CONOSCIAMO
IL 44° COMANDANTE
DELLA BRIGATA SASSARI

 

GEN. ANDREA DI STASIO

SASSARI, 21 GIUGNO 2018 - Il Generale Andrea Di Stasio è diventato oggi il 44° Comandante della Brigata SASSARI. La cerimonia di avvicendamento col predecessore, Gen. Gianluca Carai, è avvenuta nella Caserma Gonzaga di Sassari, alla presenza del Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano, Comandante delle Forze Operative Sud, del Generale Fabio Polli, Comandante della Divisione ACQUI, del presidente della Regione Autonoma della Sardegna, Francesco Pigliaru, di quello del Consiglio Regionale Gianfranco Ganau e delle massime cariche civili e militari dell'isola. Schierati sul piazzale d'Istria, la Bandiera di Guerra del 152° Reggimento (decorata di un Ordine Militare d'Italia, due Medaglie d'Oro al Valor Militare e una Medaglia d'Oro al Valore dell'Esercito), la Banda della Brigata SASSARI e un reggimento di formazione composto da militari del Bersaglieri, 151° e 152° Fanteria, Genio Guastatori e Reparto Comando e Supporti Tattici.
La cerimonia di avvicendamento al comando si è svolta ad appena otto giorni dal rientro in Patria del Comando Brigata e del 152° Fanteria che il 12 giugno hanno ceduto alla Brigata PINEROLO, comandata dal Gen. Francesco Bruno (51° Comandante del 151° Reggimento Fanteria "Sassari"), la responsabilità della guida del Train Advise Assist Command West (TAAC W), il comando Nato multinazionale e interforze a guida italiana che opera nella regione Ovest dell’Afghanistan nell’ambito della Missione Resolute Support. Durante i sei mesi in Afghanistan, ha ricordato il Gen. Castellano durante la sua allocuzione, la regione ovest a guida italiana ha ottenuto i migliori risultati di tutto il Paese, in termini di sicurezza, sviluppo economico e sociale (tra cui spiccano gli elevati livelli di integrazione femminile e di scolarizzazione) ed anche in termini di controllo del territorio, con oltre l’84% della popolazione sotto l’influenza delle istituzioni governative. Risultati tangibili, ha sottolineato ancora Castellano, che sono stati riconosciuti dal Comandante della Missione Resolute Support, Gen. John Nicholson (Us Army), che ha definito la SASSARI "una della migliori Brigate avute sotto il suo comando".
La SASSARI, dopo il rientro del Comando Brigata e del 152°, ha ancora in Iraq il 151° Reggimento, impegnato a difesa della Diga di Mosul e per l'addestramento delle forze di sicurezza irachene, e il Reggimento Bersaglieri, a Misurata a protezione della struttura ospedaliera nell’ambito della Missione bilaterale di assistenza e supporto in Libia (MIASIT). In Italia, invece, la Brigata fornisce aliquote di personale all'Operazione "Strade Sicure". Il Gen. Gianluca Carai aveva assunto il comando il 3 marzo 2017 ed è stato destinato ad un incarico allo Stato Maggiore della Difesa.
Il nuovo Comandante della SASSARI, Generale Andrea Di Stasio, è pilota militare di elicotteri ed è stato capo del progetto che ha portato alla nascita del 3° Reggimento Elicotteri per Operazioni Speciali "Aldebaran" del quale è stato il primo comandante. Nell'allocuzione, pronunciata subito dopo aver ricevuto da Carai il foulard bianco e rosso e sostituito il basco azzurro dell'Aves con quello nero della Fanteria meccanizzata, Di Stasio si è detto fiero di essere il 44° Comandante dei Sassarini. "Rendo onore al valore e chino sa fronte - ha detto - davanti alla storia de sa Brigata Tattaresa". " Sempre, sempre Forza Paris - ha concluso - Dimonios avanti Forza Paris!".

 LIVE - TUTTA LA CERIMONIA DI AVVICENDAMENTO AL COMANDO DELLA BRIGATA SASSARI

1 - SCHIERAMENTO REGGIMENTO FORMAZIONE, ONORI A BANDIERA 152° E A COMANDANTE COMFOP SUD
 

2 - ALLOCUZIONE COMANDANTE CEDENTE
 

3 - PASSAGGIO DI CONSEGNE E ALLOCUZIONE NUOVO COMANDANTE
 

4 - ALLOCUZIONE GEN. ROSARIO CASTELLANO, COMANDANTE FORZE OPERATIVE SUD
 

5 - GEN. CASTELLANO CONSEGNA CROCE D'ARGENTO A GEN. PINTUS
 

Durante la cerimonia di avvicendamento al comando della SASSARI, il Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano, Comandante delle Forze Operative Sud, ha consegnato la Croce d'Argento al Merito dell'Esercito al Generale di Divisione Giovanni Domenico Pintus, Comandante del Comando Militare Esercito Sardegna. Questa la motivazione della decorazione: "Comandante del Comando Militare Esercito Sardegna in un periodo caratterizzato dall'insorgere di diverse criticità connesse alla gestione delle installazioni militari presenti sull'isola, esercitava una lungimirante, minuziosa e provicua azione di collegamento con le varie istituzioni locali che grazie ad una rara capacità di individuare e proporre soluzioni condivise e razionali alle problematiche in trattazione, forniva un deciso impulso alla finalizzazione di diversi progetti di centralità strategica per la Forza Armata nel campo infrastrutturale-addestrativo, contribuendo in maniera determinante ad accrescere le potenzialità operative dell'Esercito e la sua immagine quae istituzione pienamente integrata nel territorio e nella realtà nazionale. Cagliari, settembre 2015 - novembre 2017".

6 - PREGHIERA DEL SOLDATO, ONORI FINALI, DEFILAMENTO DEI REPARTI
 
 


il 43° comandante passa al suo successore i colori della brigata SASSARI

Il Generale di Brigata Andrea Di Stasio è nato a Roma il 16 maggio 1967 e dal 1987 al 1989 frequenta il 169° corso "Orgoglio" dell' Accademia Militare di Modena e la Scuola di Applicazione di Torino dal 1989 al 1991, conseguendo la laurea in Ingegneria Meccanica. È  nominato Ufficiale di Artiglieria nel 1989. Il suo primo incarico dopo l'iter formativo, nel 1992, è quello di SottoComandante della 2a Batteria del 21° Reggimento di Artiglieria Semovente di Bologna e successivamente Comandante della stessa Unità. Nel 1995, trasferito alla Scuola di Artiglieria di Bracciano, assume il Comando della 1a Batteria del 1° Gruppo Cacciatori delle Alpi. Dal 1996 al 1998 frequenta il corso di pilota militare di elicotteri nella Scuola dell'Aeronautica Militare di Frosinone e dell'Aviazione dell'Esercito di Viterbo. Ottenuto il brevetto è trasferito a Rimini dove comanda lo Squadrone Comando e Supporti Logistici del nascente 7° Reggimento AVES "Vega".  Dal Settembre del 1999 al Maggio del 2000 frequenta il corso di Stato Maggiore italiano a Civitavecchia (Roma) al termine del quale è inviato con l'incarico di Ufficiale addetto alle Operazioni del Comando SFOR della NATO a Sarajevo (Bosnia Herzègovina) da maggio a novembre 2000. Al rientro, ritorna al 7° Reggimento AVES "Vega" di Rimini quale Capo Sezione Operazioni dell'Unità.
Nell'ottobre del 2001 assume l'incarico di Ufficiale addetto all'Ufficio Pianificazione - Sezione Pianificazione nazionale e NATO dello Stato Maggiore dell'Esercito, fino ad agosto 2003. Da tale data fino al dicembre 2004 frequenta il Corso Superiore di Stato Maggiore del Centro Alti Studi della Difesa in Spagna. Promosso al grado di Maggiore al rientro in Patria è assegnato nuovamente allo SME, quale Ufficiale addetto alla Sezione AVES del IV Reparto Logistico, fino novembre 2005. Assume, quindi, il Comando del 53° Gruppo elicotteri del 7° Reggimento AVES "Vega" in Rimini fino a giugno 2006 e, successivamente, del Task Group "Cassiopea" nella Missione Antica Babilonia in Tallil (Iraq) dal luglio 2006 a dicembre 2006. Al rientro in Italia torna allo SME come Capo della Sezione AVES del IV Reparto Logistico e vi rimane fino a settembre 2009. Promosso Tenente Colonnello nel 2007 ricopre l’incarico di Ufficiale di Collegamento italiano presso lo Stato Maggiore della Difesa ed il COI francese fino al 2012 quando viene promosso al grado di Colonnello. Da ottobre 2012 a febbraio 2014, trasferito allo Stato Maggiore Difesa, assume l’incarico di Vice Capo Ufficio Direzione ed Analisi Strategica e Politica Militare delle Operazioni. e partecipa alla Missione EUTM-Somalia in qualità di Consigliere Strategico del Ministro della Difesa Somalo. Rientra in Italia al termine del mandato, a fine febbraio 2014. Da marzo a novembre 2014 è Capo Gruppo di Lavoro REOS presso il Reparto Pianificazione Generale e Finanziaria dello SME, con il compito di studiare la riconfigurazione di un Gruppo Volo dell’AVES in Unità del livello reggimento da dedicare al supporto delle FS/FOS nella terza dimensione. Il 10 novembre 2014 costituisce quindi il 3° Reggimento Elicotteri Operazioni Speciali "Aldebaran", di cui diviene il primo comandante.
Nel giugno 2017 viene trasferito allo Stato Maggiore Esercito dove assume l’incarico di Vice Capo Reparto del III Reparto Pianificazione Generale.
Dal 21 giugno 2018 è il 44° Comandante della Brigata SASSARI.

Il Generale Di Stasio parla francese, inglese e spagnolo. È sposato e ha due figli.
E'  insignito delle seguenti distinzioni onorifiche:
premio e borsa di studio Gen. Capitani: primo classificato all'Accademia Militare;
premio Giovanni Agnelli: primo classificato quale Ufficiale d'Artiglieria alla Scuola d'Applicazione;
Medaglia d'Oro dell'Esercito Argentino (1989);
Medaglia di bronzo "Maresciallo Hermès" dell'Esercito brasiliano (1989);
Croce d'Argento di lungo servizio (1999);
medaglie di partecipazione alle missioni della NATO (Bosnia 2000 - Iraq 2006);
medaglia di partecipazione francese alla missione in ex-Iugoslavia (2000);
medaglia di Bronzo al merito della Croce Rossa (2006);
medaglia di partecipazione alla missione in Iraq (2006);
medaglia statunitense di partecipazione alla missione in Iraq (2006);
Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (2009).
È autore di due libri (Maghreb e Iran), numerosi studi ed articoli. E' laureato in Ingegneria Meccanica (1995) e in Scienze Diplomatiche Internazionali (2005); esame di Stato da ingegnere (1999); Corso di Stato Maggiore (2000); master in Alti Studi Internazionali (Madrid, 2005); master in Scienze Militari e Strategiche dell'Università di Torino (2003); Corso Superiore di Stato Maggiore, Alti Studi della Difesa in Spagna (2004).

 

© 2018 - CON LA BRIGATA SASSARI - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED
AUT. TRIB. CAGLIARI N. 9/13 DEL 9 LUGLIO 2013 - DIRETTORE RESPONSABILE PAOLO VACCA

 

          

Link utili


IL 43° COMANDANTE


IL 42° COMANDANTE


IL 41° COMANDANTE


IL 40° COMANDANTE

Il Glorioso TERZO

ABBRACCI

Sa mezzus gioventude

Speciali