IL GEN.  PORTOLANO VISTO DA RAIMONDO PICCI
Il quadro che raffigura il Comandante dei Dimonios nel tipico contesto afghano e con lo stemma della SASSARI sul cuore, è stato donato al Generale Portolano dagli uomini della sua scorta alla vigilia della cessione del comando, avvenuta l'11 Settembre 2012.


IL GEN. LUCIANO PORTOLANO DECORATO CON LA LEGION OF MERIT DAL PRESIDENTE BARACK OBAMA

ROMA, 10 GIUGNO 2014 - Il generale di Divisione Luciano Portolano, 40° Comandante della Brigata SASSARI, è stato insignito oggi della “Legion of Merit” per il suo operato quale Comandante del Regional Command West della missione ISAF da settembre 2011 a marzo 2012. L’alta onorificenza è stata consegnata, a nome del Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama, dal Generale John R. Allen, già Comandante di ISAF e attuale Rappresentante del Governo degli Stati Uniti per il Medio Oriente, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale Claudio Graziano. “Vi posso assicurare - ha affermato il Generale Allen nel suo intervento - che non ho mai avuto timore di quello che stava accadendo nel Regional Command West perché ho piena fiducia nella capacità di comando, nel coraggio e nella forza dei soldati italiani”.
 “Il generale Portolano - ha continuato il generale Allen - ha meritato questa onorificenza perché ponendosi alla testa dei propri uomini ha saputo guidarli con l’esempio, con competenza e con intelligenza, come deve fare un grande Comandante”. Il Generale Graziano ha sottolineato il valore della Legion of Merit, "massima onorificenza che può essere concessa a un Ufficiale non americano". Valore che “nel caso del Generale Portolano è ancora maggiore perché essa gli è stata concessa per quanto ottenuto sul campo”. “Il servizio eccezionalmente meritorio e la superba leadership del Generale Portolano - si legge nella motivazione – hanno avuto un impatto estremamente positivo sulla missione della coalizione e sulla popolazione afgana. Le operazioni pianificate ed eseguite sotto il suo Comando hanno contribuito ad accrescere sensibilmente la sicurezza e a incrementare il numero degli ex insorti reintegrati nelle istituzioni locali della Repubblica Islamica dell’Afghanistan. Lo stile di comando del Generale Portolano, inoltre, ha facilitato la creazione di uno stretto rapporto di collaborazione con le Forze di Sicurezza Afgane. L'eccezionale capacità di Comando e l'iniziativa, dimostrate dal Generale Portolano, testimoniano la sua grande autorevolezza e contribuiscono a rafforzare il prestigio dell'Esercito Italiano e dell'intero Paese”.
La Legion of Merit classe Ufficiale è un’onorificenza istituita dal presidente Franklin D. Roosevelt nel 1942 e può essere concessa ai membri dell'Esercito americano e delle Nazioni alleate.
Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione - Sz. PI
Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito

 


Il Gen. Luciano Portolano col Capo di SME, Gen. Claudio Graziano, e il Gen.
John R. Allen

chi è il generale portolano

Luciano Portolano, nato ad Agrigento il 18 settembre 1960, ha iniziato la carriera militare frequentando l’Accademia Militare di Modena (161° Corso) prima e la Scuola d’Applicazione di Torino poi, conseguendo la laurea in Scienze Strategiche. In seguito ha conseguito i Masters in “Gestione Integrata e Sviluppo delle Risorse Umane” e in “Scienze Strategiche”. Ha frequentato, negli anni, il Corso di Stato Maggiore dell’Esercito, il Corso Superiore di Stato Maggiore, l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze e, negli Stati Uniti, lo “United States Army Command and Staff College”.
Nel corso della carriera, Portolano ha svolto incarichi di comando di Plotone e di Compagnia - Fucilieri, Mortai e Comando e Servizi - in unità della Brigata corazzata “Ariete”, nei gradi di tenente e capitano. Con il grado di tenente colonnello ha comandato il 67° battaglione Bersaglieri della Brigata “Garibaldi”.
Da colonnello, è stato comandante del 18° Reggimento Bersaglieri della Brigata “Garibaldi”. Ha anche svolto, presso lo Stato Maggiore dell’Esercito, gli incarichi di: ufficiale addetto alla sezione “Dottrina dell’Ufficio Regolamenti e Politica Militare”; ufficiale addetto alla sezione “Formazione e Addestramento” dell’Ufficio Addestramento; capo sezione “Regolamenti” dell’ufficio Dottrina, Addestramento e Regolamenti; capo ufficio “Operazioni” del Reparto Impiego delle Forze/COE.
Dal 2007 al 2010 è stato Addetto militare presso l’Ambasciata italiana a Londra.
Luciano Portolano ha partecipato alle seguenti missioni/operazioni al di fuori del territorio nazionale:
- missione delle Nazioni Unite in Iraq e Iran (United Nations Iran - Iraq Observation Group Mission) (1990-91), con l’incarico di Ufficiale addetto alla Pianificazione e alle Operazioni;
- missione delle Nazioni Unite in Iraq e Kuwait (United Nations Iraq - Kuwait Observation Mission) (1991 – 92), in qualità di Ufficiale addetto alle Informazioni e alle Operazioni;
- operazione Nato “Joint Endeavour”, in Macedonia, quale comandante di Battaglione, nel 1999;
- operazione Nato “Joint Guardian”, in Kosovo, in qualità di comandante di Battaglione, nel 1999 (in Kosovo il generale Portolano è rimasto ferito saltando con il suo mezzo su di una mina e, benché ferito ha reagito prontamente tanto da guadagnarsi una Medaglia d’Argento al Valore dell’Esercito);
- missione “Antica Babilonia 1”, nel 2003, quale Comandante della Task Force di manovra della JTF - Iraq;
- missione "ISAF", da Settembre 2011 al Marzo 2012, quale Comandante della Brigata SASSARI ha avuto la responsabilità del Regional Command West;
- missione delle Nazioni Unite in Libano, dal 24 Luglio 2014 ha assunto la responsabilità della United Nations Interim Force in Lebanon  (UNIFIL).
È fregiato delle seguenti onorificenze:
- Ordine Militare d’Italia - Cavaliere, concesso dal Presidente della Repubblica;
- Ordine Militare d'Italia - Ufficiale, concesso dal Presidente della Repubblica;
- Ordine al merito della Repubblica italiana - Ufficiale, concesso dal Presidente della Repubblica;
- Medaglia d’Argento al Valore dell’Esercito, concessa dal Presidente della Repubblica;
- Croce d’Oro al Merito dell’Esercito, conferita dal Ministro della Difesa;
- Medaglia d’Oro della Croce Rossa;
- Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana;
- Croce di Ufficiale con Spade del Sovrano Militare Ordine di Malta;
- Medaglia delle Nazioni Unite, per le Operazioni svolte in Iran e Iraq nel 1990;
- Medaglia delle Nazioni Unite, per le Operazioni in Iraq Kuwait nel 1991;
- Medaglia Nato, per le Operazioni in Macedonia e Kosovo, nel 1999;
- Croci Commemorative nazionali, per le missioni di pace internazionali e umanitarie;
- Legion of Merit - Ufficiale, concessa dal Presidente degli Stati Uniti d'America.
Al generale Portolano sono stati assegnati i seguenti riconoscimenti:
- la Targa di Benemerenza ICARO, concessa dal Comitato di Presidenza Permanente dell’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia dall’Internamento e dalla Guerra di Liberazione;
- il Premio Internazionale per la Pace “Telamone”.

 


Portolano e Allen in Afghanistan, nel 2011, e il 10 Giugno 2014 a Roma

 

 

 

© 2014 - CON LA BRIGATA SASSARI - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED
AUT. TRIB. CAGLIARI N. 9/13 DEL 9 LUGLIO 2013 - DIRETTORE RESPONSABILE PAOLO VACCA