale Manlio Scopigno, a firma di Sua Eminenza Reverendissima il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato della Santa Sede, Sua Santità Papa Francesco ha idealmente voluto dedicare la Sua amorevole attenzione a tutto il personale militare e civile della gloriosa Brigata SASSARI che il 2 marzo scorso, nella chiesa di Sant’Agostino del capoluogo turritano - su iniziativa del Gremio religioso dei Viandanti (una delle antiche corporazioni di arti e mestieri devota della Madonna del Buon Cammino che ancora oggi opera a Sassari e partecipa alla “Discesa dei Candelieri”) - aveva partecipato a una Santa Messa officiata dall’Arcivescovo Metropolita di Sassari, Sua Eccellenza Padre Paolo Atzei, nel corso della quale il Generale Scopigno, accompagnato dai Comandanti del 151° e del 152° Reggimento fanteria “Sassari”, aveva donato al simulacro della Madonna del Buon Cammino la croce commemorativa dell’operazione “Strade sicure”, in segno di riconoscente gratitudine per la materna protezione offerta ai militari della Brigata “Sassari” durante le attività di mantenimento dell’ordine pubblico recentemente svoltesi in Sicilia e Calabria e tuttora in corso nelle principali aree urbanizzate della capitale
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE BRIGATA SASSARI

TROFEO DIMONIOS
grande prova per "sa mezzus gioventude"


CAGLIARI, 16-18 APRILE 2013 - Grande successo per la prima edizione del TROFEO DIMONIOS, la competizione tra squadre dei Reparti della Brigata SASSARI che hanno gareggiato, sottoponendosi a verifiche di conoscenza di materie militari, prove di orientamento, di resistenza, di agilità, di forza e di concentrazione in contesto militare. Hanno partecipato cinque squadre, una per ogni Reparto della SASSARI, e ciascuna squadra era composta da cinque coppie di militari, per un totale di 10 elementi. Ogni squadra doveva avere almeno un militare di sesso femminile. Il TROFEO DIMONIOS è andato alla squadra del 151° Reggimento Fanteria, davanti a quella del gemello 152°, del TERZO Bersaglieri, del Reparto Comando Supporti Tattici e del 5° Genio Guastatori. Tutti i militari in gara hanno dimostrato, una volta di più, che quello che per la Brigata SASSARI rappresenta la normalità per altri è un traguardo lontano. FORZA PARIS!

UNIVERSITA' CAGLIARI: DONNE MILITARI A CORSO DI EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO

CAGLIARI, 17 APRILE 2013 - Nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Cagliari si è svolto l'incontro di presentazione del XIX Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione allo Sviluppo “Un impegno visibile per i bambini invisibili”, organizzato dall’Unicef in collaborazione con l’Ateneo. All’incontro, moderato dal prof. Sergio Del Giacco, direttore del corso Unicef, hanno partecipato il Rettore dell’Università di Cagliari, prof. Giovanni Melis, il Comandante della Brigata“Sassari”, Generale Manlio Scopigno, l'assessore alla Cultura del Comune di Cagliari Enrica Puggioni e il Tenente Annalisa Di Candia, ufficiale del 151° Reggimento fanteria “Sassari”, frequentatrice del corso, che ha svolto una relazione sull'impegno delle donne nelle missioni di pace e in particolare sull'attività dei Female Engagement Team (Fet) in Afghanistan.
“Si tratta di un’occasione legata alla terza missione dell’Università - ha detto il Rettore Giovanni Melis - oggi gli Atenei dedicano sempre maggior spazio al trasferimento delle conoscenze al servizio del territorio”. Il direttore del corso, Sergio Del Giacco, professore emerito dell’Università di Cagliari, ha sottolineato il grande valore formativo dell’iniziativa, da sempre aperta a tutti, e spesso frequentata da componenti delle Forze Armate.
CALCIO: AMICHEVOLE BRIGATA SASSARI - TORRES FEMMINILE (3-1)

SASSARI, 18 APRILE 2013 - La Torres femminile ha incontrato la Brigata “Sassari”. Un incontro di calcio vero e proprio, fra la squadra di calcio femminile più titolata d'Italia, simbolo della Sardegna coriacea e vincente, che ha affrontato, in una partita amichevole, i soldati della Brigata SASSARI, un altro dei simboli della città, della regione e dell'Italia intera. Un legame, quello tra la Torres femminile e la Brigata SASSARI, ogni giorno più forte e sentito che, mediante l'organizzazione di questa partita amichevole, fortemente voluta da ambo le parti, ne è ulteriore testimonianza. La partita, conclusasi con il risultato di 3 reti a 1 per i “Dimonios” (gol della bandiera realizzato dal terzino centrale Eleonora Piacezzi), si è svolta questo pomeriggio sul campo in erba sintetica del quartiere sassarese di Carbonazzi ed è stata diretta da una terna ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri. All’incontro hanno assistito il Presidente della Torres Leonardo Marras, il Comandante della Brigata “Sassari”, Generale Manlio Scopigno e l’Assessore allo Sport, Pubblica Istruzione, Politiche educative e giovanili e Partecipazione democratica del comune di Sassari Alessio Marras. Per la Torres, è stata l'occasione per svolgere un importante allenamento, in vista delle ultime tre gare di campionato che saranno decisive per l'assegnazione del titolo tricolore, ad iniziare da quella di sabato prossimo allo stadio “Vanni Sanna” di Sassari, contro il Riviera di Romagna. Titolo che, la squadra sassarese detiene da tre stagioni, grazie anche alla rosa della squadra composta da 21 elementi, metà delle quali militano in nazionale, con in testa Patrizia Panico (capitano dell'Italia), giocatrice simbolo del calcio femminile nazionale ed europeo, ed Elisabetta Tona (il difensore più forte d'Italia, vincitrice lo scorso anno del Pallone d'Oro italiano).
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

 

HERAT: CAMBIO AL MILITARY ADVISOR TEAM
Il 18 Aprile, nella base "Camp Zafar" di Herat, il Colonnello Mario Nicola Greco ha formalmente ceduto al parigrado Maurizio Sulig, vice comandante della Brigata SASSARI, il Comando del Military Advisor Team (MAT), l’Unità italiana che assiste il 207° Corpo d’Armata dell’Esercito Afghano nel proprio processo di crescita. Il compito principale affidato ai Military Advisor Team è di assistere la Forza Armata afghana nel conseguimento del necessario grado di autonomia, nel quadro del processo di Transizione che prevede il trasferimento della responsabilità della sicurezza alle autorità locali entro il 2014.
Nel corso dei cinque mesi di attività al comando del Colonnello Greco, il MAT ha operato come ‘anello di congiunzione’ tra le Forze della Coalizione internazionale e l’Esercito Afghano, supportandolo nella pianificazione delle operazioni di contrasto agli insurgents e contribuendo al suo processo professionalizzazione. Nel campo dell’addestramento il MAT ha organizzato una serie lezioni, seminari e conferenze per migliorare il livello di addestramento dei colleghi afghani. Comunicazioni radio, informatica, identificazione e disattivazione degli ordigni esplosivi improvvisati (IED) sono solo alcune delle tematiche trattate con successo. Non meno importanti le attività di formazione di ‘ground MEDEVAC’ per migliorare la capacità di evacuazione via terra dei militari feriti, aspetto fondamentale per un Esercito come quello afghano che possiede una forza aerea al momento solo ‘embrionale’. Infine meritano una menzione particolare il progetto di supporto rivolto al personale femminile afghano, avviato a favore dei primi 23 Sottufficiali di sesso femminile del 207° Corpo dell’Afghan National Army, nonché la prosecuzione dei programmi ‘Train the Trainer’ per la formazione dei futuri istruttori militari afghani. Nell’ambito delle operazioni le tre Brigate dipendenti dal 207° Corpo d’Armata afghano hanno condotto, in quasi totale autonomia, 15 operazioni nelle province di Herat e Farah, con il sostegno e la consulenza dei militari italiani nelle varie fasi di pianificazione. Anche sul fronte dell’assistenza alla popolazione il Military Advisory Team italiano ha realizzato insieme alle Forze di Sicurezza locali numerosi progetti congiunti, tra i quali figura una distribuzione di aiuti umanitari associata allo svolgimento di visite mediche a favore di circa 50 bambini, effettuate da sanitari sia afghani sia italiani. Alla cerimonia, cui hanno preso parte il Comandante del Regional Command West, Generale di Brigata Ignazio Gamba, e il Comandante del 207° Corpo d’Armata afghano, generale Taj Mohammed Jahed, erano presenti le principali autorità della regione ovest del Paese.

 

I SASSARINI E SANT'EFISIO

IL 151° corre la maratona di cagliari in memoria delle vittime di boston

CAGLIARI, 1 MAGGIO 2013 - I "sassarini" hanno rinnovato l'omaggio a Sant'Efisio con una Messa solenne celebrata, alle 10, da Don Gianmario, per due volte con la SASSARI in Afghanistan. Durante la funzione, che è stata caratterizzata dai canti sacri del Coro polifonico maschile S'Arrodia di Sinnai, sono stati ricordati i Caduti alla presenza di familiari e di militari feriti nelle missioni all'estero. Una folta rappresentanza dei Reparti della Brigata ha successivamente partecipato alla Processione di Sant'Efisio, portando le reliquie del Santo affidate in custodia al 151° e racchiuse nel reliquario in argento realizzato dall'orafo cagliaritano Francesco Busonera.

 MORENO MARCHETTI: LA GRINTA DI UN CAMPIONE
 

Il 2 Dicembre 2010 ha subito l'amputazione traumatica di entrambi i piedi in un incidente automobilistico avvenuto mentre tornava a casa dalla caserma. Il 6 Dicembre 2011 è rientrato in servizio attivo al TERZO Bersaglieri grazie a due protesi e ha ripreso a fare attività sportiva. E ora Moreno Marchetti  è pronto a partecipare alla sua prima gara federale: a Grosseto dal 10 al 12 Maggio 2013. Un esordio impegnativo: si tratta, infatti, dei Campionati Paralimpici Italiani Assoluti e di Pentathlon. Unico rimpianto, per Moreno, quello di non poter gareggiare con le stellette. Ma la campagna di sensibilizzazione per arrivare alla costituzione di una sezione dedicata allo sport paralimpico anche nel Centro Sportivo Esercito è appena cominciata.

MONUMENTI APERTI: "ASSALTO" AL MUSEO DELLA BRIGATA SASSARI
SASSARI, 8 MAGGIO 2013 - Con oltre tremila visitatori, il Museo Storico della Brigata SASSARI è risultato essere, ancora una volta, il più visitato dei 50 siti monumentali aperti al pubblico a Sassari, in occasione della 17/ma edizione regionale della manifestazione “Monumenti Aperti”. L’annuale appuntamento, organizzato dagli Assessorati regionali del Turismo, Artigianato e Commercio e della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, si è svolto nel capoluogo turritano nelle giornate di sabato 4 e domenica 5 maggio scorsi.
Il Museo, realizzato nel 1992 con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna, custodisce le tradizioni dei leggendari “Diavoli Rossi”, il cui mito continua ad affascinare e a richiamare migliaia di visitatori (tra essi numerose scolaresche) i quali, accompagnati dal Direttore del Museo Storico e dai suoi collaboratori, hanno la possibilità di effettuare una visita guidata all’interno delle sale espositive ubicate al piano terra della ottocentesca caserma “La Marmora”. Il percorso espositivo, incentrato sul tema della Grande Guerra, si sviluppa attraverso cinque sale che custodiscono un’interessante documentazione fotografica sugli eventi bellici nei quali i reggimenti sardi diedero prova del loro straordinario valore. Particolare interesse destano le uniformi d’epoca ed i cimeli appartenuti ai personaggi che con il loro eroismo contribuirono ad alimentare il mito della Brigata SASSARI. Tra essi spiccano le figure del Generale Giuseppe Musinu, del Capitano Emilio Lussu, dell’Aiutante di Battaglia Raimondo Scintu e del Tenente Alfredo Graziani, autore quest’ultimo di gran parte della collezione fotografica esposta.
“La Brigata SASSARI ha aderito con entusiasmo all’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale di Sassari - ha sottolineato il Generale Manlio Scopigno, Comandante della Grande Unità - è per me motivo di grande soddisfazione constatare il sempre maggiore interesse della gente, di qualsiasi età ed estrazione sociale, verso il patrimonio storico ed i valori della SASSARI trasmessoci dai nostri predecessori. Ai Sassarini di oggi il compito di custodirli e tramandarli alle future generazioni poiché patrimonio morale della Sardegna intera”. Nei prossimi giorni il Museo proseguirà le attività culturali a favore delle scuole della Sardegna, che nella visita guidata agli spazi espositivi trovano interessanti punti di riferimento per approfondire le conoscenze storiche sul contributo offerto dai Sardi alla causa nazionale nella guerra che, novantacinque anni orsono, portò a compimento il progetto risorgimentale dell’Unità Nazionale, nel corso del quale la Sardegna ebbe un ruolo di rilievo attraverso il grande contributo offerto dalla Brigata SASSARI.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
A SCUOLA DI VALORI AL 152° REGGIMENTO FANTERIA DELLA BRIGATA SASSARI
SASSARI, 9 MAGGIO 2013 - Ieri mattina, accompagnati dalle loro maestre, 26 bambini della Scuola materna dell’Istituto Comprensivo "Li Punti" di Sassari hanno trascorso alcune ore nelle aree verdi della caserma “Gonzaga”, sede del 152° Reggimento fanteria “Sassari”, dove sono stati accolti dal Comandante del Reggimento, Colonnello Nicola Piccolo, e da tutti i “Sassarini” presenti. L’iniziativa, nata per volere del corpo docente dell’istituto infantile, ha trovato fin da subito il pieno favore della Brigata SASSARI che ne ha reso possibile la realizzazione. Oltre alla piacevole passeggiata in caserma, i bambini hanno avuto modo di apprezzare l’importanza del lavoro svolto dai “Dimonios” al servizio della pace e di condividere i valori universali di generosità e di uguaglianza. Al termine dell’incontro, ciascun bambino ha ricevuto in dono l’attestato ricordo di “Sassarino ad honorem”. 
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

XX CORSO UNIVERSITARIO MULTIDISCIPLINARE DI EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO
SASSARI, 9 MAGGIO 2013 - Questa mattina, nella sala Milella dell’Università degli Studi di Sassari, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del XX Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione allo Sviluppo “Le vie del cambiamento”, organizzato dal Comitato Provinciale per l’UNICEF di Sassari in collaborazione con l’Ateneo turritano.
All’incontro sono intervenuti il professor Sergio Vacca, docente di Scienza del Suolo e moderatore dei lavori, il Magnifico Rettore dell’Università di Sassari, professor Attilio Mastino, il Comandante della Brigata SASSARI, Generale Manlio Scopigno, la Presidente del Comitato provinciale di Sassari per l’Unicef, Professoressa Silvana Pinna ed una soldatessa del 152° Reggimento fanteria “Sassari”, frequentatrice del corso. La collaborazione tra l’Università e la Brigata SASSARI ha permesso l’ammissione al corso universitario di personale femminile dei “Dimonios”, garantendo - di fatto -un’opportunità di crescita formativa che consentirà alle “Sassarine” di acquisire un bagaglio di conoscenze utili ad una sempre maggiore comprensione delle dinamiche relative alla cooperazione internazionale, alla promozione ed al rispetto dei diritti umani e dell’infanzia nei paesi in guerra.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
“L’ANTICA MALEDIZIONE”: PRESENTATO AL CIRCOLO DEI “DIAVOLI ROSSI” IL NUOVO ROMANZO DEL GENERALE NICOLO’ MANCA
SASSARI 10 MAGGIO 2013 - Nei locali del circolo “Diavoli Rossi” della caserma “La Marmora”, sede del Comando Brigata SASSARI, Nicolò Manca – già generale dell’Esercito e primo comandante sardo della Brigata SASSARI alla quale ha lasciato il celebre inno «Dimonios» – ha presentato il suo ultimo libro “L’antica maledizione”. Nel romanzo l'autore torna narrativamente a Ortueri, il paese natio, ove si ritrova immerso nel mondo della sua infanzia fatto di antichi ricordi, di volti invecchiati e di un delitto d'onore, quasi dimenticato, avvenuto nel 1935: una storia d'amore e di morte che Nicolò Manca inserisce nelle trame dell'antica maledizione che per anni ha perseguitato la "razza" dei Decortes, la dinastia della propria madre.
Alla presentazione del libro, oltre a numerosi ospiti, era presente il Comandante della Brigata “Sas-sari”, Generale Manlio Scopigno.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
MORENO MARCHETTI DUE VOLTE SUL PODIO ALLA PRIMA GARA FEDERALE: BRONZO NEL GETTO DEL PESO E NEL LANCIO DEL DISCO ai Campionati Paralimpici Italiani Assoluti e di Pentathlon a Grosseto
GROSSETO, 12 MAGGIO 2013 - Con una distanza di 17,95 metri nel lancio del disco e di 8,29 metri nel getto del peso, il Caporal Maggiore Capo Moreno Marchetti, del 3° Reggimento bersaglieri della Brigata SASSARI, ha conquistato due bronzi ai Campionati Paralimpici Italiani Assoluti e di Pentathlon, disputatisi a Grosseto dal 10 al 12 maggio.
PREGHIERE DI UN CAPPELLANO PRESENTATO AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO
TORINO, 18 MAGGIO 2013 - Il libro "PREGHIERE DI UN CAPPELLANO MILITARE IN AFGHANISTAN", scritto da Don Gianmario Piga, Cappellano del 151° Reggimento Fanteria SASSARI e del Comando Militare Autonomo della Sardegna è stato presentato con successo al Salone del libro di Torino con la partecipazione dell'Ordinario Militare d'Italia, Mons. Vincenzo Pelvi, e del Comandante della Brigata SASSARI, Gen. Manlio Scopigno. "Sono felicissimo per la pubblicazione di questo mio nuovo scritto dedicato - ha detto Don Gianmario - a tutti i ragazzi del mitico 151° Fanteria SASSARI, con le bellissime illustrazioni di Raimondo Picci".
CAVALCATA SARDA CON UN "PEZZO" DI BRIGATA SASSARI
SASSARI, 19 MAGGIO 2013 - Un "pezzo" di Brigata SASSARI ha sfilato questa mattina in occasione della 64a edizione della "Cavalcata Sarda", una delle principali manifestazioni culturali e folkloristiche della Sardegna che si svolge a Sassari la penultima domenica di maggio. Si tratta della signora Rosella, moglie del generale Manlio Scopigno, comandante della Brigata SASSARI, che ha sfilato con il costume tradizionale di Bitti. Dagli spalti della tribuna d'onore allestita in piazza d'Italia, il generale Scopigno ha applaudito la consorte e i 250 tra cavalieri ed amazzoni e gli oltre 3000 partecipanti alla manifestazione in rappresentanza dei 65 gruppi folklorisitici provenienti da numerosi paesi della Sardegna che hanno animato una delle più ricche ed affascinanti sfilate dell'Isola.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
DONAZIONI DI SANGUE AL 152° REGGIMENTO FANTERIA “SASSARI”
SASSARI, 27 MAGGIO 2013 - Una raccolta di sangue è stata effettuata nei giorni scorsi dal personale medico dell’AVIS comunale di Sassari, recatosi con un’autoemoteca nel piazza d’armi della caserma “Gonzaga”, sede del 152° Reggimento fanteria “Sassari”. L’iniziativa, promossa dal Comando Brigata SASSARI, ha trovato la piena disponibilità del Comandante di Reggimento, Colonnello Nicola Piccolo, e dei numerosi “Sassarini” presenti in caserma, ai quali il professor Luigi Lubinu - presidente AVIS del capoluogo turritano - ha espresso sentimenti di riconoscente gratitudine per la riuscita dell’iniziativa, frutto di una solidale e significativa adesione dei donatori in mimetica, a conferma del già solido legame esistente tra i “Dimonios” e la comunità del territorio. Analoga iniziativa è stata intrapresa anche nella centralissima Piazza d’Italia, ove il Reparto Comando e Supporti Tattici della Brigata ha allestito alcune tende modulari, all’interno delle quali numerosi cittadini hanno sostato per aderire alla “Giornata della prevenzione”, denominata “Goccia su goccia”, organizzata dal Segretariato Italiano Studenti di Medicina (SISM) allo scopo di promuovere un percorso di sensibilizzazione relativo alla donazione del sangue, rivolto all'intera cittadinanza e, in particolare, ai giovani ed agli studenti delle scuole superiori e dell'università.
A SCUOLA DI TOPOGRAFIA CON LA BRIGATA “SASSARI”
SASSARI, 28 MAGGIO 2013 - Lunedì 27 maggio, nella terrazza panoramica del Parco delle Rimembranze di Sennori, in provincia di Sassari, si è svolto l’ultimo di una serie di incontri didattici nel corso dei quali, coordinati dal Tenente Colonnello Pasquale Orecchioni, alcuni ufficiali, sottufficiali e graduati del Comando Brigata “Sassari” e del 152° Reggimento fanteria, hanno illustrato agli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo di Sennori le principali nozioni di topografia, cartografia ed orientamento.
Durante l’attività teorica, svolta alla presenza degli insegnanti e della dirigente dell’Istituto, la Dottoressa Ivana Camboni, i “Sassarini” hanno mostrato ai giovani studenti i principali strumenti in uso per imparare le tecniche dell’orientamento, quali la cartografia dell’Istituto Geografico Militare di Firenze, la bussola e il Sistema di Posizionamento Globale (GPS). Nella fase pratica, invece, gli alunni di Sennori - desiderosi ed entusiasti di muovere i primi passi nel mondo delle carte e degli strumenti topografici - si sono cimentati nella risoluzione di alcuni esercizi finalizzati ad acquisire e sviluppare le capacità necessarie per imparare a determinare la propria posizione sul terreno, calcolare le coordinate di una meta prestabilita e individuare il percorso da seguire per giungervi a destinazione. L’iniziativa ha riscosso il plauso del corpo docente, degli studenti, dei loro familiari e del sindaco di Sennori Roberto Desini, intervenuto per l’occasione.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
55° Pellegrinaggio Militare Internazionale a Lourdes
Dal 24 al 27 maggio 2013 si è svolto il 55° Pellegrinaggio Militare Internazionale a Lourdes. Alla celebrazione hanno preso parte migliaia di pellegrini provenienti da circa trenta Paesi, i più numerosi dei quali, dopo i francesi, sono stati gli oltre tremila rappresentanti delle Forze armate italiane, guidati dall’Ordinario Militare, l'Arcivescovo Vincenzo Pelvi. L'ultima giornata si è conclusa, per i pellegrini italiani, con una Messa celebrata dall'Arcivescovo Pelvi nella Chiesa di San Pio X. Nella foto la concelebrazione dei Cappellani militari sardi, caratterizzata dalle musiche sacre suonate con le launeddas dal 1° Maresciallo Luogotenente Sebastiano Soggiu del 3° Bersaglieri.
 

FESTA REPUBBLICA: LA "SASSARI" SFILA NEL RICORDO VITTIME NASSIRIYA
SASSARI, 2 GIUGNO 2013 - La Brigata SASSARI, nell’ambito del settore dell’Esercito Italiano, ha aperto la parata militare del 2 Giugno lungo la suggestiva cornice di via dei Fori Imperiali. Una decisione assunta in occasione del 10° anniversario dell’attentato terroristico di Nassiriya del 12 novembre 2003, perpetrato in Iraq ai danni del contingente italiano su base Brigata SASSARI durante l’operazione “Antica Babilonia”, in cui persero la vita 5 soldati dell’Esercito (tra i quali - nei ranghi della Brigata SASSARI - il Capitano Massimo Ficuciello ed il Maresciallo Capo Silvio Olla), 12 carabinieri, 2 connazionali civili e 9 iracheni.I “Sassarini”, con in testa la pluridecorata Bandiera di Guerra del 151° Reggimento fanteria “Sassari” seguita da una Compagnia di formazione dello stesso reparto, hanno sfilato sulle note di “Dimonios”, il celebre inno dei “Diavoli Rossi”, intonato dai 30 componenti della Banda musicale diretta dal 1° Maresciallo Luogotenente Andrea Atzeni. Per la prima volta, l’inno della “Sassari”, divenuto oramai l’inno della Sardegna, è stato accompagnato dalle “launeddas”, uno dei più suggestivi ed antichi strumenti musicali a fiato che l’Isola può vantare e che maggiormente richiama le sonorità più autentiche della tradizione musicale sarda.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

BRIGATA “SASSARI”: UN CORSO DI DIFESA PERSONALE PER LE DONNE CHE HANNO SUBITO VIOLENZA
SASSARI, 3 GIUGNO 2013 - Nell’ambito delle iniziative finalizzate al sostegno delle fasce più deboli della popolazione, la Brigata SASSARI ed il Soroptimist International Club di Sassari hanno organizzato un corso di difesa personale rivolto, su base volontaria, ad alcune delle donne che, in passato, hanno vissuto situazioni di maltrattamento, violenza fisica e sessuale. Un istruttore di difesa personale della Brigata SASSARI  avrà il compito di illustrare alle partecipanti i principi fondamentali della self defense, insegnando loro le tecniche per la difesa dalle aggressioni, ma anche lavorando sull’aspetto psicologico, in modo da fornire alle donne la possibilità di acquisire maggiore fiducia e sicurezza in se stesse. Contestualmente, una psicologa del Soroptimist garantirà loro il supporto psicologico necessario al superamento del trauma subìto. L’attività, sponsorizzata dal CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale), consta di due incontri settimanali di un’ora che avranno luogo, nell’arco di due mesi, in una palestra messa a disposizione gratuitamente dal Centro Sportivo “Guido Sieni”.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
LA BRIGATA “SASSARI” E IL PROGETTO COMENIUS “GLOBAL POVERTY AND US”
SASSARI, 4 GIUGNO 2013 - Nei giorni scorsi, su invito della dottoressa Patrizia Mercuri, dirigente scolastico del 1° Circolo Didattico “San Donato”, il Colonnello Francesco Bruno, Capo di Stato Maggiore della Brigata SASSARI, ha incontrato gli alunni dell’istituto sassarese ai quali ha illustrato la storia della Brigata SASSARI e le attività che i “Dimonios” svolgono all’estero durante le missioni internazionali per il mantenimento della pace.
L’iniziativa, che rientra nell’ambito del progetto Comenius “Global poverty and us”, si prefiggeva lo scopo di far conoscere le attività che i soldati italiani svolgono in favore delle popolazioni che vivono il dramma della guerra, al fine di far acquisire agli studenti una sempre maggiore consapevolezza degli effetti delle nuove povertà e favorire un clima di solidarietà intergenerazionale ed intercomunitaria riguardo a tale tematica. “Comenius” è un progetto europeo che annualmente crea alleanze tra gli istituti scolastici di diversi Paesi dell’area comunitaria per favorire il confronto tra sistemi scolastici sempre più aperti e più orientati alla partecipazione del “pianeta scuola” nei processi volti a definire nuovi modelli di sviluppo sociale, culturale ed economico nel territorio europeo.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
 

 

ALESSANDRO PIBIRI, PRESENTE!
1° Caporal Maggiore Alessandro PIBIRI, del 152° Reggimento fanteria "Sassari" morto in Iraq il 5 Giugno 2006 per le ferite riportate in un attentato con un ordigno improvvisato, mentre a bordo di un VM 90 a 100 chilometri a nord di Nassirija stava scortando un convoglio logistico britannico diretto a Tallil e proveniente dalla confinante provincia del Maysan.
Alessandro era nato a Cagliari il 16 Novembre del 1981.
Foto del Ministero della Difesa

IL TERZO BERSAGLIERI COMMEMORA PAPA' LAMARMORA
CAPO TEULADA, 7 GIUGNO 2013 - Alessandro Ferrero della Marmora, il fondatore del Corpo dei Bersaglieri morto a Balaklava il 7 Giugno 1855 durante la Campagna di Crimea, è stato ricordato durante l'alzabandiera al Terzo Bersaglieri dal Comandante del Reggimento, Colonnello Corrado Carlini. Per l'occasione il busto bronzeo recentemente restaurato di Papà Lamarmora, come i Bersaglieri chiamano affettuosamente il loro fondatore, è stato portato sulla piazza d'armi davanti alla Bandiera. VEDI  LE FOTO DEL 1° MARESCIALLO LUOGOTENENTE SEBASTIANO SOGGIU (3° BERSAGLIERI)

LA RELAZIONE DEL MINISTRO DELLA DIFESA

IL CAP. GIUSEPPE LA RO-SA IN AFGHANISTAN IN UNA FOTO TRATTA DAL SUO PROFILO FACE-BOOK

 
AFGHANISTAN: ATTACCO A MILITARI ITALIANI. UNA VITTIMA E TRE FERITI.
SASSARI, 8 GIUGNO 2013 - Nella mattinata di oggi, alle ore 10.30 locali (07.00 italiane) un VTLM "Lince" appartenente ad un convoglio del Military Advisor Team della Transition Support Unit South (TSUS) che stava rientrando nella base di Farah, dopo aver svolto attività in sostegno alle unità dell'esercito afghano, è stato oggetto di un attacco da parte di elementi ostili a seguito del quale un militare italiano è rimasto ucciso ed altri 3 hanno riportato ferite. Sono in corso accertamenti per chiarire la dinamica dell'accaduto. Il militare deceduto è il capitano Giuseppe La Rosa, 30 anni, effettivo dal dicembre del 2012 al 3° Reggimento bersaglieri della Brigata "Sassari" di stanza a Capo Teulada.I tre militari rimasti feriti sono effettivi, rispettivamente, al 82° Reggimento fanteria “Torino” ed all’8° Reggimento Bersaglieri.
Originario di Barcellona Pozzo di Gotto (Me), celibe, La Rosa lascia i genitori e due fratelli. Ufficiale addetto all'Ufficio Operazioni ed Addestramento del 3° Reggimento bersaglieri, era partito in missione in Afghanistan a marzo 2013 e sarebbe dovuto rientrare in Patria a settembre 2013. Aveva preso parte a 3 missioni all'estero (due in Kosovo - 2007 e 2009 - ed una in Afghanistan nel periodo ottobre 2011- marzo 2012). Nel ricordo di tutti i bersaglieri del 3° Reggimento e del suo Comandante – il colonnello Corrado Carlini - il capitano La Rosa era un ufficiale solare, sempre disponibile, professionalmente preparato e che bene si era inserito nella realtà del reggimento.
Il Comandante della Brigata Sassari, Generale Manlio Scopigno, a nome di tutti i "Sassarini", ha espresso ai familiari del capitano Giuseppe La Rosa sentimenti di profondo cordoglio e solidarietà.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

MAGGIORE LA ROSA COMMEMORATO A CAPO TEULADA
CAPO TEULADA, 14 GIUGNO 2013 - E’ un abbraccio simbolico e affettuoso quello che i militari della Brigata SASSARI, con la partecipazione di personale del Comando Militare Autonomo della Sardegna, del 1° Reggimento corazzato e dell’Associazione Nazionale Brigata “Sassari” hanno rivolto al Maggiore Giuseppe La Rosa, l’ufficiale dei bersaglieri deceduto in Afghanistan l'8 giugno scorso. Ieri pomeriggio, a Capo Teulada, si è infatti tenuta una messa in memoria del Maggiore del Glorioso Terzo, officiata dai cappellani militari Don Giancarlo Caria e Don Gianmario Piga. Pur non essendo Sardo, il Maggiore La Rosa apparteneva alla grande famiglia militare che prende il nome di Brigata SASSARI. Così, attraverso i suoi “Sassarini”, la terra di Sardegna saluta il commilitone Caduto nell’adempimento del proprio dovere.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

CAPO DI SME ASSISTE AD ESERCITAZIONE BRIGATA SASSARI
CAPO TEULADA, 14 GIUGNO 2013 - Ieri mattina, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Claudio Graziano, è stata condotta, presso il poligono di Capo Teulada, una esercitazione a fuoco a cura del 152° Reggimento fanteria della Brigata SASSARI, unitamente ad assetti del 5° Reggimento Genio Guastatori, del 3° Reggimento bersaglieri e del 21° Gruppo Squadroni “Orsa Maggiore”, tesa a dimostrare le potenzialità dell'area addestrativa sarda, attraverso l’uso di tutte le armi e di tutti i sistemi d’arma in dotazione ai reparti della Brigata SASSARI. Erano presenti all’esercitazione il Comandante del Comando delle Forze Operative Terrestri, Generale Roberto Bernardini, il Comandante del 2° Comando delle Forze di Difesa, Generale Vincenzo Lops, il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, Generale Giangiacomo Calligaris e il Comandante della Brigata SASSARI, Generale Manlio Scopigno, In tale contesto, i fanti del 152° Reggimento fanteria “Sassari”, al comando del Colonnello Nicola Piccolo, hanno condotto un’operazione terrestre che ha visto l’impiego sul terreno di circa 200 uomini e di oltre 50 mezzi di vario tipo tra cui il VTLM “Lince”, il Veicolo Tattico Leggero Multiruolo impiegato dall’Esercito nei più diversificati contesti operativi.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
177° ANNIVERSARIO CORPO DEI BERSAGLIERI AL GLORIOSO TERZO
CAPO TEULADA, 18 GIUGNO 2013 - Il 18 Giugno 1836 Carlo Alberto, Re di Sardegna, firma il decreto che istituisce il Corpo dei Bersaglieri nell'Armata Sarda e Alessandro La Marmora comincia l'addestramento delle prime compagnie della nuova, moderna, fanteria leggera. Auguri a tutti i Bersaglieri e, in particolare, ai Bersaglieri sassarini del Glorioso TERZO. Il Colonnello Comandante Corrado Carlini, accompagnato dal presidente regionale dell'Associazione Nazionale Bersaglieri, Giancarlo Scarteddu, dal Cappellano Don Giancarlo Caria, dal Sottufficiale di Corpo, Luogotenente Roberto Sori, dal picchetto d'onore e dal trombettiere della Banda della Brigata SASSARI Carla Scalas, ha solennizzato la ricorrenza nel ricordo del Maggiore Giuseppe La Rosa e di tutti i Caduti deponendo omaggi floreali sul monumento nella Caserma "Salvatore Pisano", davanti alla lapide che ricorda il Sottotenente Andrea Nardulli e sul cippo eretto in ricordo dei cinque Bersaglieri del X Battaglione "Bezzecca" (Sottotenente Michele Raffa, del Caporale Fabrizio Righini e dei Bersaglieri Ercole Quinto, Giancarlo Pavan e Ciro Dercenno) travolti e uccisi da un'auto il 26 Novembre 1976 mentre percorrevano a piedi la strada che costeggia il poligono di Capo Teulada dov'erano in addestramento.
L'ABBRACCIO DI TEMPIO ALLA BRIGATA SASSARI
TEMPIO PAUSANIA, 21 GIUGNO 2013 - A conclusione dell'esercitazione "Sandalyon 2013", che ha visto impiegati i quadri della Grande Unità nella pianificazione di operazioni all'estero con la partecipazione anche di organizzazioni internazionali governative e non governative, la Brigata SASSARI e il Comune di Tempio Pausania, città dove nel 1915 fu costituito il 152° Reggimento Fanteria, hanno deposto una corona sul Monumento ai Caduti nel Parco delle Rimembranze. Un corteo, preceduto dalla Banda della Brigata SASSARI è partito alle 11 da piazza Gallura e ha raggiunto il sito cittadino che ricorda i Caduti della Brigata SASSARI. Nella foto il sindaco di Tempio Pausania, Romeo Frediani, e il Comandante della Brigata SASSARI, Gen. Manlio Scopigno, con i bimbi delle scolaresche cittadine che hanno partecipato alla cerimonia.
I DIMONIOS VINCONO PRIMO TROFEO TETRATHLON MILITARE
CAGLIARI, 22 GIUGNO 2013 - Il Team “A” della Brigata SASSARI ha vinto il primo Trofeo di Tetrathlon Militare organizzato dalla Brigata PINEROLO al quale hanno partecipato 12 squadre provenienti da tutte le Brigate dipendenti dal 2° Comando delle Forze di Difesa. Le prove, svoltesi dal 17 al 21 giugno nell’area addestrativa "Antonio Paperi", comprendevano la corsa campestre sulla distanza dei 3000 metri, il campo di addestramento ginnico sportivo militare (CAGSM), il lancio di precisione di bomba a mano inerte alle distanze 15 - 20 - 25 metri e il percorso "Soldato Atleta" (in sperimentazione nell’ambito del 2° FOD). Il Trofeo è stato consegnato dal Comandante della Brigata Meccanizzata PINEROLO, Generale Carlo Lamanna, ai "sassarini" del 151° Reggimento Fanteria "Sassari" maresciallo ordinario Bernardo Putzu, sergente maggiore Pierpaolo Agus, 1° caporal maggiore Sara Palmas e 1° caporal maggiore VFP4 Giovanni Pisu. Sara Palmas, totalizzando 2950 punti si è aggiudicata la vittoria individuale nella categoria Donne, mentre il sergente maggiore Giangiuseppe Sitzia, del Team B della SASSARI si è aggiudicato la classifica individuale nel lancio della bomba a mano. Il Generale Lamanna, nel discorso di saluto alle squadre, ha sostenuto che il Trofeo lo hanno vinto la competizione leale e l'entusiamo di tutti.
A PATTADA CIPPO IN ONORE DEI SASSARINI
PATTADA, 22 GIUGNO 2013 - Il Comune di Pattada ha voluto, sul colle di San Gavino, un cippo in memoria degli "intrepidi della Brigata SASSARI, eroici combattenti di una stirpe più che ferrea". L'inaugurazione del monumento ai Sassarini è avvenuta alla presenza di tutta l'amministrazione comunale, del Generale Manlio Scopigno, Comandante della SASSARI, e dellla Banda Musicale, diretta dal Maestro Andrea Atzeni, che ha guidato il corteo per le vie di Pattada fino alla sommità del colle dove è stato eretto il cippo.

GEN. MADEDDU DESIGNATO COMANDANTE ESERCITO REGIONE PUGLIA
CAGLIARI, 28 GIUGNO 2013 - Il Generale di Brigata Natalino Madeddu, Vice Comandante del Comando Militare Autonomo della Sardegna, assumerà a breve l'incarico di Comandante Militare Esercito nella Regione Puglia. Prima di lasciare l'attuale incarico, il Gen. Madeddu, che è il 36° Comandante della Brigata SASSARI, ha effettuato una visita di commiato dei Comandi e Reparti dipendenti dislocati nell’Isola (1° Reggimento Corazzato di Teulada, Centro Documentale di Cagliari, Reparto Supporto Logistico di Nuoro e Centro Ippico Militare di Cagliari). Durante le visite, il Generale Madeddu ha incontrato il personale civile e militare, con i quali ha voluto complimentarsi personalmente per l’importante lavoro svolto ed ha espresso la sua soddisfazione, per i risultati conseguiti. La visita è proseguita con l'incontro con Sindaci di Teulada e Sant'Anna Arresi. L’alto Ufficiale, nell’ambito della visita al personale della Caserma “Loy”, ha successivamente incontrato il Prefetto ed il Sindaco della Città di Nuoro. Il Generale Madeddu, nelle due giornate di visita, ha incontrato i familiari del Maresciallo Silvio Olla e del Caporal Maggiore Scelto Alessandro Pibiri, caduti in Iraq nel 2003 e nel 2006 e nell’occasione ha deposto una composizione floreale presso i rispettivi luoghi di sepoltura di Sant’Antioco e Selargius.

BANDA BRIGATA SASSARI IN CAMPO PER ESTATE TURRITANA
SASSARI, 1 LUGLIO 2013 - Da luglio a ottobre, ogni primo giovedì del mese, la Banda della Brigata SASSARI proporrà un concerto itinerante nelle vie del centro storico del capoluogo turritano. a formazione musicale, che si è ritagliata un ruolo di primo piano in Italia tra quelle di settore e che nel 2013 festeggia il 25/mo anno di attività, eseguirà i principali pezzi del proprio repertorio, che varia dai brani tipici delle bande militari ad altri più classici, con opere di Rossini, Verdi, Puddu, Sousa, Beethoven e altri compositori. L'iniziativa, inserita dal Comune di Sassari nel programma di "Sassari Estate" allo scopo di contribuire all'animazione e al rilancio del centro storico cittadino nel periodo estivo, è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sindaco Gianfranco Ganau, il Comandante della Brigata SASSARI, Generale Manlio Scopigno, l'editore Carlo Delfino, il direttore generale della Banca di Sassari, Paolo Porcu, il presidente della Confidi Commercio, Salvatore Desole, il presidente del Club Rotary Sassari, Giovanni Conoci, e il presidente del Club Rotary Silki, Mario Mastino. I concerti si svolgeranno dalle 11 alle 12:30 lungo il suggestivo itinerario di piazza Castello, largo Cavallotti, piazza Azuni, corso Vittorio Emanuele, piazza Santa Caterina, piazza del Comune, piazza Santa Caterina, corso Vittorio Emanuele, via Luzzati, via Brigata Sassari, emiciclo Garibaldi, via Carlo Alberto, piazza d'Italia e piazza Castello. In occasione dei concerti la Carlo Delfino Editore distribuirà mappe tematiche dedicate alla città.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
CALCIO A 5: TORNEO IN MEMORIA DI ALESSANDRO PIBIRI
CAGLIARI, 1 LUGLIO 2013 - Ha preso il via nei campi di gioco del Comprensorio Polisportivo Militare "Generale Gastone Rossi" di via Tramontana a Cagliari, il Torneo Città di Selargius 2013, manifestazione sportiva di calcio a 5 organizzata in memoria di Alessandro Pibiri (nella foto), il Caporale Maggiore Scelto del 152° Reggimento fanteria della Brigata SASSARI Caduto in Iraq il 5 giugno 2006 a seguito di un attentato terroristico perpetrato nel corso della missione "Antica Babilonia". Promossa dagli amici di Alessandro Pibiri in collaborazione con il Comune di Selargius, il Comando Militare Autonomo della Sardegna ed il Comando della Brigata SASSARI, la manifestazione, giunta alla 4a edizione, vede schierate in campo otto formazioni, 5 delle quali composte da militari, una del Comando Militare Autonomo della Sardegna e quattro dei Reggimenti della Brigata SASSARI (151° e 152° Reggimento Fanteria, 3° Reggimento Bersaglieri e 5° Reggimento Genio Guastatori). Alla cerimonia di apertura hanno presenziato i genitori di Alessandro Pibiri,Marco e Luisella, il Comandante del Comando Militare Autonomo della Sardegna, Generale di Corpo d’Armata Claudio Tozzi, e il Comandante della Brigata SASSARI, Generale Manlio Scopigno. Le squadre partecipanti sono state benedette dal cappellano militare Don Gianmario Piga
BRIGATA SASSARI: DONAZIONE D’ACQUA ALLA COMUNITÀ AGRICOLA "S’ASPRU" DI SILIGO
SASSARI, 4 LUGLIO 2013 - 1.500 bottiglie d’acqua sono state donate questa mattina alla c-munità agricola “S’Aspru” di Siligo (SS), da sempre in prima linea per il recupero residenziale di giovani che soffrono di vari tipi di dipendenza. L’iniziativa, promossa dalla Brigata SASSARI, è la risposta all’appello lanciato da Gianni Simula, direttore della San Martino Acque Minerali Srl nonché artefice della importante donazione, al quale è giunto il più sentito ringraziamento di padre Salvatore Morittu, fondatore della comunità.
"In questo particolare momento è quanto mai necessario che una comunità come la nostra si riproponga sempre di più come terra d’incontri – ha detto padre Morittu - il senso di solidarietà e di partecipazione ai progetti in favore dell’uomo sono assolutamente prioritari. Tutti noi – ha concluso il francescano – ci ritroviamo in un unico intento, che è quello di ridare vita e speranza a persone meno fortunate e che fanno più fatica a vivere". Il carico d’acqua (2 bancali di dimensioni 80x120 cm. ciascuno) è stato trasportato su alcuni automezzi messi a disposizione dal 5° Reggimento genio guastatori della Brigata "Sassari".
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI
NUOVO VICE COMANDANTE PER COMANDO MILITARE AUTONOMO SARDEGNA
CAGLIARI, 18 LUGLIO 2013 - Si è svolta lunedì 15 Luglio a Cagliari, nella sala "Versari" del Circolo Unificato, alla presenza del Comandante del Comando Militare Autonomo della Sardegna, Generale di Corpo d’Armata Claudio Tozzi, la cerimonia di avvicendamento nella carica di Vice Comandante del Comando Militare Autonomo della Sardegna fra il Generale di Brigata Natalino Madeddu, che termina il mandato dopo circa quattro anni, e il Generale di Brigata Gian Luca Giovannini, che lo assume proveniente dall’incarico di Capo di Stato Maggiore del Comando Militare Autonomo della Sardegna. Nel corso della cerimonia, il Generale Tozzi ha espresso al Gen. Madeddu “sentita gratitudine per quanto ha fatto per l’alto Comando nell’Isola in questi anni”, mentre al Gen. Giovannini le sue “più vive felicitazioni con i migliori auguri di buon lavoro” nel nuovo incarico.
Il Gen. Giovannini, già Capo di Stato Maggiore del Comando Militare Autonomo della Sardegna dal giugno 2010, proveniente dal 160° Corso di Accademia Militare, ha frequentato il 118° corso Superiore di Stato Maggiore. Durante la sua carriera ha ricoperto incarichi di prestigio, sia nell’area operativa, sia in quella territoriale. E’ laureato in Scienze Strategiche, Croce d’oro per anzianità di servizio, Cavaliere dell’ordine al Merito della Repubblica Italiana, il Generale Giovannini è fregiato inoltre di numerose decorazioni concesse per la partecipazione a diverse missioni di pace (Albania, Bosnia, Kosovo, Afghanistan).
Il Gen. Madeddu, 36° Comandante della Brigata SASSARI, assumerà l'incarico di Comandante Militare Esercito nella Regione Puglia.
UFFICIO PUBBLICA INFORMAZIONE
COMANDO MILITARE AUTONOMO DELLA SARDEGNA
FABIO PORRU (152°) RICORDATO A 10 ANNI DALLA MORTE
CAGLIARI, 19 LUGLIO 2013 - Con una cerimonia nella Cappella del 151° Reggimento Fanteria, la Brigata SASSARI ha ricordato a 10 anni dalla morte Fabio Porru, sassarino di Assemini in forza al 152° Reggimento Fanteria. Porru morì a 29 anni stroncato da un linfoma dopo una lotta coraggiosa, come ha ricordato il cappellano militare Don Gianmario Piga, contro la malattia. Alla cerimonia, presenti i genitori e i parenti di Fabio, hanno presenziato il Comandante Militare Autonomo della Sardegna, Generale di Corpo d'Armata Claudio Tozzi, il Comandante della Brigata SASSARI, Gen. Manlio Scopigno, e i Comandanti del 152°, Col. Nicola Piccolo, e del 151°, Col. Angelo Del Lungo.

3° MEMORIAL "SILVIO OLLA" AL 151°

CAGLIARI, 5 AGOSTO 2013 - Il 151° Reggimento Fanteria si è aggiudicato il 3 Agosto la terza edizione del Memorial "Silvio Olla" imponendosi per 2 a 1 sul 152° nella finalissima del torneo di calcio a 11 al quale hanno partecipato anche le squadre del 3° Bersaglieri, del 5° Genio Guastatori, del Reparto Comando e Supporti Tattici e dell'Asd Isola di Sant'Antioco. Tutte le partite si sono disputate nello Stadio di Sant'Antioco. Nella foto la formazione vincitrice. Primo a destra in piedi il Col. Angelo Del Lungo, 50° comandante del 151° e portiere titolare della squadra di calcio a 11 e di quella a 5.

BRUNO STANO AL COMANDO DEL 1° FOD
VITTORIO VENETO, 9 AGOSTO 2013 - Il Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini (al centro) ha presenziato al cambio del Comandante del 1° Comando Forze di Difesa. Con una breve cerimonia tenutasi oggi a Palazzo Doro Altan, il Generale Giovan Battista Borrini ha ceduto il comando al Generale Bruno Stano, proveniente dallo Stato Maggiore dell’Esercito. Il Gen. Stano è stato il 35° Comandante della Brigata SASSARI. Il Generale Borrini è stato designato a ricoprire un prestigioso incarico nella capitale.
FONTE: http://www.esercito.difesa.it/

CITTADINANZA ONORARIA THIESI ALLA BRIGATA SASSARI
NEL RICORDO DEL GENERALE GIUSEPPE MUSINU

IL 151° FANTERIA ABBRACCIA LE FAMIGLIE DEI SASSARINI CHE HANNO PERSO I LORO CARI
CAGLIARI, 9 SETTEMBRE 2013 -
Cerimonia in ricordo dei Caduti al 151° Fanteria. Prima di lasciare l'incarico di comando nell'ultima decade di settembre, il Col. Angelo Del Lungo ha voluto ancora una volta abbracciare le famiglie dei Sassarini che hanno perso i loro cari. Nella foto a dx, il Cappellano Don Gianmario Piga, in preghiera davanti alle foto dei militari defunti. Sotto alcuni momenti della Messa.
GHILARZA, 27 SETTEM-BRE 2013 - Con una solenne cerimonia organizzata dal Co-mune di Ghilarza, con la collaborazione tecnica della Sezione di Oristano dell'Unio-ne Nazionale Sottufficiali Ita-liani (UNSI), è stata conferita la Croce d'argento al Valore dell'Esercito al 1° Caporal maggiore Fabrizio Cinus, già in forza al Reparto Comando e Supporti Tattici della Brigata SASSARI e attualmente in servizio nell'Arma dei Carabi-nieri. Cinus (nella foto mentre riceve un attestato dal sindaco di Norbello, Antonio Pinna, presente alla cerimonia con gli altri sindaci del territorio) il 30 Gennaio 2006, nonostante fosse stato ferito dall'esplo-sione di un ordigno al passag-gio del suo veicolo, continuò dalla ralla a contrastare gli as-salitori, consentendo lo sgan-ciamento e la messa in salvo di tutti i componenti della pattu-glia che erano stati incaricati di compiere una missione umani-taria nel villaggio di Al Fahud. Alla cerimonia, oltre alle autorità civili e militari col pre-fetto di Oristano Giovanni Russo, hanno partecipato le scolaresche di Ghilarza e dei paesi vicini.
 FOTO: COURTESY ARMA CARABINIERI.
GRAFENWOEHR (Germania), 16 OTTOBRE 2013 - Il Comando della Brigata SASSARI, agli ordini del Generale Manlio Scopigno, ha partecipato all’esercitazione NATO "Unified Endeavor 2013" (dall'8 al 17 ottobre) nella base americana di Grafenwoehr, sede del Joint Multi-national Simulation Center, il centro di simulazione interforze multinazio-nale degli Stati Uniti in Europa. La transizione, il consolidamento delle forze di sicurezza, lo sviluppo e la governabilità dell'Afghanistan sono stati i principali temi dell’eserci-tazione. Co-diretta dal generale tedesco Erhard Buehler e dal ge-nerale statunitense Brian J. Watson, l'esercitazione - che ha coinvolto più di 5000 partecipanti tra civili e militari di 33 diverse nazioni - si prefiggeva lo scopo di affinare il lavoro di e l'addestramento degli staff del quartier generale di ISAF (International Security Assistance Force) e dei comandi subordinati tra i quali il Comando a guida italiana nella Regione Ovest (RC-W).
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE
COMANDO BRIGATA SASSARI

NATO: COMANDO BRIGATA SASSARI IN GERMANIA PER ESERCITAZIONE "UNIFIED ENDEAVOR 2013"

ESERCITAZIONE BRIGATA SASSARI IN POLONIA
SASSARI, 28 OTTOBRE 2013 - Si è conclusa il 25 Ottobre scorso, nella base di Bydgoszcz, in Polonia, sede del Joint Force Training Centre, il centro di addestramento interforze della NATO in Europa, un’importante esercitazione congiunta che ha coinvolto più di 300 partecipanti civili e militari di diverse nazioni tra i quali, oltre ad esponenti delle forze di sicurezza afghane, anche numerosi militari della Brigata SASSARI. Sarà infatti il 152° Reggimento fanteria “Sassari”, agli ordini del Colonnello Nicola Piccolo, l’unità dell’Esercito Italiano designata nel 2014 per assistere le forze di sicurezza afghane durante la fase finale della transizione nella regione occidentale dell’Afghanistan, già da tempo avviata dalla NATO nell’intero paese asiatico.
Scopo dell’esercitazione, che aveva preso il via il 15 ottobre scorso, l’addestramento dei team di assistenza militare nella pianificazione congiunta di una serie di operazioni condotte a supporto delle forze di sicurezza afghane in uno scenario di riferimento ispirato al massimo realismo.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

TRE EX COMANDANTI BRIGATA SASSARI SI RITROVANO A PADOVA
SASSARI, 3 NOVEMBRE 2013 - Tre ex comandanti della Brigata SASSARI si sono ritrovati assieme il 3 ottobre scorso al Circolo Unificato di Presidio di Padova, dove si è svolta la cerimonia di avvicendamento fra il Generale di Corpo d'Armata, Enrico Pino (Comandante uscente e 34° Comandante SASSARI) ed il Generale di Corpo d'Armata, Bruno Stano (Comandante subentrante e 35° Comandante SASSARI) alla presenza del Comandante Militare della Capitale, Generale di Corpo d’Armata Mauro Moscatelli, 32° Comandante della SASSARI, e delle principali autorità civili e militari della città di Padova.
Il Generale Bruno Stano è subentrato al vertice del Comando Forze di Difesa Interregionale Nord, costituitosi nell’ambito del riassetto organizzativo dell’Esercito, il primo ottobre 2013 assorbendo, oltre alle funzioni del Comandante Militare Esercito “Veneto” anche alcuni importanti compiti del disciolto 1° Comando Forze di Difesa. Il nuovo Comando Forze di Difesa Interregionale Nord oltre ad essere competente per le attività territoriali legate alla promozione del reclutamento o alla gestione delle forze di completamento volontarie, si occuperà di particolari ed importanti operazioni e concorsi operativi e non che la Forza Armata fornisce ad Istituzioni ed associazioni locali, alla Protezione Civile ed alle Forze di Polizia su tutto il centro-nord Italia quali: bonifica da ordigni bellici, calamità naturali, rinforzo alle forze di polizia testimoniato dall’Operazione “Strade Sicure”, in atto dal 2008, in molte città italiane una ventina delle quali rientranti negli otto raggruppamenti dell’area di competenza del neo costituito Ente militare. Nelle foto tratte dal sito www.esercito.difesa.it da sx Moscatelli, Stano e Pino.  (PZ)
 

SINNAI: COMMEMORAZIONE CADUTI DI TUTTE LE GUERRE
SINNAI, 3 NOVEMBRE 2013 - Sinnai ha commemorato i Caduti di tutte le guerre con una solenne cerimonia presieduta dal sindaco Maria Barbara Pusceddu e con la partecipazione di molti giovanissimi e di un picchetto d'onore del 151° Reggimento Fanteria "Sassari" , reparto che fu costituito proprio a Sinnai il primo Marzo 1915. Foto di Valentina Mura
 

I 100 ANNI DEL “SASSARINO” TEN. DOMENICO STATTI

CAGLIARI, 17 NOVEMBRE 2013 - Celebrato, nella Cappella della Caserma Monfenera, il 50° anniversario della consacrazione sacerdotale di Mons. Luigi Balloi, responsabile nazionale dei Cappellani militari in pensione. Per oltre 30 anni Mons. Balloi, ordinato sacerdote a Loceri sua città natale il 7 Luglio 1963, ha prestato servizio negli enti militari presenti in Sardegna e, soprattutto, nella Caserma "Monfenera" dove oggi Mons. Balloi ha ritrovato molti dei suoi ex parrocchiani in divisa che lo hanno voluto festeggiare e ascoltare ancora una volta.


ROMA, 2 DICEMBRE 2013 - Si è conclusa lo scorso venerdì a Bracciano l’esercitazione CPX-CAX (Command Post eXercise - Computer Assisted eXercise) Pegaso 5/2013, della Brigata Sassari e del dipendente 152° Reggimento Fanteria, attraverso la quale le unità sono state testate per verificare le capacità del proprio personale nel pianificare e nel condurre le operazioni tipiche del Peace Support Operation, in aderenza alla normativa nazionale e NATO. Articolata in due fasi, di “pianificazione” e di “condotta”, l’attività si è sviluppata per tre settimane presso il Comando Artiglieria ed ha consentito di addestrare il personale della Brigata nella soluzione di problemi operativi, nell’apprezzamento di situazioni in tempo reale, nella reazione ad imprevisti generati dalla simulazione di eventi che richiedono rapidità decisionale e nel perfezionamento dell’organizzazione interna del Posto Comando e dei flussi di comunicazione e procedurali. Sotto gli input dell’Officer Conducting Exercise, Generale di Corpo d’Armata Massimiliano Del Casale, Comandante del Centro Simulazione e Validazione, i Posti Comando della Brigata e del Reggimento sono stati valutati nella capacità di effettuare un’accurata analisi della missione, di eseguire un attento studio dell’ambiente naturale, in termini di vincoli e/o opportunità per la loro linea di azione, di valutare le proprie risorse, in termini di forze, mezzi e tempo, confrontandole con quelle contapposte per individuare eventuali punti di forza e debolezza propri e dell’avversario

COMPLETATO PERCORSO FORMATIVO A SASSARI  PER TRE RICERCATORI AFGHANI

SASSARI, 9 DICEMBRE 2013 - Si chiamano Mohammad Alam Ghoryar, Abdullah Halim e Mohammad Osman Karimi: sono tre laureati afghani che si apprestano a concludere la scuola di Dottorato di Ricerca in “Scienze e biotecnologie dei Sistemi Agrari e Forestali e delle Produzioni alimentari” nell’ Ateneo turritano. Il 7 dicembre il Rettore dell'Università di Sassari, Attilio Mastino, ha voluto salutarli in una cerimonia di commiato alla quale ha presenziato anche il generale Manlio Scopigno, comandante della Brigata SASSARI. I dottorandi, ricercatori e assistant professor dell’Università di Herat (Facoltà d’Agraria), sono giunti in Sardegna grazie a due borse di studio messe a disposizione dall’Ente Acque della Sardegna nell’ambito della propria attività di cooperazione internazionale, e a una borsa dell’Assessorato dell’Istruzione della Regione Autonoma della Sardegna. I tre studiosi hanno frequentato la Scuola di dottorato a partire dal settembre 2010, dopo un periodo di ambientamento e apprendimento della lingua italiana. A fine ottobre 2013 hanno completato il loro ciclo formativo. Tutti e tre i dottorandi hanno seguito presso la sede di Sassari del Dipartimento di Agraria lezioni annuali comuni e specifiche per i rispettivi indirizzi, mentre le attività di ricerca si sono svolte in parte a Sassari, per il Dr. Alam Ghoryar e Dr. Osman Karimi, in parte a
Nuoro, dove ha sede il Corso di Laurea in Scienze Forestali, per il Dr. Abdullah Halim. Dopo l'esame finale, che si svolgerà a Sassari tra un paio di mesi, a marzo del prossimo anno il Magnifico Rettore dell’Università professor Attilio Mastino, unitamente ai docenti tutor della Scuola, si recherà all'Università di Herat per proclamare Alam Ghoryar e Abdullah Halim Dottori di Ricerca in Scienze e biotecnologie dei Sistemi Agrari e Forestali e delle Produzioni alimentari, alla presenza del Comandante della Brigata SASSARI, Gen. Manlio Scopigno. Il Dr. Osman Karimi, che ha seguito lo stesso percorso dei suoi colleghi, conseguirà invece il Dottorato nel prossimo anno accademico poiché la sua ricerca richiede un ulteriore periodo di approfondimento. La concessione delle borse di studio è stata un'iniziativa dell’Ente Acque della Sardegna, sposata in pieno dall’Università di Sassari. Nell’ambito delle attività di cooperazione internazionale, previste dal proprio Statuto, l’Ente nel 2010 ha voluto contribuire alla realizzazione di un pozzo per la captazione delle acque per l’approvvigionamento idrico di un quartiere periferico di Herat, nel momento in cui la Brigata SASSARI operava in Afghanistan. Grazie alle facilitazioni concesse dallo Stato Maggiore della Difesa e dal Comando Operativo di Vertice Interforze, dalla Direzione generale della Cooperazione del Ministero degli Esteri e dell’Ambasciata d’Italia a Kabul, ma soprattutto grazie al costante impegno della Brigata SASSARI, è stato possibile ai dottorandi afghani recarsi almeno due volte l’anno nel loro paese, usufruendo dei voli militari. L'esperienza di Alam Ghoryar, Abdullah Halim e Mohammad Osman Karimi è un segno tangibile dell'impegno dell'Università di Sassari nel campo dell'internazionalizzazione: negli ultimi sei cicli delle scuole di dottorato, infatti, il numero degli studenti stranieri è quadruplicato, passando da 4 (nel 23° ciclo) a 20 (nel 28° ciclo). America Latina, Estremo Oriente e Nord Africa sono le aree di provenienza prevalenti.
PIO COMANDO BRIGATA SASSARI

 

 

.

FESTEGGIATO ALLA "MONFENERA" IL 50° ANNIVERSARIO SACERDOZIO DI MONS. BALLOI

 

Il 1° novembre 2013, nella sala consiliare del Comune di Gizzeria, in provincia di Catanzaro, si sono tenuti i festeggiamenti per il centesimo compleanno di Domenico Statti, Tenente dell’Esercito che militò nella XII Divisione SASSARI durante la seconda guerra mondiale. Alla cerimonia, in rappresentanza della Brigata SASSARI, ha partecipato il 1° Maresciallo Luigi Perrone, Sottufficiale del 3° Reggimento Bersaglieri il quale, nell’incontrare il "Sassarino" (classe 1913) e i suoi familiari, ha consegnato una lettera del Comandante della Brigata SASSARI, Generale Manlio Scopigno, e donato alcuni oggetti ricordo della Grande Unità. Nella lettera, il Generale ha espresso la riconoscenza propria e di tutti i militari della SASSARI per il prezioso contributo offerto dal Tenente Statti alla causa della Patria in un particolare momento storico che, di fatto, segnò l’avvio di un nuovo ordine mondiale. Domenico Statti, visibilmente commosso, ha ringraziato e ripercorso con una breve testimonianza, il periodo del proprio servizio tra i ranghi della SASSARI che, seppur drammatico, continua a ricordare con orgoglio e nostalgia.
FONTE: http://www.esercito.difesa.it

I

CROCE D'ARGENTO AL VALORE DELL'ESERCITO A FABRIZIO CINUS

 

 

 

.

 
 

 

FOTO DEL 1° MARESCIALLO LUOGOTENENTE SEBASTIANO SOGGIU

 
Il reportage fotografico "FOB Columbus" ha trovato fissa dimora nella preziosa cornice dello scalone d'onore del Glorioso 151° Reg-gimento fanteria SASSARI. "Ringrazio i miei Comandanti - dice il Capitano Gabriele Uras, autore delle foto - per aver saputo apprezzare questo lavoro che appartiene a tutti i 'Dimonios' con i quali ho servito in Afghanistan. Forza Paris!".

 

Il Generale Paolo Reghenspurgher, 33° Comandante della Brigata "Sassari", ci ha lasciato lo scorso 10 marzo. Come era nel suo carattere, ha cercato di opporsi inutilmente alla malattia che lo aveva colpito due anni fa. Era nato a Padova il 20 dicembre 1951 ed aveva frequentato il 153° corso dell'Accademia Militare di Modena e poi, tra gli altrii corsi, il 110° Corso di Stato Maggiore e il 110° Corso Superiore di Stato Maggiore. Giunto a Sassari, dopo aver svolto dal 1997 al 3 novembre del 2000 l'incarico di Assistente Militare per l'Esercito e Aiutante di Campo del Presidente della Repubblica, Reghenspurgher assume l'incarico di Vice Comandante della Brigata per poi prenderne il comando il 4 luglio del 2001, comando che cederà il 4 settembre 2002. Ha guidato i sassarini con la fermezza di un Comandante al quale non si poteva far venir meno la fattiva e incondizionata collaborazione che sapeva conquistarsi con la sua accattivante simpatia e la disponibilità nell'accogliere e valutare consigli. Nel suo discorso di commiato, confessò che l'affetto che lo legava ai "Sassarini" ed alla Sardegna rendeva difficile il distacco che dal lato pratico gli consentiva di ricongiungersi , dopo tanti anni, ai suoi familiari nel Veneto. Con il suo comando, la "Sassari" ha svolto un ruolo di tutto rilievo contribuendo al processo di pacificazione nei Balcani. Infatti il 152° reggimento ha partecipato, unico reparto italiano, all'operazione Essential Harvest e Amber Fox in Macedonia ed il Comando Brigata ha costituito la base del Comando NATO in Albania avendo alle dipendenze Ufficiali, Sottufficiali e militari di sei nazioni diverse. Il 151° ha partecipato all'operazione Joint Guardian in Kosovo. Il Generale Reghenspurgher ha saputo ben interpretare le attestazioni di stima delle varie amministrazioni comunali della Sardegna che hanno prodotto la concessione alla Brigata "Sassari" della Cittadinanza onoraria della Città di Tempio Pausania,  Armungia, Asiago e Foza e del prestigioso premio "La Marmora" da parte dei Rotary Clubs della Città di Cagliari. Nei riguardi dell'Associazione Nazionale Brigata Sassari, è stato sopratutto un amico, mantenendo continui rapporti che manifestava con telefonate e scritti, ricordando sempre il bel periodo trascorso in Sardegna. A noi Sassarini lascia uno straordinario e indelebile ricordo. Alla Signora Susanna e Giorgio, ai quali lascia un incolmabile vuoto, esprimiamo e rinnoviamo le nostre più sincere condoglianze e la nostra vicinanza in questo triste momento. (Dal Bollettino dell'Associazione Nazionale Brigata Sassari)

MATTEO MUREDDU, PRESENTE!

Il 1 Marzo 2013, 150 paracadutisti del 186° Reggimento "Folgore", impegnati nel campo d’arma in Sardegna, hanno commemorato il loro commilitone Matteo Mureddu, caduto in Afghanistan, con altri cinque colleghi, il 17 Settem-bre 2009. Bloccata dalle avverse condizioni meteorologiche la possibilità di aviolanciarsi su Solarussa, paese natale di Matteo, i paracadutisti hanno fatto una marcia in assetto tattico, guidati dal comandante del 186°, Col. Roberto Angius. Alle 14:30 cerimonia di suffragio nel cimitero di Solarussa.
Matteo Mureddu, presente!

MOTIVAZIONE DELLA CROCE D’ONORE ALLA MEMORIA ATTRIBUITA AL CAPORALMAGGIORE SCELTO MATTEO MUREDDU
Paracadutista dalle straordinarie qualità umane e morali, comandato in Missione di Pace in terra Afghana, nell’ambito dell’Operazione ISAF, ha contribuito costantemente, con perizia e assoluta dedizione, al conseguimento degli obiettivi della Missione. Figura esemplare di militare dalle eccelse virtù professionali, il 17 Settembre 2009, nel corso di una attività di scorta all’interno dell’abitato di Kabul, immolava la Sua giovane vita nell’adempimento del dovere, a causa dell’esplosione di un ordigno occultato proditoriamente su apposito automezzo che investiva il veicolo su cui era a bordo. Fulgidissimo esempio di sublime coraggio che, con il Suo estremo sacrificio, ha contribuito in modo significativo ad accrescere il prestigio dell’Italia e della Forza Armata in ambito internazionale, tenendo alti gli ideali di Pace e Solidarietà.
Kabul – Afghanistan, 17 Settembre 2009

SU CHENTUCHIMBANTUNU NELLA LEGGENDA DA 98 ANNI
sinnai, 1 marzo 2013 - Il 98° anniversario della costituzione del 151° Reggimento Fanteria SASSARI è stato celebrato venerdì 1 Marzo 2013 a Sinnai. Nei suoi 98 anni di vita il 151° è entrato nella leggenda, meritando un Ordine Militare d'Italia (1920), due Medaglie d'Oro al Valor Militare (1916 e 1920) e una Medaglia d'Oro al Valore dell'Esercito (2006).
FOTO E SERVIZI
 
CORDOGLIO PAGINA PER MORTE GEN. REGHENSPURGHER

CAGLIARI, 10 MARZO 2013 - A nome di tutta la Pagina esprimiamo profondo cordoglio per l'improvvisa morte del Generale di Corpo d'Armata Paolo Reghenspurgher, 33° comandante della Brigata SASSARI. Padovano, il Gen. Reghenspurgher aveva lasciato il servizio attivo un anno fa. Dopo essere stato per tre anni Assistente Militare e Aiutante di Campo del Presidente della Repubblica, il Gen. Reghenspurgher aveva assunto il comando della SASSARI il 4 luglio 2001, subentrando al Gen. Mauro Moscatelli. Al comando della SASSARI aveva poi partecipato alla missione di pace in Albania. Lasciata la SASSARI il 5 settembre 2002, ha ricoperto una serie di altri importanti incarichi e dal 2008 al 2011 Paolo Reghenspurgher ha avuto la responsabilità del comando logistico Nord di Padova.

"L'ISOLA MISURATA", INAGURATA MOSTRA CARTOGRAFIA A SASSARI

SASSARI, 8 FEBBRAIO 2013 - Nelle sale della pinacoteca MUS’A (Museo Sassari Arte) di piazza Santa Caterina a Sassari e sotto il porticato della caserma “La Marmora” di piazza Castello, sede del Comando della Brigata “Sassari”, è stata inaugurata stamani la mostra “L’Isola misurata - La cartografia della Sardegna da Alberto Ferrero della Marmora all’Istituto Geografico Militare e agli strumenti innovativi della Regione Autonoma della Sardegna”. Curata da Luciana Pintore e organizzata dall’editore Carlo Delfino in collaborazione con l’Istituto Geografico Militare dell’Esercito Italiano, la mostra è approdata nel capoluogo turritano sponsorizzata dall’Assessorato degli enti locali, finanze e urbanistica della Regione Autonoma della Sardegna.All’inaugurazione, oltre all’editore Carlo Delfino ed al Comandante della Brigata “Sassari”, Generale Manlio Scopigno, erano presenti l’Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica, Nicola Rassu, e la Direttrice della pinacoteca MUS’A, dottoressa Alma Casula. L’esposizione consta di circa 100 pannelli e propone ai visitatori, per la prima volta in originale, esemplari di mappe e di pubblicazioni provenienti dalle collezioni dell’Istituto Geografico Militare di Firenze e della mediateca comunale di Cagliari che illustrano ed indagano sul fondamentale contributo che il Generale Alberto Ferrero della Marmora - al quale la caserma dei “Dimonios” che ospita parte della mostra è intitolata - apportò alla nascita della prima cartografia scientifica sarda.“E’ per me motivo di orgoglio il fatto di poter ospitare una mostra di rara bellezza e di straordinario spessore culturale”, ha commentato il Comandante della Brigata “Sassari”, Generale Manlio Scopigno. “Da Comandante di una delle più consolidate realtà dell’Esercito Italiano - ha proseguito l’alto Ufficiale - sento il dovere di rendere omaggio al Generale esploratore Alberto della Marmora, piemontese di nascita ma sardo nello spirito, per il pioneristico contributo fornito nel 1845 alla produzione della prima carta geografica della Sardegna che, di fatto, ha permesso di tracciare la reale conformazione di questa magnifica Isola”. Per gli elevati e rari contenuti materiali e culturali, la mostra – che sarà visitabile fino al 10 marzo prossimo – si pone quale importante elemento di richiamo per un vasto pubblico di appassionati e studiosi, nonché utile strumento didattico rivolto agli studenti di ogni ordine e grado.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

I SASSARINI PREMIATI DAL GENERALE VINCENZO LOPS

PERSANO (SALERNO), 26 FEBBRAIO 2013 - Il Comandante del 2° FOD, Generale di Corpo d'Armata Vincenzo Lops, ha premiato nella sede del 131° Reggimento Carri Persano i partecipanti alla 2a edizione della "Team Competition", la gara che mette a confronto team composti dai Volontari in ferma Prefissata di 1 anno del 3° blocco 2012, giunti al termine del "Modulo Combat". La squadra della Brigata SASSARI, vincitrice della prima edizione, questa volta si è dovuta accontentare della piazza d'onore dietro la "Garibaldi". Le altre Brigate partecipanti erano "Aosta", "Granatieri di Sardegna" e "Pinerolo", per un totale di 40 Volontari partecipanti. I team si sono confrontati in orientamento e navigazione terrestre, NBC, lavori sul campo di battaglia, comunicazioni con apparati radio, marcia cronometrata di 15 km con equipaggiamento pesante, addestramento formale, maneggio delle armi in dotazione e prove ginniche. Nelle foto i vari momenti della cerimonia di premiazione alla quale ha partecipato anche il Comandante della Brigata "Garibaldi", Gen. Luigi Chiapperini.

 

La pagina speciale dedicata alla Festa della Brigata

A SASSARI MOSTRA SU CARTOGRAFIA STORICA E MILITARE DELLA SARDEGNA DAL '700 AD OGGI

SASSARI, 6 FEBBRAIO 2013 - Venerdì 8 febbraio, alle 10.30, nelle sale della pinacoteca MUS’A (Museo Sassari Arte) di piazza Santa Caterina a Sassari e a seguire, alle 12.00, sotto il porticato della caserma “La Marmora” di piazza Castello, sede del Comando della Brigata “SASSARI”, sarà inaugurata la mostra “L’Isola misurata - La cartografia della Sardegna da Alberto Ferrero della Marmora all’Istituto Geografico Militare e agli strumenti innovativi della Regione Autonoma della Sardegna”.
Curata da Luciana Pintore e organizzata dall’editore Carlo Delfino in collaborazione con l’Istituto Geografico Militare dell’Esercito Italiano, la mostra approda nel capoluogo turritano sponsorizzata dall’Assessorato degli enti locali, finanze e urbanistica della Regione Autonoma della Sardegna. All’inaugurazione, oltre all’editore Carlo Delfino ed al Comandante della Brigata “SASSARI”, Generale Manlio Scopigno, saranno presenti l’Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica, Nicola Rassu, e la Direttrice della pinacoteca MUS’A, Alma Casula.
L’esposizione consta di circa 100 pannelli e propone ai visitatori, per la prima volta in originale, esemplari di mappe e di pubblicazioni provenienti dalle collezioni dell’Istituto Geografico Militare di Firenze e della mediateca comunale di Cagliari che illustrano ed indagano sul fondamentale contributo che il Generale Alberto Ferrero della Marmora - al quale la caserma dei “Dimonios” che ospita parte della mostra è intitolata - apportò alla nascita della prima cartografia scientifica sarda. Per gli elevati e rari contenuti materiali e culturali, la mostra – che sarà visitabile fino al 10 marzo prossimo – si pone quale importante elemento di richiamo per un vasto pubblico di appassionati e studiosi, nonché utile strumento didattico rivolto agli studenti di ogni ordine e grado.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

FESTA DELLA BRIGATA “SASSARI” LUNEDI' 28 GENNAIO A MACOMER

SASSARI, 25 GENNAIO 2013 - Lunedì 28 gennaio 2013, in occasione del 95° anniversario della “Battaglia dei Tre Monti” , importante vittoria delle armi italiane che segnò la ripresa operativa e morale dell’Esercito Italiano dopo Caporetto, la Brigata “Sassari” celebrerà la “Festa di Corpo e delle Bandiere di Guerra dei Reggimenti storici (151° e 152°)”. Le manifestazioni indette per la rievocazione della storica ricorrenza, che quest’anno coincide con il 24° anniversario della ricostituzione della Grande Unità, avranno luogo nello stadio comunale Scalarba di Macomer, alla presenza del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna, Ugo Cappellacci, della Presidente del Consiglio Regionale, Claudia Lombardo, del Comandante del Comando Militare Autonomo della Sardegna, Generale di Corpo d’Armata Claudio Tozzi, del Comandante della Brigata “Sassari”, Generale Manlio Scopigno, del sindaco di Macomer, Avvocato Riccardo Uda e di numerose altre autorità civili, religiose e militari.
Al termine della cerimonia militare, che vedrà schierate le pluridecorate Bandiere di Guerra del 151° e 152° Reggimento fanteria “Sassari”, del 3° Reggimento bersaglieri e del 5° Reggimento genio guastatori, la Banda musicale della Brigata “Sassari” terrà un concerto durante il quale, oltre al celebre inno “Dimonios”, eseguirà il suo vasto repertorio di musiche d’ordinanza. Un’apposita area dell’impianto sportivo sarà allestita come spazio espositivo per consentire al pubblico di conoscere più da vicino gli equipaggiamenti e i mezzi di ultima generazione in dotazione al 5° Reggimento genio guastatori. Nei locali dell’area fieristica delle ex Caserme Mura, il “Coro Folk Città di Macomer”, diretto dal Maestro Pinuccio Solinas ed il “Coro Polifonico di Selargius”, diretto dal Maestro Marco Pibiri, intoneranno i canti della tradizione culturale sarda, danzati dal gruppo di ballo dell’ “Associazione Folk Tradizioni Popolari di Macomer”, presieduta da Antonio Giuseppe Penduzzu.
Tramite l’Associazione Culturale “Ballu Tundu” di Maracalagonis, sarà invece l’ “Orchestra Popolare Sarda”, diretta dal Maestro Orlando Mascia, ad interpretare le sonorità più autentiche della tradizione sarda, eseguiti dai giovani suonatori dei numerosi quanto suggestivi strumenti musicali che la Sardegna può vantare, quali launeddas, benas, sulittu ‘e canna, trunfa, canna isperrada, tamburinu, triangulu, organetto e tanti altri.
Dal 28 gennaio al 3 febbraio, sempre nei padiglioni dell’area fieristica delle ex Caserme Mura, sarà possibile visitare la Mostra Storica “I Diavoli Rossi - La Brigata “Sassari” nella Grande Guerra”.
Realizzata in collaborazione con il Comitato milanese dell’Istituto per la Storia del Risorgimento, la mostra è stata presentata per la prima volta nel 2001 a Milano e, grazie al successo ottenuto, è stata resa itinerante nelle località storicamente legate alla Brigata “Sassari”. Il percorso espositivo, incentrato sul tema della Grande Guerra, riporta le località dove i reggimenti sardi diedero prova del loro straordinario valore e, attraverso l’esposizione di preziosi cimeli, pone in risalto figure leggendarie quali quelle di Emilio Lussu, Giuseppe Musinu, Alfredo Graziani e Raimondo Scintu che, con il loro eroismo, alimentarono il mito della gloriosa Brigata, simbolo dell’orgoglio e della fierezza del popolo Sardo.
Uno spazio ad hoc sarà invece destinato all’esposizione di alcune opere pittoriche realizzate dal Caporale Maggiore Capo Scelto Raimondo Picci, graduato del 151° reggimento fanteria “Sassari”, che raffigurano l’espressiva profondità dell’animo del “Sassarino”, ora come allora, orgoglioso e fedele interprete del motto “Sa vida pro sa Patria”.
SEZIONE PUBBLICA INFORMAZIONE COMANDO BRIGATA SASSARI

PER ANNO

 

2014

2013

2012

2011

 

liNK UTILI

 

 

 

 

 

Il Glorioso TERZO

SLIDESHOW

 

 

Speciali

Sa mezzus gioventude

IL MUSEO DEL 3°

© 2013 - CON LA BRIGATA SASSARI - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED
AUT. TRIB. CAGLIARI N. 9/13 DEL 9 LUGLIO 2013 - DIRETTORE RESPONSABILE PAOLO VACCA