I SITI UFFICIALI


mg michael beary
 head of mission

force commander

bg rodolfo sganga
commander
sector west

  

 

 

 



ITALBATT: 183° PARACADUTISTI NEMBO SUBENTRA A LANCIERI MONTEBELLO

AL MANSOURI, 30 OTTOBRE 2017 - Passaggio di responsabilità ieri pomeriggio ad Al Mansouri a Italbatt, il Battaglione operativo, a guida italiana, tra i Lancieri di Montebello e i Paracadutisti del 183° Reggimento “Nembo” e del 3° Reggimento "Savoia Cavalleria" Paracadutisti.
L'avvicendamento tra il 65° Comandante dei "Verdi Lancieri", Col. Massimo Croco Barisano Colizza, e il Col. Mariano Bianchi eè avvenuto durante una cerimonia presieduta dal Comandante del Settore Ovest di UNIFIL, Gen. Rodolfo Sgang 32° Comandante della Brigata Paracadutisti FOLGORE. Il Col. Bianchi ed i suoi paracadutisti opereranno sotto l’egida delle Nazioni Unite nel rispetto della risoluzione 1701 con i compiti principali di monitorare la cessazione delle ostilità, di supportare le Forze Armate Libanesi nella condotta delle attività di controllo nel Sud del Paese, nonché di assistere la popolazione locale con i progetti di Cooperazione Civile e Militare.
Nell’ambito della Missione UNIFIL, il settore posto sotto il Comando Italiano alle dipendenze del Generale Rodolfo Sganga, si estende dalle aree periferiche della città di Tiro, fino all’estremo sud del territorio Libanese a ridosso dell’area di confine con Israele. Nel Settore Ovest operano 3700 uomini di 12 differenti nazionalità suddivisi in cinque settori assegnati a Italia, al Ghana, uno a Irlanda e Finlandia, a Malesia-Brunei, e alla Corea del Sud.
CELLULA PUBBLICA INFORMAZIONE SETTORE OVEST DI UNIFIL

RASSEGNA VIDEO -  IL SERVIZIO TRASMESSO DA TVL -TV LIBERA PISTOIA
 

75° ANNIVERSARIO BATTAGLIA EL ALAMEIN COMMEMORATO A SHAMA

SHAMA, 23 OTTOBRE 2017 - Si e’ svolta oggi in Libano, nella Base di Shama, sede del Comando del Settore Ovest della Missione UNIFIL, una cerimonia dell’alzabandiera per commemorare il 75° anniversario della Battaglia di El Alamein.
Alla presenza del Comandante del Sector West, Generale Rodolfo Sganga, comandante in patria della Brigata Paracadutisti FOLGORE, i militari del Contingente hanno ricordato la storica data che vide la nascita del mito della FOLGORE. Dopo la deposizione della corona per ricordare i Caduti, il Generale Sganga ha esortato gli uomini e le donne del Contingente ad affrontare la nuova delicata missione di UNIFIL "comportandosi sempre, come nostra abitudine - ha detto - da professionisti preparati e ponderati, mantenendo sempre un comportamento assolutamente amichevole e rispettoso nei confronti della popolazione che ci ospita e collaborativo con i colleghi stranieri”.
La Brigata Paracadutisti FOLGORE, che dallo scorso 17 Ottobre ha assunto il Comando del Settore Ovest della Missione UNIFIL, sta completando lo schieramento delle proprie unità in Libano.
CELLULA PUBBLICA INFORMAZIONE SETTORE OVEST DI UNIFIL

 

SHAMA, 18 OTTOBRE 2017 - ​La Joint Task Force - Lebanon, su base Brigata GRANATIERI DI SARDEGNA e sotto il comando del Generale di Brigata Francesco Olla, ha passato il testimone dell’Operazione “Leonte”, arrivata alla 23a edizione, alla Brigata FOLGORE e al suo comandante, gen. Rodolfo Sganga. La cerimonia di passaggio di responsabilità al comando del Settore Ovest della missione UNIFIL si è svolta ieri sera, nella base 2-3 delle Nazioni Unite intitolata alla Medaglia d'Oro al Valor Militare Andrea Millevoi.
La cerimonia è stata presieduta dal Maggior Generale Michael Beary, Force Commander/Head of Mission della Missione UNIFIL, alla presenza del Vice Comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze (COI), Generale di Divisione Aerea Nicola Lanza de Cristoforis, e di autorità civili e militari libanesi. Schierati sul piazzale principale della base "Millevoi" militari del contingente multinazionale del quale fanno parte 1.000 militari italiani che operano insieme ai "peacekeepers" di Armenia, Brunei, Corea del Sud, Estonia, Finlandia, Ghana, Irlanda, Malesia, Serbia, Slovenia e Tanzania.
Dallo scorso aprile a oggi, i peacekeepers italiani impiegati nell’Operazione “Leonte XXII” hanno condotto tutte le attività previste dalla Risoluzione n.1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, conducendo oltre 150 pattuglie al giorno lungo la Blue Line e all’interno dell’Area di Operazione, sviluppando numerose attività addestrative a favore delle Forze Armate Libanesi (Lebanese Armed Forces-LAF) e promuovendo importanti iniziative a supporto della popolazione locale attraverso la funzione CIMIC (Civil and Military Cooperation) che hanno visto migliaia di assistiti dai medici del Contingente, centinaia di frequentatori ai corsi educativi organizzati e decine di progetti umanitari sviluppati.

 
LE FOTO DELLA CERIMONIA DI AVVICENDAMENTO

IL GEN. RODOLFO SGANGA, 32° COMANDANTE DELLA BRIGATA PARACADUTISTI FOLGORE, HA RICOPERTO INCARICHI DI COMANDO IN SENO ALLA GRANDE UNITA' ED E' DECORATO DI MEDAGLIA D'ARGENTO AL VALORE DELL'ESERCITO E DI CROCE DI BRONZO AL MERITO DELL'ESERCITO. NEGLI ULTIMI TRE ANNI E' STATO ADDETTO MILITARE PER LA DIFESA PRESSO L'AMBASCIATA D'ITALIA A WASHINGTON.

 

       

 TUTTE LE NOTIZIE E I VIDEO

UNIFIL 2014-2016
notizie fino a partenza brigata sassari

 

 © 2013-2017 - CON LA BRIGATA SASSARI - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED
AUT. TRIB. CAGLIARI N. 9/13 DEL 9 LUGLIO 2013 - DIRETTORE RESPONSABILE PAOLO VACCA