Speciali

 

 

il punto di
  GIANGABRIELE CARTA

IL POLIGONO DI CAPO TEULADA E LA BRIGATA SASSARI

 il punto di
 NICOLO' MANCA

POLIGONI MILITARI, SALUTE E TUTELA DELL'AMBIENTE

 

il punto di
 GIANFRANCO SCALAS

 

lettera aperta
al Presidente Regione Autonoma Sardegna, Francesco Pigliaru

RENATO CAMMARATA
DELEGATO COCER ESERCITO

 


ANTONSERGIO BELFIORI
Delegato Nazionale
COCER INTERFORZE

 

 

Il Glorioso TERZO

 

 

 

 

 

 


AERONAUTICA MILITARE: MESSA A BONARIA PER PATRONA MADONNA LORETO

CAGLIARI, 10 DICEMBRE 2018 - L'Aeronautica Militare ha solennizzato la ricorrenza della Madonna di Loreto, sua Santa Patrona e di tutto il personale di volo delle Forze Armate, con una messa concelebrata dall'Arcivescovo di Cagliari, Arrigo Miglio, e dai cappellani militari nella Basilica di Nostra Signora di Bonaria. Presenti il Comandante del Poligono Interforze di Perdasdefogu Salto di Quirra (PISQ), Gen. Giorgio Russo, quello del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) della Base di Decimomannu, Colonnello Pilota Maurizio De Angelis, autorità civili e militari.
La Madonna di Loreto è stata proclamata Patrona di tutti gli aviatori da Papa Benedetto XV il 24 marzo 1920. Da quel momento in tutti i Reparti si venera la Virgo Lauretana e ogni anno, il 10 Dicembre, l’Aeronautica Militare celebra la ricorrenza.

ELICOTTERO AERONAUTICA MILITARE SOCCORRE INFARTUATO SU NAVE CROCIERA

AEROPORTO DECIMOMANNU, 3 NOVEMBRE 2018 - Nella sera di venerdì 2 Novembre, un elicottero AB 212 dell'80° Centro Combat SAR (Search And Rescue) di Decimomannu, del 15° Stormo dell'Aeronautica Militare, è intervenuto in soccorso di un membro dell’equipaggio colpito da infarto a bordo della nave da crociera "Artania" a 180 chilometri a est di Arbatax.
L'elicottero è decollato dalla base aerea di Decimomannu alle 21:55 a seguito dell'attivazione da parte del Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico. Il velivolo, dopo circa un'ora di volo ha raggiunto l’imbarcazione.
La stazza fisica imponente dell’uomo di 40 anni ha reso particolarmente complicato l'intervento, l'infartuato è stato comunque tratto in salvo tramite la barella verricellabile e trasportato con la massima urgenza per le cure mediche all’ospedale "Brotzuu" di Cagliari.
L'80° Centro è uno dei reparti del 15° Stormo dell'Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all'anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d'urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.
FONTE: AERONAUTICA MILITARE
80° Centro CSAR

ELICOTTERO 80° CSAR IN SOCCORSO FAMIGLIA TRAVOLTA DA TORRENTE

AEROPORTO DECIMOMANNU, 11 OTTOBRE 2018 - Un elicottero HH212 dell'80° Centro Combat SAR di Decimomannu è stato impiegato dalle 2:10 di oggi nella ricerca di una famiglia di cinque persone dispersa nelle campagne di Assemini a causa dell'esondazione di un torrente per l’alluvione che ha colpito la parte meridionale dell'isola.
L'equipaggio, allertato dal Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico su richiesta della Prefettura, è decollato alle 2:10 del mattino dalla base aerea di Decimomannu per dirigersi sulle vicine campagne di Assemini, dove le squadre di soccorso a terra erano già impegnate nella ricerca dei cinque membri di una famiglia che si trovava su un'auto travolta dalle acque di un torrente in piena. L'utilizzo degli NVG (night vision goggles), gli apparati da visione notturna in dotazione al Centro, nonostante le pessime condizioni del tempo data la forte pioggia che cadeva nell'area, ha consentito di individuare un uomo di mezza età che è stato prontamente recuperato, calando l'aerosoccorritore tramite il verricello di soccorso. L'uomo è stato immediatamente messo in salvo e la ricerca è ripresa per individuare la moglie, mentre nel frattempo le tre figlie erano state ritrovate dalle squadre a terra. Dopo oltre due ore di volo, il velivolo è rientrato alla base. Le ricerche della donna sono state continuate dalle squadre a terra, con l'intervento dei subacquei dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri. Alle 10:30 l'auto sommersa dall'acqua è stata ispezionata dai sub che a 200 metri di distanza hanno trovato il corpo della donna. Sul posto è intervenuta anche una squadra del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Cagliari per i rilievi di legge.
Gli uomini e i mezzi dell'80° Combat SAR e di tutte le forze armate e di polizia mantengono la prontezza operativa per eventuali ulteriori necessità dettate dall'emergenza.

MONUMENTO PER CADUTI REPARTI AEREI A/S IN CIMITERO CAGLIARI

CAGLIARI, 5 OTTOBRE 2018 - I Caduti dei Reparti aerei antisommergibili hanno ora un loro monumento. E' stato realizzato per iniziativa dell'Associazione Nazionale Reparti Aerei Antisommergibili (ANRAA) nel Cimitero San Michele di Cagliari e posizionato su una parete prospiciente il Sacrario Militare.
L'inaugurazione, disturbata dalla pioggia battente, si è svolta nell'ingresso d'onore del cimitero del capoluogo sardo, alla presenza delle autorità militari e politiche e dei partecipanti al raduno annuale dei soci dell'ANRAA. Dopo l'apertura musicale con la Banda della Brigata SASSARI che ha eseguito gli innni della Marina e dell'Aeronautica, è seguita una breve introduzione storica sull'attività dei Reparti Aerei Antisom, poi il saluto del presidente regionale dell'ANRAA, Augusto Collini, e di quello nazionale Vito Fiore. Sulle note della Leggenda del Piave, eseguita dalla Banda della SASSARI, diretta dal 1° Luogotenente Andrea Atzeni, è stata benedetta una corona d'alloro e resi gli onori ai Caduti. La cerimonia si è conclusa con la lettura delle preghiere del Marinaio e dell'Aviatore e con l'inno della Brigata SASSARI, Dimonios. VEDI I VIDEO

 IL COLONNELLO PILOTA MAURIZIO DE ANGELIS AL COMANDO RSSTA DECIMOMANNU

BASE AEREA DECIMOMANNU, 14 SETTEMBRE 2018 - Il Colonnello Pilota Maurizio De Angelis (nella foto) è il nuovo comandante del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA). La cerimonia di avvicendamento col predecessore Colonnello Michele Ciuffreda si è svolta nell'aeroporto militare di Decimomannu intitolato alla Medaglia d'Oro al Valor Militare Giovanni Farina ed è stata presieduta dal Comandante del Poligono Interforze del Salto di Quirra (PISQ), Generale di Brigata Aerea Giorgio Francesco Russo, alla presenza di autorità militari, civili e religiose. Tutte le fasi della cerimonia sono state caratterizzate dalle musiche della Fanfara "Pasquale Russo" della Sezione di Dolianova dell'Associazione Nazionale Bersaglieri.
"Dopo due anni densi di avvenimenti - ha detto il Col. Ciuffreda nell'allocuzione di commiato - sono profondamente grato alle donne e gli uomini del RSSTA, a tutti coloro che hanno garantito, con il loro patrimonio di competenze e professionalità, la piena operatività della base, in grado di supportare anche importanti attività interforze e interagenzia". Il Colonnello De Angelis, nel suo discorso di insediamento, si è detto onorato per aver ricevuto l’incarico di guidare un Reparto così importante, che costituisce elemento cardine per gli obiettivi addestrativi della Forza Armata. "Torno in Sardegna, nella base di Decimomannu - ha continuato - portando con me indelebili ed entusiasmanti ricordi. Sono legato a questa terra, ammaliato dalla sua bellezza e dall’impareggiabile ospitalità che ho sempre ricevuto in Sardegna”.
Ha quindi preso la parola il Generale di Brigata Giorgio Francesco Russo, Comandante del Poligono Sperimentale Interforze del Salto di Quirra che ha ringraziato le Autorità e gli ospiti per la loro presenza alla cerimonia. Il Gen. Russo ha espresso compiacimento per l’operato del Colonnello Ciuffreda e ha augurato al nuovo Comandante, Col. De Angelis, buon lavoro, confermando la piena fiducia con la consapevolezza che saprà assolvere il prestigioso incarico con il massimo impegno.
L’Aeroporto di Decimomannu, sede del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione Tiro Aereo (RSSTA) è un reparto di addestramento che assicura il supporto tecnico e logistico a tutti i reparti di volo dell’Aeronautica Militare, interforze e internazionali. La Base, a 20 km da Cagliari, grazie alle favorevoli condizioni climatiche, alla disponibilità di ampi spazi aerei, nonché alla presenza di importanti infrastrutture logistiche, è annoverata come luogo ideale per l’addestramento aereo. E’ in grado di ospitare contemporaneamente numerosi aeromobili aerotattici, da trasporto ed elicotteri, disponendo di piste e piazzole di parcheggio idonee anche per i velivoli più grandi in linea. Il RSSTA garantisce, inoltre, importanti servizi di cui beneficia anche la collettività locale: il servizio meteo di osservazione e previsione, il controllo di avvicinamento radar del traffico aereo civile e militare operante nell’area centro-sud della Sardegna e la ricerca e soccorso assicurata dall’ 80° CSAR equipaggiato con elicotteri HH -212.
Fonte: AERONAUTICA MILITARE
Reparto Sperimentale Standardizzazione al Tiro Aereo

CAPO STATO MAGGIORE AERONAUTICA IN AUDIZIONE ALLA CAMERA PARLA DI DECIMO
 

Al minuto1.35'18" il Generale Enzo Vecciarelli parla della Base aerea di Decimomannu come possibile sede di una scuola internazionale per piloti.

AERONAUTICA: CAMBIO AL COMANDO 80° CENTRO CSAR DECIMOMANNU

AEROPORTO DECIMOMANNU, 6 SETTEMBRE 2018 - Il Maggiore Mirco Maggini è il nuovo comandante dell'80° Centro Combat Search and Rescue (CSAR) del 15° Stormo. La cerimonia di avvicendamento col predecessore, Tenente Colonnello Santi Santoro, si è svolta nella base aerea sede del Reparto Sperimentale Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) di Decimomannu, ed è stata presieduta dal comandante del 15° Stormo, Colonnello Tomaso Invrea. Presenti il Comandante del RSSTA, Colonnello Michele Ciuffreda e una rappresentanza del personale del Reparto, della Croce Rossa Italiana e della Guardia Costiera.
"Un sentito ringraziamento al Comandante del 15° Stormo per la fiducia che mi ha accordato - ha detto il Comandante uscente- e benvenuto alla 4ª Sezione Elicotteri del Corpo delle Capitanerie di Porto con cui condividiamo questo hangar, un primo piccolo esempio di collaborazione reciproca a testimonianza di un modello virtuoso attuato per realizzare sinergie tra Amministrazioni ottimizzando le risorse a disposizione". Il Ten. Col. Santoro ha ricordato i momenti salienti del suo periodo di comando: "L’80° nel 2017 è stato presente e determinante durante l’emergenza neve che ha colpito la Sardegna, durante l’emergenza incendi in Sicilia prima ed in Piemonte dopo, eventi - ha detto - per i quali ha ricevuto un Encomio Solenne. Il mio plauso più grande va al personale per aver operato con encomiabile dedizione e spirito di sacrificio. Siete e sarete il mio motivo di orgoglio. Tanto è stato fatto e tanto dovrà fare il nuovo Comandante, il Maggiore Mirco Maggini, a cui oggi cedo un Centro che si è confermato un riferimento eccellente e sicuro, capace di affrontare ogni tipo di difficoltà non programmata. In ultimo - ha concluso il Ten. Col. Santoro - non posso far mancare la mia più ampia gratitudine alle nostre eccezionali famiglie per il sostegno che silenziosamente ci garantiscono".
Il Comandante subentrante, il Magg. Mirco Maggini, ha ringraziato in primis la moglie e i familiari per il costante supporto durante i vari impegni professionali della sua carriera. "Sono certo che grazie allo spirito di salvaguardia della vita umana che contraddistingue gli uomini del 15° - ha detto Maggini - si potranno raggiungere nuovi e significativi traguardi”.
Il Comandante del 15° Stormo, Colonnello Invrea, si è complimentato col personale dell'80° Centro: "Con mirabile e inusitato valore avete saputo meritare riconoscimenti come l’encomio solenne tributato per aver fronteggiato con grande spirito di sacrificio l’emergenza incendi nella regione Sicilia. Il Colonnello Santoro ha guidato il Centro con un’azione intelligente ed efficacissima, rendendolo pronto a reagire con entusiasmo alle molteplici sfide, nel nobile e delicato compito si salvare vite umane". Il Comandante del 15° Stormo ha concluso esprimendo piena fiducia nelle capacità del Magg. Maggini, esortandolo ad affrontare con passione e rigore le tante sfide che si prospettano per il prossimo futuro e ha rivolto un pensiero deferente e pieno di affetto ai Caduti nell’assolvimento del dovere.
FONTE: AERONAUTICA MILITARE

ELICOTTERO 670a SOCCORRE INFARTUATO SU PESCHERECCIO A SUD SARDEGNA

DECIMOMANNU, 14 MAGGIO 2018 - ​Un elicottero HH-212 dell'80° Centro SAR dell’Aeronautica Militare è intervenuto nel pomeriggio di oggi per recuperare d’urgenza un marinaio colpito da infarto a bordo di un peschereccio in navigazione a circa sessanta miglia a sud di Cagliari. La missione, richiesta dal 13° MRSC (Maritime Rescue Sub Center) di Cagliari al Rescue Coordination Center del Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE), si è resa necessaria viste le critiche condizioni di salute dell’uomo, un trentenne membro dell’equipaggio dell’imbarcazione.
L’elicottero dell’80° Centro SAR (Search and Rescue) di Decimomannu (CA), uno degli assetti dell’Aeronautica Militare in prontezza h24 sul territorio nazionale per attività di ricerca e soccorso, pochi minuti dopo l’attivazione, era sulla verticale del peschereccio per il recupero dell’infartuato; l’intervento, nonostante le avverse condizioni di vento e mare forte, è stato condotto in tempi brevissimi dal personale aero-soccorritore AM grazie al verricello sul peschereccio. L’uomo è stato trasportato all’Ospedale "Brotzu" di Cagliari.
L'80° Centro è uno dei reparti del 15° Stormo dell'Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all'anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d'urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita. Solo nel 2017 sono state oltre 450 le ore di volo effettuate dai velivoli dell’Aeronautica Militare per prestare soccorso a più di 200 persone in difficoltà o in imminente pericolo di vita: equipaggi appartenenti appunto al 15° Stormo di Cervia e ai Centri SAR (Search and Rescue) dipendenti, così come al 31° Stormo di Ciampino, alla 46a Brigata Aerea di Pisa e al 14° Stormo di Pratica di Mare, sempre pronti a decollare in brevissimo tempo per qualsiasi destinazione in Italia e all'estero su richiesta di Ospedali, Prefetture e nel caso di missioni all'estero di rappresentanze diplomatiche.
Fonte: AERONAUTICA MILITARE

SOLIDARIETA': RSSTA CONSEGNA AIUTI PER 28 MILA EURO

BASE AEREA DECIMOMANNU, 8 FEBBRAIO 2017 - Con una breve ma significativa cerimonia svoltasi nel circolo ufficiali dell'Aeroporto militare intitolato alla Medaglia d'Oro al Valor MIlitare Giovani Farina, sono stati consegnati attrezzature e aiuti, per un valore di 28 mila euro, raccolti col "Bazar 2016", destinati alle famiglie bisognose del territorio su cui insiste la base aerea sede del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo di Decimomannu.
La manifestazione ha visto la partecipazione del comandante del RSSTA, Col. Michele Ciuffreda, dei Sindaci dei Comuni limitrofi e di varie autorità locali. Gli aiuti che è stato possibile acquistare il "Bazar 2016" sono stati molteplici: materiali tecnico-sanitari, quali gli importanti defibrillatori e un elettrocardiografo, destinati a associazioni sportive, di volontariato e persino a un importante ospedale cagliaritano. Attrezzature antincendio sono state consegnate invece alle organizzazioni della protezione civile, mentre suppellettili quali attrezzature da cucina, una asciugatrice, un computer sono state assegnate alla Caritas e agli oratori parrocchiali. Consegnati anche quasi duecento buoni spesa, da devolvere alle famiglie bisognose delle comunità locali attraverso i rispettivi Sindaci.
Il “Bazar” del RSSTA, giunto quest’anno alla 32ª edizione, è un evento di beneficienza organizzato su base annuale dal Reparto, in collaborazione col personale tedesco della German Air Force, al quale contribuiscono anche i familiari del personale in forza e a riposo. Il personale del RSSTA, che con la propria attività istituzionale garantisce il supporto ai gruppi di volo in attività di addestramento, non è nuovo ad attività di carattere umanitario: infatti è spesso chiamato anche in compiti di soccorso, come l’aiuto garantito puntualmente dal soccorso aereo dell’ 80° Gruppo SAR e dall’intervento effettuato durante le recenti calamità delle alluvioni. Inoltre, anche il personale della componente tedesca si è sempre contraddistinto con grandi esempi di generosità, quali la donazione di sangue a favore dei pazienti affetti da talassemia e un costante impegno in attività a sfondo di beneficenza.

RACCOLTA SANGUE IN BASE AEREA DECIMOMANNU

BASE AEREA DECIMOMANNU, 8 FEBBRAIO 2017 - Il personale del RSSTA di Decimomannu, rispondendo all’allarme lanciato dagli ospedali del capoluogo cagliaritano, ha aderito alla campagna di raccolta di sangue. I militari dell’Aeronautica Militare di stanza nella Base di Decimomannu hanno effettuato le donazioni grazie ad una autoemoteca messa a disposizione dall’AVIS provinciale di Cagliari.
Il personale di Decimomannu non è nuovo a questo tipo di iniziative: infatti il Reparto ha sempre organizzato regolarmente, con la preziosa collaborazione della componente tedesca della German Air Force, campagne di donazione finalizzate ad aiutare in particolare i pazienti affetti da talassemia.
Dal 1978 ad oggi, la sola componente tedesca dell’associazione per la talassemia, ha fornito attraverso “il ponte di sangue” oltre 47.000 sacche di sangue per un valore di oltre 4 milioni di euro.

AERONAUTICA E CNSAS SOCCORRONO TRE ALLEVATORI BLOCCATI DALLA NEVE

BASE AEREA DECIMOMANNU, 20 GENNAIO 2017 - Nella tarda mattinata di ieri un elicottero AB 212 dell’80° Centro Combat SAR (Search And Rescue) di Decimomannu, del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare, ha soccorso tre allevatori bloccati nelle loro aziende dalla neve caduta copiosamente in Ogliastra e in tutta l'isola.
A seguito dell’attivazione da parte del Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico l’elicottero è decollato dalla base aerea di Decimomannu nel primo pomeriggio con a bordo una squadra del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico. Le operazioni di soccorso sono state particolarmente difficoltose a causa delle avverse condizioni meteo e dal considerevole strato nevoso. Una volta raggiunte l'area di intervento, l’equipaggio ha provveduto al recupero dei tre uomini che si trovavano in zone particolarmente impervie. Completati i recuperi l'elicottero si è diretto presso il campo sportivo di Urzulei dove ha sbarcato i soccorsi.
L’80° Centro C/SAR è uno dei reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi.
Al termine delle operazioni l’elicottero è rientrato nella base di Decimomannu.

SCIOLTO COMANDO ADDESTRAMENTO TATTICO DELL'AERONAUTICA TEDESCA

BASE AEREA DECIMOMANNU,  14 DICEMBRE 2016 - Il Comandante dei Reparti di volo della Luftwaffe tedesca, Generale di Divisione Aerea Günter Katz, ha sciolto il Comando Addestramento Tattico (TAKTLWG 31 BOELCKE) dell'Aeronautica Militare Tedesca in Italia durante una cerimonia tenuta nell'hangar 67 dell'Aeroporto Militare di Decimomannu intitolato alla Medaglia d'Oro al Valor Militare Giovanni Farina. La cerimonia ha segnato la fine della partecipazione tedesca all'Air Weapon Training Installation (AWTI) che era cominciata nel 1960. Le fasi della cerimonia sono state scandite dalle musiche della  Banda musicale della Luftwaffe di Münster.

MERCOLEDI' 14 DICEMBRE CERIMONIA SCIOGLIMENTO COMANDO ADDESTRAMENTO TATTICO GAF

BASE AEREA DECIMOMANNU,  11 DICEMBRE 2016 - Mercoledì 14 dicembre 2016 il Comandante dei Reparti di volo della Luftwaffe tedesca, Generale di Divisione Aerea Günter Katz, scioglierà il Comando Addestramento Tattico Aeronautica Militare Tedesca in Italia durante una cerimonia solenne che si terrà nell'Aeroporto Militare  di Decimomannu intitolato alla Medaglia d'Oro al Valor Militare Giovanni Farina. La cerimonia segnerà la fine della partecipazione tedesca all'Air Weapon Training Installation (AWTI) a decorrere dal 31 dicembre 2016.
La Luftwaffe, sin dal 1960, ha svolto addestramento al volo di equipaggi di aviogetti nella Base Aera di Decimomannu. Il primo volo fu effettuato da un cacciabombardiere F-84F "Thunderstreak", seguito dai velivoli F-104 Starfighter e Fiat G-91. Con questi due tipi di cacciabombardiere fu istituito un comando permanente a Decimomannu. Seguirono i sistemi d'arma F-4 Phantom e Tornado. Come aerei da caccia tedeschi nella Base sarda atterrarono MiG-29 Fulcrum e Eurofighter. Fino ai giorni scorsi Tornado e Eurofighter della German Air Force si sono addestrati a Decimomannu. Dopo che già il Canada, gli USA e la Gran Bretagna hanno terminato la collaborazione con l'AWTI, ora anche la Germania lascia la Base in Sardegna. In futuro la Luftwaffe effettuerà la sua attività di addestramento con Tornado e Eurofighter, finora svolta in Sardegna, in Germania o in paesi esteri vicini.
Il 13 dicembre, alle 19, nel Polo fieristico di Decimomannu la Banda musicale della Luftwaffe di Münster terrà un concerto.  

SOLIDARIETA': INAUGURATO BAZAR 2016 IN BASE AEREA DECIMO
 
1

BASE AEREA DECIMOMANNU, 29 NOVEMBRE 2016 - Anche quest’anno, come tradizione da più di 30 anni, nel Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo di Decimomannu si è svolto il “Bazar 2016” per una raccolta fondi di beneficenza da destinare interamente alle associazioni di solidarietà del territorio, quale contributo tangibile e testimonianza del profondo radicamento ed integrazione del Reparto dell’Aeronautica militare nel tessuto sociale del territorio circostante.
Il Comitato organizzatore ed il personale militare e civile del Reparto e della German Air Force presente a Decimomannu, in collaborazione con le amministrazioni Comunali e scolastiche dei paesi di Decimomannu, San Sperate, Decimoputzu e Villasor, ha lavorato per la raccolta di prodotti e per la realizzazione degli oggetti da destinare alla vendita negli stand espositivi allestiti nei locali del Circolo unificato della Base Aerea.

 
2

Il Bazar 2016 è stato ufficialmente aperto questa mattina dopo l’alzabandiera solenne. L’Inno Nazionale è stato cantato da più di 300 ragazzi delle scuole del circondario sulle note della Banda della Brigata SASSARI, diretta dal Vice Capo Musica Serg. Andrea Cardia. Successivamente il Comandante del RSSTA, Col. Michele Ciuffreda ha salutato i sindaci dei comuni limitrofi e tutti i presenti e, dopo la benedizione religiosa officiata dal cappellano militare don Marco Zara, i partecipanti hanno potuto visitare l’esposizione e lasciare il proprio contributo solidale. La manifestazione ha ospitato quest'anno anche un evento sportivo: una corsa alla quale hanno partecipato, Col. Ciuffreda in testa, i militari del Reparto mentre la Banda della Brigata SASSARI ha intrattenuto i presenti con le musiche che l'hanno resa famosa. Il 6 novembre scorso la Banda ha festeggiato 28 anni di attività.

 
3

Come nelle edizioni passate l’iniziativa di beneficienza è stata aperta al pubblico fino a pomeriggio inoltrato. Il Bazar di Beneficenza è un evento organizzato come tradizione a novembre di ogni anno dal Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) di Decimomannu, in collaborazione col personale Tedesco della German Air Force. Al Bazar Natalizio di beneficenza dell’anno scorso sono stati raccolti 34.000 euro: la somma ricavata, è stata utilizzata per l’allestimento degli equipaggiamenti di soccorso di una nuova ambulanza, per l’acquisto di materiale medicale vario e di attrezzature specifiche per la preparazione delle sacche ematiche di un presidio ospedaliero di Cagliari.
Il personale del Reparto Sperimentale Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA), che con la propria attività istituzionale garantisce il supporto ai gruppi di volo in attività di addestramento, non è nuovo ad attività di carattere umanitario: infatti è spesso chiamato anche in compiti di soccorso, come l’intervento effettuato durante le recenti calamità delle alluvioni e l’aiuto garantito puntualmente con gli elicotteri dell’80° Gruppo SAR, con i suoi circa 1000 interventi reali di soccorso effettuati in oltre 50 anni, di cui 950 a favore della popolazione civile. Il “Bazar” del RSSTA è un evento di beneficienza organizzato su base annuale dal Reparto, in collaborazione col personale tedesco della German Air Force, al quale contribuiscono anche i familiari del personale in forza ed in pensione. L'evento si propone di raccogliere donazioni per finanziare progetti di beneficenza a favore di svariate realtà sociali locali.

 

AERONAUTICA MILITARE: MARINAIO SOCCORSO CON ELICOTTERO 80° CSAR

BASE AEREA DECIMOMANNU, 27 OTTOBRE 2016 – Nella tarda serata di mercoledì 26 Ottobre, un elicottero AB 212 dell’80° Centro Combat SAR (Search and Rescue) di Decimomannu, del 15°Stormo dell’Aeronautica Militare, ha soccorso un passeggero traumatizzato di un piccolo natante alla deriva a 250 km a ovest delle coste della Sardegna. La chiamata di soccorso dapprima raccolta da una nave mercantile “Neil Jacob” nelle immediate vicinanze il cui personale è riuscito ad imbarcare il traumatizzato.
A seguito dell’allertamento partito dal Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico, e dopo aver imbarcato il medico e l’infermiere del 118, l’elicottero è decollato dalla base aerea di Decimomannu alle 22:50 circa e ha raggiunto l’imbarcazione dopo 1 ora e 25 minuti di volo.
Le condizioni meteorologiche marginali e del mare mosso, hanno complicato le operazioni di recupero dell’uomo. L’equipaggio del'elicotero AB 212 dell’80° Centro Combat SAR è comunque riuscito a calare con il verricello l’aerosoccorritore sul ponte dell’imbarcazione e a recuperare l'infortunato che è stato trasportato all’aeroporto militare di Decimomannu dove un’ambulanza dell’ospedale “Brotzu” di Cagliari lo stava attendendo. L’atterraggio nell’aeroporto avveniva alle ore 01:30 di notte.
L’80° Centro è uno dei reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi.
Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.
AERONAUTICA MILITARE
80° Centro Combat Search and Rescue Decimomannu
Ufficio Pubblica Informazione

AERONAUTICA MILITARE: EX DEPOSITO MUNIZIONI VILLASOR CEDUTO ALLA REGIONE SARDA

CAGLIARI, 30 SETTEMBRE 2016 - Nella sede della Direzione Regionale dell'Agenzia del Demanio, è stata formalizzata la dismissione e la consegna alla Regione Autonoma della Sardegna, dell'Ex Deposito Munizioni dell’Aeronautica Militare sito in agro di Villasor. L’Ex Deposito, prospiciente l’Aeroporto Militare “Giovanni Farina” sede del Reparto Sperimentale Standardizzazione al Tiro Aereo, è ubicato a pochi chilometri da Villasor e ha una estensione di circa 50 ettari sui quali sorgono fabbricati di diverse tipologie.
In considerazione della manifestata necessità rappresentata dalla Regione Autonoma della Sardegna e dal Comune di Villasor di entrare in possesso in tempi brevi dell’ex area militare, per restituirla agli usi civili, è stato concluso l’iter relativo alla dismissione e, in data odierna, si è concretizzata la consegna del bene.
Il passaggio alla Regione Autonoma della Sardegna dell’area militare di Villasor segue altre importanti e recenti dismissioni di Enti dell’Aeronautica Militare, avvenute nel territorio della Provincia di Cagliari. Sono state infatti cedute alle Amministrazioni locali importanti aree, come quelle dell’ex Distaccamento Aeroportuale di Elmas, consegnate alla Società Aeroportuale dello scalo di Cagliari che costituiscono una notevole opportunità per l’incremento dell’ aeroporto civile, l’ex Deposito Carburanti di Monte Urpinu, una preziosa superficie verde ubicata nel cuore della città di Cagliari anch’essa restituita all’uso della cittadinanza, le aree del ex Deposito di Sant’Avendrace ubicato alle porte del Capoluogo di Provincia e svariate altre superfici.
L’Aeronautica Militare, che ha già da tempo avviato una sensibile riduzione dei propri Reparti, nell'ambito di un complesso processo di trasformazione sul territorio nazionale, è sensibile alle richieste delle Amministrazioni locali, con le quali ha sempre instaurato un rapporto di collaborazione e dialogo nell’esclusivo interesse della cittadinanza.
Aeronautica Militare
RSSTA Decimomannu
Ufficio Pubblica Informazione

ELICOTTERO 670a SQUADRIGLIA CSAR DECIMO SOCCORRE PASSEGGERO NAVE CROCIERA
E' IL MILLESIMO INTERVENTO DI SOCCORSO DAL 1961 ANNO COSTITUZIONE SQUADRIGLIA

BASE AEREA DECIMOMANNU, 21 SETTEMBRE 2016 - Nella tarda mattinata di mercoledì 21 settembre un elicottero AB 212 della 670ª squadriglia dell’80° Centro Combat SAR (Search and Rescue) di Decimomannu, del 15°Stormo dell’Aeronautica Militare, si è alzato in volo, per soccorrere un passeggero della Costa “Fascinosa” gravemente colpito da emorragia digestiva. La nave da crociera si trovava a circa 200 km, a sud ovest delle coste della Sardegna.
A seguito dell’allertamento partito dal Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE), l’elicottero è decollato dalla base aerea di Decimomannu e dopo aver imbarcato all’ospedale “Brotzu” di Cagliari il medico e l’infermiere del 118, ha raggiunto l’imbarcazione. Il passeggero è stato recuperato dall’equipaggio tramite una barella verricellabile e trasportato all’ospedale di Cagliari subito dopo aver ricevuto un primo soccorso a bordo del velivolo.
Si tratta del millesimo intervento SAR dal 1961, anno di costituzione della Squadriglia su Decimomannu. L’ultimo era avvenuto il 30 agosto scorso  per il recupero di un traumatizzato nella catena montuosa del Gennargentu.
L’80° Centro è uno dei reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi.
Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.
AERONAUTICA MILITARE
80° Centro Combat Search and Rescue Decimomannu
Ufficio Pubblica Informazione

COLONNELLO MICHELE CIUFFREDA NUOVO COMANDANTE RSSTA

 BASE AEREA DECIMOMANNU, 14 SETTEMBRE 2016 - Il Colonnello Michele Ciuffreda ha assunto il comando del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA). La cerimonia di avvicendamento col predecessore, Colonnello Mario Martorano, è avvenuta nell'aeroporto militare intitolato alla Medaglia d'Oro al Valor MIlitare Giovanni Farina ed è stata presieduta dal Comandante del Poligono Sperimentale Interforze del Salto di Quirra (PISQ), Generale di Brigata Aerea Giorgio Francesco Russo, presenti autorità militari e civili.
Il Colonnello Martorano, che aveva assunto la responsabilità del RSSTA il 31 ottobre 2014, nel suo discorso di commiato ha ringraziato il personale della base aera per il sostegno ricevuto durante il periodo di Comando. ”Dopo due anni densi di avvenimenti e intensi sotto ogni profilo - ha detto il comandante cedente - sono profondamente grato alle donne e agli uomini del RSSTA, a tutti coloro che quotidianamente e silenziosamente hanno garantito, con il loro patrimonio di competenze e professionalità, dedizione e sentito attaccamento verso il Reparto, la piena operatività della base e il conseguimento, con successo, di tutti i compiti d’istituto”.
Nel discorso di insediamento, il Colonnello Ciuffreda, che ha frequentato con Martorano all'Accademia Aeronautica lo stesso corso "Marte 4°", si è detto onorato per aver ricevuto l’incarico di guidare un Reparto così importante, che costituisce elemento cardine per gli obiettivi addestrativi della Forza Armata. "Nel periodo di affiancamento - ha detto il nuovo comandante rivolgendosi al personale - ho già potuto apprezzare non solo i sinceri segni di stima e totale abnegazione mostrati dal personale del Reparto nei confronti del proprio Comandante, il Colonnello Martorano, ma anche la dedizione e l’orgoglio che ogni componente del RSSTA nutre per il proprio lavoro, evidenziando qualità che hanno permesso di affrontare ogni tipo di impegno istituzionale''.
Il Generale di Brigata Aerea Giorgio Francesco Russo, Comandante del Poligono Sperimentale Interforze del Salto di Quirra, nella sua allocuzione ha ricordato l'importanza della base aerea di Decimomannu sia per l'addestramento, sia per il controlla del traffico aereo nella Sardegna meridionale e gli interventi si trasporto d'urgenza a favore della popolazione. Il Gen. Russo ha espresso anche compiacimento per l’operato del Colonnello Martorano. I ritmi della cerimonia sono stati scanditi dalla Banda Musicale della Brigata SASSARI.

 
IL VIDEO INTEGRALE SULLA CERIMONIA DI AVVICENDAMENTO AL COMANDO DEL RSSTA-AWTI 

CONOSCIAMO IL COLONNELLO MICHELE CIUFFREDA
Il Col. AArnn Nav. Michele Ciuffreda, è nato a San Giovanni Rotondo (Foggia) l’11 Luglio 1970. Ha frequentato il Corso Regolare Marte 4° all’Accademia Aeronautica negli anni 1990-1994. Il 30 Novembre 1990 ha conseguito il brevetto di Navigatore d’Aeroplano su velivolo SF-260. Negli anni 1994-1995 ha frequentato la Scuola di Volo in America presso la Base Aerea di Randolph AFB (Texas) conseguendo il Brevetto Americano di Navigatore Militare. Il 28 Agosto 1995 ha conseguito il Brevetto Italiano di Navigatore Militare su velivolo Tornado PA-200, presso RAF Cottesmore (Regno Unito).
Assegnato nel 1995 al 36° Stormo di Gioia del Colle (Bari), negli anni fino al 2008 ha svolto l’incarico di Navigatore della 384^ Squadriglia, Capo Nucleo Tattiche Operative, Capo Nucleo Addestramento e Standardizzazione, Capo Sezione Operazioni e Comandante della 384° Squadriglia del 156° Gruppo Volo, operante su velivolo Tornado Caccia Bombardiere. Dal settembre 2007 al febbraio 2008 ha ricoperto l’incarico di Capo Ufficio delle Operazioni Aeree del Comando delle Forze Europee a Sarajevo.
Ha ricoperto l’incarico di Comandante del 156° Gruppo Volo Caccia Bombardieri dal 06 settembre 2010 al 11 settembre 2011.
Assegnato allo Stato Maggiore Aeronautica, 3° Reparto in settembre 2011, ha ricoperto l’incarico di Capo Sezione della 2^ Sezione Velivoli da Combattimento del 2° Ufficio, e successivamente di Vice Capo dello stesso Ufficio.
Dal 31 luglio 2013 al 31 luglio 2016 è stato impiegato presso il Quartier Generale (SHAPE, Belgio) del Comando Alleato Operazioni rivestendo l’incarico di Capo Ufficio Pianificazione Strategica e Vice Capo della Divisione J5 (Piani).
Il Col. Michele Ciuffreda ha all’attivo circa 2600 ore di volo sui seguenti velivoli: SF 260, PA 200, T 43, T 38, T 37, ed ha frequentato i seguenti corsi:
- Il Corso di Stato Maggiore Interforze presso l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze
- Corso Normale e Corso Comando presso la Scuola di Guerra Aerea di Firenze;
- Il Corso Interforze per Consiglieri Giuridici delle Forza Armate presso l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze – Roma;
- Il Corso Tactical Leadership Programme a Florennes - Belgio;
- Il Corso NATO Electronic Warfare Operation presso la Base Aerea di Randolph Texas;
- Il Corso di Istruttore di Specialità su velivolo TORNADO ;
Il Col. Ciuffreda ha conseguito la Laurea in Scienze Aeronautiche nel 2004 presso l’Università Federico II di Napoli, la Laurea in Scienze Politiche nel 2008 presso l’Università degli Studi di Trieste e Master Universitario "Studi Internazionali Strategico-Militari” nel 2010 presso il Centro Alti Studi della Difesa. E’ insignito delle seguenti onorificenze:
- Distintivo Bellico in argento, specialità Caccia, per aver partecipato alle Operazioni di volo “ALLIED FORCE” e “DELIBERATE FORGE” – KOSOVO
-  Medaglia NATO per le operazioni militari di volo nell’ex Yugoslavia;
-  Croce Commemorativa per la partecipazione alla missione di pace in Bosnia
- Medaglia di Bronzo delle Forza Armate Tedesche per la partecipazione alla missione di pace in Bosnia
- Medaglia NATO per le Operazioni di Volo in Afghanistan (ISAF)
- Medaglia Nato per le Operazioni di Volo sulla Libia (Operation Unified Protector)
- Medaglia Militare Aeronautica di Lunga Navigazione Aerea Oro;
- Croce d’Oro per anzianità di Servizio;
- Medaglia di BRONZO al merito di Lungo Comando
-  Distintivo di Merito relativo al Titolo di Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze.
Il Col. Michele Ciuffreda ha una figlia Virginia.

COMPITI RSSTA
Il compito del Reparto è quello di concorrere all’addestramento e alla standardizzazione al tiro dei Reparti A.M. e di assicurare il supporto derivante dagli accordi internazionali necessario per l’attività di volo dei Reparti aerotattici dell’A.M. e della German Air Force. La disponibilità di ampi spazi aerei, di infrastrutture logistiche capaci di ospitare svariati gruppi di volo contemporaneamente (ben oltre 100 Aeromobili tra Caccia, Cargo ed Elicotteri), di poligoni aerei e di guerra elettronica nelle immediate vicinanze, nonché di condizioni meteorologiche favorevoli, fanno di Decimomannu una base eccellente per l’attività addestrativa, basica ed avanzata. Il Reparto fornisce inoltre il Servizio Radar per il controllo di avvicinamento al traffico aereo civile e militare nell’area centro-sud Sardegna, assicura il servizio meteo di osservazione e previsione e, con il co-ubicato 80° Centro S.A.R., equipaggiato con gli elicotteri AB 212, assicura il servizio di Ricerca e Soccorso in Sardegna.
(FONTE SCHEDA: AERONAUTICA MILITARE - RSSTA Ufficio Pubblica Informazione)

SPECIALE A WORKING DAY IN DECIMOMANNU AFB
 

AEROPORTO MILITARE DECIMOMANNU, 9 MARZO 2016 - Assetti del 51° Stormo di Istrana e del 61° Stormo di Galatina (Lecce) sono stati rischierati nella Base Aerea di Decimomannu per la normale attività addestrativa da tempo pianificata dallo Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare.
Il 51° Stormo è dotato di velivoli AMX ed è stato una pedina fondamentale nel teatro afghano operando col Task Group "Black Cats" nell’ambito della Joint Air Task Force (JATF). Nei sei anni di attività in Afghanistan i velivoli italiani hanno effettuato 3.583 sortite per un totale di 10.526 ore di volo, traguardo mai più eguagliato da velivoli da combattimento italiani in operazioni fuori dai confini nazionali dal termine del secondo conflitto mondiale. Anche il comandante delle forze aeree della Nato in Afghanistan, il generale statunitense John K. Mc Mullen, ha voluto testimoniare il suo apprezzamento per l’operato degli aerei italiani nel supporto alle forze della coalizione e a quelle afgane, nell’attività di ricognizione, intelligence e sorveglianza: “Un record impressionante di efficacia, affidabilità e di precisa applicazione delle regole di ingaggio”. L’intensa attività svolta dagli AMX nel teatro afgano è la riprova della bontà delle scelte strategiche dell’Aeronautica Militare per quanto riguarda i sistemi d’arma e l’addestramento dei propri equipaggi. Aver svolto per anni missioni di protezione e per la salvaguardia della vita umana del personale del contingente italiano, di ISAF e delle forze di sicurezza afgane, effettuando numerose missioni cinetiche con assoluta precisione e rispetto delle regole di ingaggio, mette in risalto le capacità operative dell’Aeronautica Militare, facendo dello strumento aereo una componente imprescindibile e di eccellenza in un teatro difficile quale quello afgano.
La Bandiera di Guerra del 51° Stormo è decorata di una Medaglia d’Oro e una Medaglia d’Argento al Valor Militare per gli eventi bellici del secondo conflitto mondiale nei cieli di Italia, Mediterraneo, Balcani e Russia.
Il 61° Stormo, dotato di velivoli Aermacchi MB339CDII, MB339A e del nuovo Alenia Aermacchi T346-A, ha il compito di preparare i nuovi piloti militari italiani che seguono un percorso formativo attraverso i tre Gruppi di Volo. Il 212° è dedicato all'addestramento "pre-operativo", il 213° fa conseguire agli allievi il Brevetto di Pilota Militare, il 214° provvede all'attività di preparazione a terra per i frequentatori di tutti i corsi di volo, forma gli istruttori di volo dell'Aeronautica Militare. Al Reparto è affidato anche il compito di difesa aerea nei confronti di minacce rappresentate da velivoli che volano a basse velocità (Slow Mover Interceptor). Per questo motivo gli istruttori del 61° Stormo effettuano regolarmente l'addestramento per acquisire e mantenere le capacità operative.
Nella giornata del 9 Marzo, oltre alle attività dei velivoli del 51° e del 61° Stormo, sulle piste dell'Aeroporto Militare "Giovanni Farina MOVM" di Decimomannu, sede del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) sono stati impegnati un Eurofighter Typhoon dell'Alenia (VEDI), e un Dornier 228NG della Marina Tedesca. Quest'ultimo velivolo, equipaggiato di radar di bordo laterale e apparecchiature di scansione ad infrarossi/ultra-violetto, è specializzato nel controllo dell'inquinamento. Il Dornier 228NG ha effettuato una serie di "touch and go", manovra di routine nell'addestramento dei piloti.

AERONAUTICA MILITARE: TURISTA FRANCESE SOCCORSA A TISCALI

DECIMOMANNU, 31 AGOSTO 2016 - Nel pomeriggio del 30 Agosto un elicottero AB 212 dell’80° Centro Combat SAR (Search and Rescue) di Decimomannu, del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare, ha soccorso una giovane donna di nazionalità francese rimasta ferita ad una gamba in località “su gorroppu”, nelle vicinanze del monte Tiscali (Nuoro).
A seguito dell’allertamento partito dal Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE), l’elicottero è decollato dalla base aerea di Decimomannu alle 16.25 e ha raggiunto l’ospedale S. Francesco di Nuoro, dove ha imbarcato due operatori del Soccorso Alpino. L’equipaggio si è quindi diretto verso il punto di ricerca, e dopo aver individuato il ferito, situato in zona molto impervia, effettuava lo sbarco degli operatori Soccorso Alpino con l’uso del verricello di bordo. Effettuate le normali operazioni di prima assistenza e assicurata la paziente alla barella, l’equipaggio procedeva al recupero della stessa per il successivo trasporto nell’ospedale S. Francesco di Nuoro.
Al termine delle operazioni l’elicottero rientrava nella base di Decimomannu.
L’80° Centro è uno dei reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi.
Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.
AERONAUTICA MILITARE
80° Centro Combat Search and Rescue Decimomannu
Ufficio Pubblica Informazione

 

AVIATORI CADUTI DURANTE CAMPAGNA ANTINCENDI 1985 RICORDATI A LACONI

LACONI, 29 AGOSTO 2016 - Ricordato a Laconi il 31° anniversario della tragedia aerea che vide la scomparsa dell’equipaggio del G222 del 98° Gruppo della 46ª Brigata Aerea di Pisa. L'aereo, codice radio "Lupo 92", era impegnato in una missione di spegnimento di un violento incendio che minacciava le case del paese di Laconi, quando precipitò a causa di una improvvisa turbolenza. Nell’incidente persero la vita il Capo Equipaggio Maggiore Fabrizio Tarasconi di Fornovo del Taro (Parma), il Tenente Paolo Capodacqua di Roma, il Maresciallo Lido Luzzi e il Maresciallo Rosario Ferrante.
L'aereo era decollato poco dopo le 14:30 dallo scalo di Cagliari-Elmas. Qualche istante più tardi lo aveva seguito un altro "G-222" della 46ª Brigata Aerea, di stanza in Sardegna sin dall' inizio dell'estate per fronteggiare gli incendi. Quando arrivarono sulla zona, nella quale era stato segnalato un vasto incendio, i militari dopo avere effettuato un giro di perlustrazione, sganciarono il liquido ritardante. La disgrazia avvenne pochi attimi dopo.
Nel pomeriggio a "Is Forros", sul luogo dell'incidente, si è riunita la comunità stretta ai familiari dei Caduti, intervenuti per l’occasione, in onore dell’estremo sacrificio degli uomini dell’Aeronautica Militare. Presenti alla celebrazione una rappresentanza dell’Aeronautica Militare della 46ª Brigata Aerea, del RSSTA e del PISQ, Autorità civili, religiose e militari nonché le Associazioni militari, Civili e dell'Ente Foreste della Sardegna.
A “Is Forros” è stata quindi celebrata una messa in suffragio dei Caduti. Personale del 98° Gruppo e i rappresentanti dei familiari hanno deposto una corona sul monumento che ricorda il sacrificio Tarasconi, Capodacqua e Ferante. Al termine della celebrazione, ha preso la parola il Maggiore Pilota Vincenzo Pace che ha rappresentato la storia del 98° Gruppo ricordando gli equipaggi di volo del velivolo “Lupo 92”. Successivamente il Sindaco di Laconi, Anna Paola Zaccheddu, ha ricordato il momento del sacrificio degli aviatori dell’Aeronautica Militare e di tutti coloro che hanno perso la vita durante le attività a favore della collettività. Ha proseguito spendendo parole di gratitudine verso le Forze Armate e ha concluso estendendo un profondo sentimento di vicinanza della collettività di Laconi nei confronti dei familiari delle vittime. La cerimonia si è conclusa con la visita al monumento dedicato al sacrificio degli Aviatori della 46ª Brigata Aerea, posto nel centro di Laconi.
AERONAUTICA MILITARE
RSSTA Decimomannu
Ufficio Pubblica Informazione

La 46ª Brigata Aerea è operativa 365 giorni l'anno 24 ore al giorno e impiega i suoi uomini e i suoi velivoli C-27J Spartan e ​C-130J Hercules II ​in ogni parte del mondo in molteplici attività di istituto. Tali attività comprendono: aviosbarco, aviolancio di personale e materiale, trasporto materiali, mezzi ed equipaggiamenti, trasporto sanitario d'urgenza, trasporto organi per trapianto, trasporto personale biocontaminato, aerosgombero sanitario, supporto equipe mediche,supporto gruppo di Chirurgia d'Urgenza dell'Ospedale di Pisa, supporto alla Protezione Civile, supporto al Ministero degli Interni, supporto al Ministero degli Affari Esteri, operazioni tattiche, operazioni speciali.
Oltre a questi compiti principali la 46ª Brigata Aerea offre supporto per la realizzazione di missioni umanitarie, soprattutto in occasione di gravi calamità naturali o altri eventi che determinino la necessità di fornire aiuti e sostegni a popolazioni che da questi accadimenti subiscono pesanti disagi. Ricordiamo in particolare l'intervento della Brigata in favore della popolazione indonesiana colpita dallo Tsunami del dicembre 2004, i primi aiuti in seguito al sequestro da parte di terroristi della scolaresca di Beslan (Ossezia). L'intervento in favore della popolazione di New Orleans (USA) colpita dall'uragano Kathrina (2005), il terremoto in Pakistan, l'alluvione in Georgia, l'alluvione in Algeria, il terremoto in Iran, la missione 'Ridare la luce'. Nel corso di questa missione, attraverso più spedizioni in diversi periodi, i C-130J della 46ª hanno trasportato un'equipe di oculisti dell'Ospedale Fatebenefratelli di Roma e dell'Istituto di Medicina Legale Aeronautica che, in Mali, Benin e Gao, ha operato centinaia di persone affette da cateratta non altrimenti correggibile in quei luoghi mancanti anche dei minimi presidi sanitari. In armonia con questa tradizione di generosità e professionalità la 46ª Brigata Aerea, con i suoi uomini e velivoli, continua ad operare ogni giorno al servizio della comunità nazionale ed internazionale.
(fonte AERONAUTICA MILITARE)

 

"TRINCEA" DI GIANLUCA MEDAS ALL'AEROPORTO MILITARE DI DECIMOMANNU
 

CAGLIARI, 18 GIUGNO 2016 - L'attore Gianluca Medas ha portato nella sala cinematografica dell'aeroporto militare di Decimomannu, sede del Reparto Sperimentale Standardizzazione al Tiro Aereo, la rappresentazione teatrale "Trincea", una drammaturgia dello stesso Medas, liberamente tratta dallo sceneggiato televisivo "La Trincea" di Giuseppe Dessi, che narra le fasi preparatorie dell'attacco dell'imprendibile (prima dell'arrivo della Brigata SASSARI) Trincea dei Razzi. La rappresentazione teatrale, preceduta dai saluti del comandante del RSSTA, Col. Mario Martorano, è servita anche sostenere l'AMREF Health Africa, la più grande organizzazione sanitaria africana che garantisce assistenza medica alle popolazioni nomadi e rurali in 26 Paesi a sud del Sahara con 172 progetti attraverso centri sanitari e unità mobili.

 

 

A DECIMO ULTIMO GIORNO ATTIVITA' VOLO PRIMA PAUSA ESTIVA

DECIMOMANNU, 31 MAGGIO 2016 - Con alcune missioni addestrative di velivoli MB 339 CD del 61° Stormo, il cui compito è quello di provvedere alla formazione e all'addestramento al volo su aviogetti, si sono concluse le attività di volo nella base aerea di Decimomannu per la lunga pausa estiva. Le attività riprenderanno, secondo la pianificazione della Forza Armata, il primo ottobre prossimo.

 

 

GEN. ENZO VECCIARELLI NUOVO CAPO SM AERONAUTICA

ROMA, 21 MARZO 2016 - Il Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli è stato nominato dal Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, nuovo Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare. Il Generale Vecciarelli, che attualmente ricopre l'incarico di Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, subentrerà il 30 Marzo al Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa, al quale il Ministro della Difesa ha rivolto un vivo ringraziamento per il lavoro svolto.
​Il Generale Vecciarelli, pilota “Caccia Intercettore”, ha trascorso molti anni della sua carriera presso il 4° Stormo di Grosseto, dove ha ricoperto tutti gli incarichi operativi, compresi quello di Comandante di Gruppo nel 1991 e Comandante di Stormo dal 1999 al 2002, conseguendo complessivamente oltre 2600 ore di volo, di cui più di 2000 sul velivolo F104 Starfighter.
Dal 1993 al 1999 è stato impiegato presso il I Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica, prima quale Capo Sezione Impiego Personale Dirigente e poi quale Capo Ufficio Ordinamento. Ha inoltre svolto attività dirigenziale presso lo Stato Maggiore del Comando Logistico, dove ha ricoperto, tra il 2002 ed il 2004, gli incarichi di Capo Ufficio Pianificazione Generale, Capo Ufficio Operazioni e Vice Capo di Stato Maggiore. Nel 2003 ha comandato il primo contingente aeronautico in Iraq presso la Base Aerea di Tallil (Nassiriya). Successivamente, il Gen. Vecciarelli ha svolto l’incarico di Vice Capo del III Reparto - Politica degli Armamenti - al Segretariato Generale della Difesa ed impiegato, al contempo, quale Rappresentante Nazionale presso i più importanti organismi europei quali l’EDA (European Defence Agency), l’OCCAR (Organizzazione Congiunta per la Cooperazione in Materia di Armamenti) e la LOI (Letter of Intent) deputati alla riorganizzazione e allo sviluppo di una comune politica degli armamenti in Europa. Dal 2007 al 2010 il Gen. Vecciarelli è stato Addetto per la Difesa e l’Aeronautica presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino con accreditamento secondario per l’Olanda e la Danimarca. Comandante delle Forze di Combattimento con sede a Milano nel 2010 e Capo di Stato Maggiore del Comando della Squadra Aerea nel 2011, dal 2012 al 2015 ha svolto l’incarico di Direttore del IV Reparto Coordinamento di Programmi d’Armamento presso il Segretariato Generale della Difesa/DNA.
Il Gen.  Vecciarelli proviene dal Corso Rostro 2 dell’Accademia Aeronautica. Ha conseguito il brevetto di pilota nella Base Aerea di Laughlin (Texas) e la qualifica di Fighter Pilot nella Base Aerea di Holloman (New Mexico). Ha inoltre frequentato i Corsi Normale e Superiore della Scuola di Guerra Aerea di Firenze, l’Air War College nell’Air University di Maxwell (Alabama), il Defence Resource Management Course nel Naval Postgraduate College di Monterey (California) ed il SERA (Session Européenne des Responsables d’Armement) nel Centre des Hautes Etudes de l’Armement - Ecole Militaire di Parigi. Il Gen. Vecciarelli è laureato in Scienze Aeronautiche all’Università Federico II di Napoli ed in Scienze Internazionali e Diplomatiche nell’Università di Trieste.
È insignito dell’Onorificenza di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana, della Medaglia Mauriziana, delle Medaglie NATO per le operazioni nella Ex-Jugoslavia ed Unified Protector per le operazioni in Libia, della Medaglia commemorativa per le operazioni di pace in Iraq e della Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania. Sposato con la Sig.ra Amelia, ha due figli.

 

IN BASE AEREA DECIMO VOLA ANCHE LA SOLIDARIETA'

BASE AEREA DECIMOMANNU, 12 MARZO 2016 - La Base Aerea di Decimomannu ha ospitato un Concerto di Beneficenza, con l’ Orchestra Kamerata Caralis, Pianoforte e Soprano dal titolo: “Tutti insieme perché la lebbra non faccia più paura”. L’evento, cominciato alle 19:00 nella sala cinematografica dell’Aeroporto Militare "Giovanni Farina" è stato organizzato per iniziativa dell'Associazione Culturale “Sa Stangiada" di Decimomannu e ha visto la partecipazione di alcune centinaia di persone e di numerosi amministratori locali.
Scopo della serata la raccolta di fondi necessari a sostenere l’Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau (AIFO) e il Ministero della Sanita della Nuova Guinea-Bissau. Una parte dei proventi è stata destinata al Comitato Bazar per le attività del 2016. Gli scopi della manifestazione sono stati illustrati dal comandante del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA), Col. Mario Martorano, e dal presidente dell'AIFO. L'associazione è presente in Guinea-Bissau dal 1978, anno del primo accordo con il Ministero della Salute Pubblica per il sostegno al programma di lotta alla lebbra. Dal 1986, l'accordo si è rinnovato per estendere l'intervento alla tubercolosi e per assumere l'impegno a sostenere il Programma Nazionale Lebbra e Tubercolosi L'esplosione della Guerra Civile nel 1998 ha costretto AIFO a sospendere le attività nel Paese. Nel 2002, su richiesta del Ministero della Salute Pubblica della Guinea-Bissau, che ha apprezzato e riconosciuto l'importanza e l'efficacia del lavoro svolto da AIFO, sono stati riallacciati rapporti di collaborazione, concretizzatisi in un nuovo accordo ufficiale.
L'Aeronautica Militare italiana è, dal canto suo, impegnata in iniziative di solidarietà in varie parti del mondo. Dal 2004 l’Arma Azzurra, in collaborazione con l’Associazione Fatebenefratelli per i Malati Lontani (AFMAL), partecipa a “Ridare la luce”, un progetto finalizzato alla cura della cecità dovuta a cataratte e malattie non curate nei Paesi dell’Africa sub-sahariana. Due volte l’anno, medici oculisti e personale infermieristico del Corpo Sanitario Aeronautico e di vari ospedali Fatebenefratelli atterrano in mezzo al deserto, mettono in piedi ambulatori e sale operatorie presso gli ospedali locali e per due settimane visitano e operano senza sosta le popolazioni locali. Ad oggi, sono numerose le missioni effettuate, in Mali, Benin, Togo, Ghana e Ciad, per un bilancio complessivo di circa 20.000 tra operazioni di cataratta e visite ambulatoriali effettuate.

 

 

 

MARSH HARRIER MAKES TOUCH AND GO WITH DORNIER 228 from Paolo Vacca on Vimeo.

 

SOLIDARIETA': CONSEGNATI I 34.000 EURO RACCOLTI  COL BAZAR 2015
 

AEROPORTO MILITARE DECIMOMANNU, 28 GENNAIO 2016 - Grazie all’attività di beneficenza effettuata dal Reparto Sperimentale Standardizzazione al Tiro Aereo di Decimomannu, anche quest’anno è stato possibile devolvere attrezzature sanitarie, sportive e beni per un totale di oltre 34.000 euro, frutto dei proventi della recente manifestazione “Bazar 2015”. L’evento di consegna dei doni si è tenuto nel Circolo Ufficiali del Reparto dinanzi a un vasto pubblico e dei Sindaci dei Comuni di Decimomannu, Villasor, San Sperate, Decimoputzu e Arbus, che hanno ricevuto 200 buoni di spesa alimentare destinati ai meno fortunati delle loro comunità. Alle organizzazioni religiose di volontariato del circondario sono state destinate invece varie attrezzature sportive, nonché suppellettili per il miglioramento dei servizi offerti alle comunità.
Le associazioni sportive locali hanno ricevuto in dono 7 defibrillatori, per il miglioramento della tutela sanitaria durante le attività sportive. Infine, una consistente parte dei proventi ricavati dal Bazar, è stata impiegata per l’allestimento degli equipaggiamenti di soccorso di una nuova ambulanza, per l’acquisto di materiale medicale vario e di attrezzature specifiche per la preparazione delle sacche ematiche di un presidio ospedaliero di Cagliari. Il Comandante del RSSTA Col. Mario Martorano ha ringraziato i gentili ospiti per la partecipazione e, rievocando l’inaugurazione dell’evento avvenuta il 10 novembre 2015 con l’alzabandiera solenne, cerimonia condivisa con più di trecento studenti delle scuole del circondario, ha ricordato come l’Inno Nazionale cantato dai ragazzi e bambini sulle note della Banda della Brigata SASSARI sia stato un momento davvero emozionante. Ha inoltre rimarcato la straordinarietà di questo evento che si ripete da oltre 40 anni consentendo di raccogliere dal 1973 ad oggi circa 47.000 sacche ematiche a favore dei Talassemici della Sardegna e di destinare, solamente negli ultimi cinque anni, circa 155.000 euro in iniziative di beneficenza a favore delle comunità limitrofe. Infine ha sottolineato l’impegno ammirevole della German Air Force a favore delle associazioni dei talassemici della Sardegna e dell’Aeronautica Militare con le molteplici iniziative di solidarietà portate avanti nel tempo, testimonianza tangibile della vicinanza del personale del Reparto alle comunità locali, alle loro esigenze e necessità.
Al termine della cerimonia, gli Amministratori dei Comuni intervenuti hanno ringraziato il Comandante Martorano a nome dei propri concittadini, enfatizzando ancora una volta l’importanza del RSSTA e del personale dell’Aeronautica Militare che con la loro presenza conferiscono un valore aggiunto al territorio sardo.
Il personale del RSSTA, che con la propria attività istituzionale garantisce il supporto ai gruppi di volo in attività di addestramento, non è nuovo ad attività di carattere umanitario: infatti è spesso chiamato anche in compiti di soccorso, come l’intervento effettuato durante le recenti calamità delle alluvioni e l’aiuto garantito puntualmente con gli elicotteri dell’80° Gruppo SAR, con i suoi circa 1000 interventi reali di soccorso effettuati in oltre 50 anni, di cui 950 a favore della popolazione civile. Il “Bazar” del RSSTA è un evento di beneficienza organizzato su base annuale dal Reparto, in collaborazione col personale tedesco della German Air Force, al quale contribuiscono anche i familiari del personale in forza ed in pensione. L'evento si propone di raccogliere donazioni per finanziare progetti di beneficenza a favore di svariate realtà sociali locali.
AERONAUTICA MILITARE
Reparto Sperimentale e di Standardizzazione Tiro Aereo
Ufficio Pubblica Informazione

 

ORA È UFFICIALE: I TEDESCHI COMUNICANO L'ADDIO A DECIMO

VILLASOR, 27 GENNAIO 2016 - L’Aeronautica Militare Tedesca terminerà il 31 Dicembre 2016 l’utilizzo dell’installazione addestrativa A.W.T.I. (Air Weapons Training Installation) in Sardegna. Il Comando Addestramento Tattico Tedesco a Decimomannu verrà perciò sciolto e sarà istituito un Distaccamento con Ufficio Stralcio per il disbrigo delle pratiche per l’anno 2017.
Sin da 1959, nella Base di Decimomannu si è condotto un addestramento effettuato da vari partner della Nato. A seguito del graduale abbandono da parte di varie nazioni l’utilizzo della base di Decimomannu è gravato unicamente sull’Italia e la Germania.
Negli ultimi anni, la necessità di addestramento tattico della Luftwaffe è diminuita notevolmente. Le specifiche caratteristiche offerte dall’A.W.T.I. oggi sono disponibili in quasi ogni aeroporto militare della Luftwaffe.
Nel corso degli anni, il fabbisogno addestrativo A.W.T.I. della Luftwaffe è diventato sempre più esiguo: dal 2013 sono stati effettuati in media solo 430 missioni da combattimento all’anno, tant’e che oggi possono essere garantite senza alcun problema all’interno dello spazio aereo tedesco ed europeo.
Per questo motivo, l’uscita dall’A.W.T.I. è coerente, anche in considerazione delle nuove moderne dotazioni finalizzate all’attività di addestramento e della disponibilità di poligoni aria-aria e aria-suolo ubicati in territorio tedesco e nei paesi confinanti.
Nonostante il partenariato A.W.T.I. italo-tedesco in più di 50 anni possa essere valutato di grande successo, le riduzioni apportate dalla Luftwaffe a soli cinque gruppi di volo tattici, rendono necessario un cambiamento nel modo di pensare.
Tuttavia l’Aeronautica Militare Italiana rimane uno dei partner più importanti della Luftwaffe in Europa.
Comando Addestramento Tattico
Aeronautica Militare Tedesca in Italia

 

SOLIDARIETA': 34 MILA EURO RACCOLTI DAL RSSTA COL BAZAR 2015

AEROPORTO MILITARE DI DECIMOMANNU, 20 GENNAIO 2016 - E' di oltre 34 mila euro raccolti il risultato dell'edizione 2015 del "Bazar" che da oltre 30 anni viene organizzato dal Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) di Decimomannu, in occasione delle feste di fine d'anno, per raccogliere fondi di beneficenza da destinare interamente alle associazioni di solidarietà del territorio, quale tangibile contributo e testimonianza del profondo radicamento ed integrazione del Reparto dell’Aeronautica militare nel tessuto sociale del territorio circostante.
La somma raccolta grazie al generoso contributo di tutto il personale militare e civile Italiano e edesco, dei Comuni del circondario, delle Associazioni e Aziende Sarde che hanno donato per la riuscita dell’attività ha consentito agli organizzatori dell'evento di soddisfare la quasi totalità delle richieste di supporto ricevute con l’acquisto di attrezzature sanitarie, sportive. Una parte del ricavato è stata utilizzata per l'acquisto di beni di prima necessità per i meno fortunati dei Comuni circostanti.
Giovedì 28 Gennaio (98° anniversario della Battaglia dei Tre Monti prima vittoria italiana dopo Caporetto grazie alla Brigata SASSARI), durante una sobria cerimonia, alle 18, avverrà la consegna dei beni acquistati col ricavato del bazar natalizio. Nella foto: la giornata inaugurale del Bazar il 10 Novembre 2015.
AERONAUTICA MILITARE
Reparto Sperimentale e di Standardizzazione Tiro Aereo
Ufficio Pubblica Informazione

 

TRAFFICO AEROPORTO ELMAS IN CRESCITA GRAZIE A RADAR DECIMO

DECIMOMANNU, 8 GENNAIO 2016 - Il Servizio Radar garantito dal personale militare dell’ Aeronautica Militare della Base di Decimomannu, sede del Reparto Sperimentale e Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA), assicura giornalmente il controllo di avvicinamento del traffico aereo civile e militare nell’area centro-sud Sardegna. Con i comunicati del 23 dicembre 2015 e del 5 gennaio 2016, la Società di Gestione Aeroportuale dello Scalo di Cagliari Elmas (SOGAER) ha reso noti i dati sull’ andamento del traffico viaggiatori per l’anno 2015 che si è chiuso con un crescita del 2,29% rispetto al 2014, per un totale di 3.712.558 passeggeri che hanno interessato lo scalo di Cagliari Elmas. Durante le festività natalizie e di fine anno sono stati previsti complessivamente 976 voli corrispondenti a un movimento di 140.000 passeggeri.
I soddisfacenti risultati in termini di incremento passeggeri, confermano anche l’importanza del lavoro svolto dal personale altamente qualificato dell’ Aeronautica Militare che, con il proprio Servizio Radar, opera 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno per garantire il corretto flusso del traffico aereo militare e civile. Al RSSTA di Decimomannu, il servizio è organizzato sulla base di turnazioni di 12 ore, che vedono i controllori di volo alternarsi alle consolle del radar di cui la base è dotato. I velivoli civili in arrivo e partenza dal Elmas, contattato l’avvicinamento di Decimomannu (Cagliari APP), vengono istruiti sulle procedure e vettorati verso lo scalo di Elmas o le aerovie per le successive destinazioni italiane ed estere. Contemporaneamente vengono rilasciate agli equipaggi informazioni sulle condizioni metereologiche dello scalo di Elmas.
Il Controllo di Avvicinamento Radar è attivato inoltre per i voli da turismo diretti verso le aviosuperfici sarde, da diporto, sportivi e per quelli impegnati in attività di lancio di paracadutisti e riprese aerofotogrammetriche. L’attività svolta giornalmente dai controllori dell’ Aeronautica Militare è il risultato di anni di esperienza. I militari sono addestrati inizialmente presso il Reparto Addestramento Controllo Spazio Aereo di Pratica di Mare (Roma), dove dispongono di attrezzature d’avanguardia e di simulatori che permettono di sperimentare situazioni reali di tutti gli scenari degli aeroporti italiani ed esteri. Solo dopo una intensa attività addestrativa, il personale verrà destinato ai Reparti dell’Aeronautica dove opererà in qualità di controllore di torre e di avvicinamento e la cui professionalità potrà garantire anche il controllo dei movimenti aerei dell’aviazione civile in ambito nazionale.
AERONAUTICA MILITARE
Reparto Sperimentale e di Standardizzazione Tiro Aereo
Ufficio Pubblica Informazione

 

AERONAUTICA MILITARE: MESSA A BONARIA PER PATRONA MADONNA LORETO

CAGLIARI, 10 DICEMBRE 2015 - Il Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) della Base di Decimomannu ha solennizzato la ricorrenza della Madonna di Loreto, Santa Patrona dell'Aeronautica Militare, con una messa concelebrata dall'Arcivescovo di Cagliari, Arrigo Miglio, e dai cappellani militari don Marco Zaru e don Gianmario Piga, nella Basilica di Nostra Signora di Bonaria. Presenti autorità civili e militari. I ritmi della cerimonia religiosa sono stati scanditi dalle musiche della Banda della Brigata SASSARI.
La Madonna di Loreto è stata proclamata Patrona di tutti gli aviatori da Papa Benedetto XV il 24 marzo 1920. Da quel momento, come ha ricordato nel ringraziare l'arcivescovo di Cagliari il comandante del RSSTA, Col. Navigatore Mario Martorano, in tutti i Reparti si venera la Virgo Lauretana e ogni anno, il 10 Dicembre, l’Aeronautica Militare celebra la ricorrenza.

 

 

SOLIDARIETA’: BAZAR 2015 IN AEROPORTO MILITARE DECIMOMANNU

VEDI LE FOTO

DECIMOMANNU, 10 NOVEMBRE 2015 - Anche quest’anno, come tradizione da oltre 30 anni, nel Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo di Decimomannu si è svolto il “Bazar 2015” per una raccolta fondi di beneficenza da destinare interamente alle associazioni di solidarietà del territorio, quale tangibile contributo e testimonianza del profondo radicamento ed integrazione del Reparto dell’Aeronautica militare nel tessuto sociale del territorio circostante.
Negli ultimi mesi il Comitato organizzatore ed il personale militare e civile del Reparto e della German Air Force presente a Decimomannu, in collaborazione con le amministrazioni Comunali e scolastiche dei paesi di Decimomannu, San Sperate, Decimoputzu e Villasor, è stato impegnato nella raccolta di prodotti e nella realizzazione degli oggetti da destinare alla vendita negli stand espositivi allestiti presso i locali del Circolo unificato della Base Aerea.
Il Bazar 2015 è stato ufficialmente aperto questa mattina dopo l’alzabandiera solenne. L’Inno Nazionale cantato dai bimbi sulle note della Banda della Brigata SASSARI è stato un momento davvero toccante.
Hanno partecipato alla manifestazione i sindaci dei comuni limitrofi, le scuole del circondario, che hanno radunato sul piazzale Bandiera più di trecento ragazzi. Dopo la benedizione religiosa, officiata dal cappellano militare, i partecipanti hanno potuto visitare l’esposizione e lasciare il proprio contributo solidale. A similitudine delle edizioni passate l’iniziativa di beneficienza è stata aperta al pubblico fino a pomeriggio inoltrato. Il Bazar di Beneficenza è un evento organizzato come tradizione a novembre di ogni anno dal Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) di Decimomannu, in collaborazione col personale Tedesco della German Air Force. Al Bazar Natalizio di beneficenza dell’anno scorso sono stati raccolti oltre 35.000 euro: la somma ricavata, è stata utilizzata per l’acquisto di un elettrocardiografo per il presidio ospedaliero SS. Trinità, la realizzazione di tre impianti per la produzione di acqua calda sanitaria per la casa accoglienza dell’associazione sarda tutela assistenza fanciulli onco ematologici sardi (ASTAFOS), una centrifuga da banco per il centro trasfusionale Sanluri. Inoltre sono stati acquistati 3 defibrillatori per altrettante società sportive e 250 buoni spesa per famiglie in difficoltà economiche dei Comuni di Villasor, Decimomannu, Decimoputzu, San Sperate e Arbus. Infine sono stati acquistati beni ed elettrodomestici per alcune associazioni di volontariato di Cagliari, Villasor, Serramanna e Serdiana. Particolarmente rilevante è stata la raccolta di oltre 450 sacche ematiche a favore dei talassemici di tutta la Sardegna
L’Aeronautica Militare, oltre che sorveglianza e difesa dei cieli italiani 24 ore su 24, significa attività internazionali per la difesa ed il mantenimento della pace e soccorso alle popolazioni in caso di calamità ed emergenza. L’assolvimento di questo compito, iniziato nel 1923, vede l’impegno, la passione e la professionalità degli uomini in azzurro, al servizio dell’Italia.
Il R.S.S.T.A., in questo contesto, ha il compito di addestrare i militari che operano per la difesa della pace, in Italia e nel Mondo; assicura, coi i propri elicotteri, inoltre, il soccorso nei casi di emergenza ed il controllo del traffico aereo sia per i velivoli militari che civili.
AERONAUTICA MILITARE
REPARTO SPERIMENTALE E DI STANDARDIZZAZIONE AL TIRO AEREO
Ufficio Pubblica Informazione

 

AGGIORNAMENTI E NUOVA VESTE GRAFICA PER SITO DECIMOMANNUAIRBASE.COM

CAGLIARI, 12 AGOSTO 2015 - Da oggi è disponibile il nuovo sito internet www.decimomannuairbase.com. Una nuova veste grafica, la storia dell'aeroporto aggiornata con nuovi dati storici e inedite fotografie, una nuova photogallery più intuitiva e fluida e nuove fotografie con i database aggiornati e rivisitati.
Prossimamente sarà disponibile la versione in lingua inglese e verranno aggiunti nuovi contenuti.

 

PIAZZA DECIMOMANNU INTITOLATA A PILOTA MEDAGLIA D'ORO VALOR MILITARE

DECIMOMANNU, 22 LUGLIO 2015 - L’Amministrazione Comunale di Decimomannu ha intitolato una piazza al Sergente Maggiore Pilota Ferruccio Serafini, Medaglia d’Oro al Valor Militare, scomparso in combattimento nei cieli della Sardegna il 22 luglio 1943. ll Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo di Decimomannu ha partecipato alla cerimonia, alla quale hanno preso parte autorità civili, militari e religiose, con una nutrita rappresentanza del proprio personale, rendendo gli onori alla memoria del Sergente Maggiore Serafini. All’evento ha partecipato anche il Comandante del 51° Stormo di Istrana (Treviso), Col. Pilota Maurizio D’Andrea, il cui aeroporto è dedicato proprio alla memoria della Medaglia d’Oro. La partecipazione della Banda della Brigata SASSARI con i suoi apprezzati apporti ha conferito lustro e solennità alla cerimonia. Nella piazza dedicata al Sergente Maggiore Serafini, alla presenza delle autorità e di una nutrita partecipazione di cittadini è stata scoperta una targa e, successivamente, il Sindaco di Decimomannu, Anna Paola Marongiu, e il Comandante del RSSTA, Col. Mario Martorano, hanno deposto una corona. Un giovane Tenente del Reparto ha quindi letto la Preghiera dell’Aviatore. La manifestazione è proseguita nella sala del centro sociale del Comune di Decimomannu dove il T.Col. Maurizio Riccitelli del RSSTA ha brevemente illustrato la figura e la storia di Ferruccio Serafini. A seguire ha preso la parola il Comandante del RSSTA Col. Mario Martorano che, ricordando il Sergente Maggiore Pilota Serafini ha sottolineato due aspetti distintivi che hanno caratterizzato la sua breve esistenza, “la passione per il volo, forte, autentica, genuina, che il ragazzo coltiva con tenacia e determinazione anche quando gli eventi della vita lo mettono alla prova” ed il suo profondo e fortemente sentito senso del dovere, grazie al quale, nonostante il clima di incertezza e le difficoltà di quei giorni, “quando suona la sirena dell'allarme aereo, Ferruccio Serafini non ha dubbi su quale sia la cosa giusta da fare, anteponendo l’assolvimento del proprio dovere a qualsiasi considerazione di carattere personale". Il Comandante ha poi concluso con l’auspicio che con l’intitolazione di questa piazza in un luogo frequentato da giovani, “la sua memoria possa servire da stimolo ed esempio ai ragazzi che frequenteranno queste aree, perché i valori che hanno ispirato la sua vita sono quanto mai importanti ed attuali nell’odierna società". E’ stata quindi la volta del Sindaco che ha sottolineato la solennità dell’evento odierno e l’importanza di tenere sempre viva la memoria storica dei Caduti nell’assolvimento del proprio servizio a difesa della Patria. La manifestazione si è conclusa con un conceto della Banda della Brigata SASSARI.
Il Sergente Pilota Ferruccio Serafini, Medaglia d’Oro al Valor Militare, al quale è stato intitolato il 51° Stormo di base a Istrana (Treviso), nacque il 20 gennaio del 1920 a Falcade in provincia di Belluno. Si arruolò giovanissimo come aviatore della Regia Aeronautica e durante la Seconda Guerra Mondiale prestò servizio nel 51° Stormo di stanza in Sardegna, sull’aeroporto di Capoterra. Da subito considerato un asso dell’aviazione, per via degli straordinari risultati conseguiti durante i combattimenti aerei, l’epilogo della sua intensa ma breve carriera avvenne il 22 luglio del 1943. Il Sergente Serafini decollò con il suo Macchi C.205 per contrastare una formazione di bombardieri statunitensi che transitavano sopra i cieli dell’isola diretti nel nord Italia. Nel tentativo di contrastare il passaggio dei velivoli nemici, ingaggiò un combattimento con la scorta aerea composta da velivoli da caccia Curtiss P40 e terminate le munizioni, decise di speronare il suo avversario perdendo, con questo estremo tentativo, la vita. Nella foto grande : il Sergente Maggiore Pilota Ferruccio Serafini.
AERONAUTICA MILITARE
REPARTO SPERIMENTALE E DI STANDARDIZZAZIONE AL TIRO AEREO
DECIMOMANNU

 

 

 

ASTAFOS RICEVE DONAZIONE DA AERONAUTICHE ITALIANA E TEDESCA

CAGLIARI, 12 GIUGNO 2015 - Cerimonia di inaugurazione, il 5 giugno scorso, nella Casa Accoglienza ASTAFOS (Associazione Sarda Tutela Assistenza Fanciulli Oncoematologici Sardi) di Cagliari, dei tre impianti solari termici acquistati con parte dei proventi raccolti durante l’ultima edizione del Bazar natalizio di beneficenza, che il Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (R.S.S.T.A.) di Decimomannu organizza da oltre trent’anni. Alla cerimonia hanno partecipato il Comandante del Reparto, Colonnello Mario Martorano, ed il Comandante del distaccamento della German Air Force (GAF) della base, Colonnello Marco Meyer, oltre a numerosi membri del comitato organizzatore del Bazar. Il direttore dell’Associazione, Dottor Ugo Mancini, dopo aver illustrato agli ospiti la struttura, ne ha descritto i compiti, spiegando che la Casa Accoglienza è nata per ospitare bambini affetti da patologie oncologiche ed i rispettivi familiari, in un ambiente sereno e familiare, consentendo così di risiedere in prossimità della struttura ospedaliera ed evitando il disagio derivante da estenuanti viaggi per fare ritorno alle proprie case. Il tutto a titolo completamente gratuito. Il Dottor Mancini ha quindi ringraziato gli ospiti per il prezioso contributo offerto all’associazione, che consentirà un significativo abbattimento delle spese di gestione della struttura.
Il Colonnello Martorano ha espresso il proprio compiacimento per aver potuto apprezzare di persona uno dei numerosi risultati ottenuti con la raccolta fondi del Bazar, per la quale da decenni gli uomini del R.S.S.T.A. e le loro famiglie si prodigano con passione. Il Comandante ha altresì sottolineato che i risultati ottenuti rappresentano un traguardo ma anche un punto dal quale ripartire per nuovi e più ambiziosi risultatinell’opera di beneficenza che da sempre lega i militari italiani e tedeschi di Decimomannu alle comunità locali; ha poi concluso il proprio intervento con un ringraziamento al Colonnello Meyer ed ai suoi uomini,che offrono un contributo prezioso e silenzioso anche con la raccolta di sacche ematiche a favore dei pazienti talassemici dell’Isola. Il “ Bazar ” del RSSTA di Decimomannu è un evento di beneficienza organizzato su base annuale dal Reparto, in collaborazione col personale tedesco della base di Decimomannu al quale contribuiscono anche i familiari del personale in forza ed in pensione. Giunto quest’anno alla 31a edizione, l'evento si propone di raccogliere donazioni per finanziare progetti di beneficenza a favore di svariate realtà sociali locali.
AERONAUTICA MILITARE
Reparto Sperimentale e di Standardizzazione
Tiro Aereo - Decimomannu
Ufficio Pubblica Informazione

 

MANIFESTAZIONE "PACIFISTA" A DECIMO, 12 FERITI TRA FORZE POLIZIA

CAGLIARI, 11 GIUGNO 2015 - E' di 12 feriti tra i poliziotti e i carabinieri il bilancio della manifestazione "pacifista" contro la Base aerea di Decimomannu. Tutti i feriti sono stati raggiunti da pietre scagliate dai manifestanti, molti dei quali abbigliati con tute nere e teste fasciate con magliette, durante il loro tentativo di intrusione nella installazione militare. In un comunicato il Siulp ha definito "incredibili"  i fatti accaduti lungo il   lato sud della Base aerea. "Soltanto la grande professionalità del Reparto Mobile, della Digos, della Squadra Mobile e della Polizia scientifica, magistralmente dirette - continua la nota del Siulp - dal vicequestore vicario Ferdinando Rossi, e dai dirigenti Alfonso Polverino e Domenico Chierico ha evitato una carneficina".

 

ANNULLATE PER IL 2015 TUTTE LE ESERCITAZIONI MILITARI IN BASE AEREA DECIMO

CAGLIARI, 4 GIUGNO 2015 - E' stata spostata a Trapani anche la “Trident Juncture 2015”, la più grande esercitazione NATO in programma quest’anno originariamente prevista nella Base Aerea di Decimomannu. Lo ha reso noto l'Aeronautica Militare con un comunicato stampa nel quale si ribadisce che il Reparto Sperimentale e di Standardizzazione Tiro Aereo (RSSTA) nel 2015 non sarà interessato da alcuna esercitazione e si smentiscono le notizie, definite prive di fondamento, relative ad una prossima effettuazione dell'esercitazione “Starex” in Sardegna, la cui ultima edizione ha avuto luogo nel 2011. La prevista esercitazione internazionale "Trident Juncture 2015", inizialmente pianificata per il prossimo autunno e che avrebbe portato oltre 80 velivoli e circa 5000 militari di varie nazionalità a operare sull’Aeroporto di Decimomannu e a permanere nei territori circostanti per quattro settimane, è stata da tempo riprogrammata sull’Aeroporto di Trapani.Come già comunicato in proposito in altre sedi, informa la nota dell'Aeronautica Militare, la decisione dello spostamento in Sicilia è stata presa perché si è ritenuto che in Sardegna non sussistessero le condizioni per operare con la serenità necessaria per attività di tale portata e complessità, che coinvolgerà tutte le aeronautiche dei Paesi NATO.

 

AERONAUTICA: SEMINARIO SICUREZZA VOLO AL RSSTA

AEROPORTO MILITARE DECIMOMANNU, 5 MAGGIO 2015 - Si è svolto nei giorni scorsi nell’Aeroporto di Decimomannu, sede del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione Tiro Aereo (RSSTA), un seminario sulla sicurezza del volo dedicato ai responsabili dei locali aeroclub e avio superfici del Sud-Sardegna. L’iniziativa di carattere divulgativo, nata dall’accordo di collaborazione tra l’Aero Club d’Italia (AeCI) e l’Aeronautica Militare, è indirizzata a migliorare gli standard e far crescere l’attenzione sulletematiche connesse con la Sicurezza del Volo. Il Comandante del RSSTA, Colonnello Nav Mario Martorano, dopo avere dato il benvenuto ai numerosi partecipanti, ha sottolineato l’importanza dei principi della "sicurezza volo" ai quali l’Aeronautica Militare si ispira costantemente con grande attenzione. Ha poi proseguito: "ogni tipo di attività di volo militare e civile, professionistica e amatoriale deve essere sempre coniugata con la sicurezza del volo: l’incontro di oggi serve per conoscere come operiamo, per capire le esigenze di ognuno e per condividere lo spazio aereo in sicurezza".
Successivamente sono intervenuti il Generale Giulio Cacciatore, Direttore Generale dell’Aero Club d’Italia, e il Dott. Michele Bonsanti, ricercatore del Dipertimento di Ingegneria Meccanica dell’Università di Reggio Calabria. I due relatori hanno parlato della cultura della "sicurezza volo" analizzando i possibili inconvenienti che potrebbero verificarsi nell’ambito dell’attività del volo sportivo. È stato inoltre sottolineato come, negli ultimi anni, la flotta dei velivoli VDS sia cresciuta stimando oltre 12.000 velivoli certificati e come tale fenomeno imponga una riflessione ed un’attenta valutazione in particolare nell’ambito della sicurezza del volo. Il Generale Cacciatore, invitando ogni pilota a fare tesoro anche delle esperienze altrui contattando l’Aero Club d’Italia per ogni esigenza e necessità, ha concluso affermando: "soltanto investendo costantemente nella conoscenza delle regole del volo e nella condivisione delle esperienze, si può tutelare la passione che spinge tante persone a volare per far sì che rimanga sempre un momento di piacere e non di pericolo per sé e per gli altri". L’Ufficiale Sicurezza Volo (SV) del RSSTA ha presentato invece un briefing descrittivo sulle zone interessate dall’attività di volo dell’Aeronautica in Sardegna, le caratteristiche dei CTR e ATZ e le procedure locali del traffico aereo e "mid air collision". È stato dedicato ampio spazio ai quesiti degli ospiti che hanno chiesto alcune precisazioni in merito alle locali zone di volo e alle regolamentazioni del volo VDS. Una parte del seminario è stata dedicata anche alle dotazioni di sicurezza degli equipaggi, in particolare quelle connesse alla sopravvivenza in caso di emergenza. In questo caso è intervenuto l’Ufficiale SV dell’80° Centro S.A.R il quale ha illustrato ai presenti le varie tipologie di equipaggiamenti disponibili, il loro scopo e utilizzo, suscitando grande interesse da parte degli astanti.
Il seminario si è concluso con una visita all’80° Centro S.A.R. dove sono state descritte le peculiarità dei velivoli in dotazione, i compiti del Soccorso Aereo e le tecniche impiegate per il soccorso aereo e la sopravvivenza.
AERONAUTICA MILITARE
Reparto Sperimentale e di Standardizzazione
Tiro Aereo - Decimomannu
Ufficio Pubblica Informazione

 

AEROPORTO MILITARE DECIMOMANNU: LA BENEFICENZA DECOLLA!

AEROPORTO MILITARE DECIMOMANNU, 22 DICEMBRE 2014 - Nel Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) di Decimomannu si è svolta la cerimonia di consegna dei beni acquistati col ricavato del tradizionale Bazar Natalizio di beneficenza tenutosi il 25 novembre. Il Bazar, organizzato in collaborazione col personale tedesco della German Air Force (GAF), con le consorti di alcuni militari e con personale in pensione ancora legato alle tradizioni del Reparto, è giunto quest'anno alla 31a edizione. L'evento, che si prefigge di raccogliere donazioni per progetti di beneficenza a favore di realtà sociali dell'Isola, ha visto l'allestimento di stand con l'esposizione di beni di ogni genere offerti gratuitamente dalle realtà economiche dei Comuni limitrofi. Grazie alle donazioni dei cittadini e dei militari accorsi al Bazar è stato possibile realizzare gran parte dei progetti solidali individuati dal comitato organizzatore.
All'incontro per la consegna delle donazioni, presieduto dal Comandante del Reparto, Colonnello Mario Martorano, e dal Comandante del personale GAF in servizio a Decimomannu, Colonnello Marco Meyer, hanno partecipato i responsabili degli enti beneficiari delle donazioni ed i sindaci dei Comuni di Decimomannu, Decimoputzu, Villasor, San Sperate e Arbus. Il Colonnello Martorano, dopo aver accolto gli ospiti, ha espresso la propria soddisfazione per la riuscita di un evento che da oltre 30 anni consente la realizzazione di tanti progetti benefici per la Sardegna, con cifre in crescita nonostante il periodo di grave crisi economica, a testimonianza del profondo radicamento del Reparto nelle comunità locali. Il Comandante ha altresì ringraziato il Colonnello Meyer per la costanza con cui il personale alleato tedesco si prodiga nella donazione, a Decimomannu come in Germania, di sangue a favore dei pazienti talassemici dell’Isola. La somma ricavata dalle donazioni del Bazar è stata utilizzata per l’acquisto delle seguenti apparecchiature:
- un elettrocardiografo per la Struttura Cardiologica UTC del Presidio Ospedaliero Santissima Trinità di Cagliari;
- un impianto solare termico per la produzione di acqua sanitaria per la casa di accoglienza “Associazione Sarda Tutela Assistenza Fanciulli Oncoematologici Sardi” di Cagliari;
- una centrifuga da banco per il Centro Trasfusionale dell’Ospedale di San Gavino;
- un elettrocardiografo dinamico “Holter” per l’associazione “SOS Elmas”;
- tre defibrillatori automatici per associazioni di volontariato di Vallermosa, Iglesias e Pirri ;
- due cucine industriali a 4 fuochi per la Parrocchia di San Giuseppe di Pirri e per la Comunità Alloggio per minori e mamme “Casa Letizia” di Serramanna;
- una bilancia pesapersone e altezza per l’AVIS di Villasor ;
- una asciugatrice per la “Casa della Solidarietà di Cagliari;
- un PC per la Cooperativa Onlus S.r.l. “Grigio Azzurra” di Elmas;
- 215 buoni spesa per famiglie meno abbienti dei Comuni di Villasor, Decimomannu, Decimoputzu, San Sperate e Arbus.
Aeronautica Militare, oltre che sorveglianza e difesa dei cieli italiani 24 ore su 24, significa attività internazionali per la difesa ed il mantenimento della pace e soccorso alle popolazioni in caso di calamità ed emergenza. Questa tradizione, iniziata nel 1923, vede l’impegno, la passione e la professionalità degli uomini in azzurro, al servizio dell’Italia.
Il R.S.S.T.A., in questo contesto, ha il compito di addestrare i militari che operano per la difesa della pace, in Italia e nel Mondo; assicura, coi i propri elicotteri, inoltre, il soccorso nei casi di emergenza; fornisce il controllo del traffico aereo sia per i velivoli militari che civili.
AERONAUTICA MILITARE
UFFICIO PUBBLICA INFORMAZIONE
R.S.S.T.A.

 

COL. MARIO MARTORANO NUOVO COMANDANTE BASE AEREA DECIMO

BASE AEREA DECIMOMANNU, 31 OTTOBRE 2014 - Il Colonnello Navigatore Mario Martorano è il nuovo comandante del Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo della Base aerea di Decimomannu. L'avvicendamento col predecessore, Colonnello Navigatore Fabio Sardone, è avvenuto durante una cerimonia presieduta dal Comandante del Poligono Interforze di Perdasdefogu-Salto di Quirra, Gen. Giorgio Francesco Russo, alla presenza della massime autorità civili e militari dell'isola e del Comandante Logistico dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Gabriele Salvestroni, Nei video i momenti salienti della cerimonia i cui ritmi  sono stati scanditi dalle musiche della Banda della Brigata SASSARI.

 

 
 LA CERIMONIA DI AVVICENDAMENTO AL COMANDO DEL RSSTA-AWTI 

 

 
 L'ALLOCUZIONE DEL COMANDANTE LOGISTICO AM, GEN. SA GABRIELE SALVESTRONI 

 

 
 L'ALLOCUZIONE DEL COMANDANTE DEL PISQ, GEN. GIORGIO FRANCESCO RUSSO 

 

 
 L'ALLOCUZIONE DEL COMANDANTE SUBENTRANTE, COL. MARIO MARTORANO 

 

 
 L'ALLOCUZIONE DEL COMANDANTE CEDENTE, COL. FABIO SARDONE 

 

CONOSCIAMO IL COLONNELLO MARIO MARTORANO
Il Col. AArnn Nav. Mario Martorano è nato a Napoli il 29 Ottobre 1971 e ha iniziato la sua carriera militare frequentando la Scuola Militare Nunziatella negli anni 1987-1990, proseguendo poi con la frequenza del Corso Regolare "Marte 4°" all’Accademia Aeronautica negli anni 1990-1994. Il 30 Novembre 1990 ha conseguito il brevetto di Navigatore d’Aeroplano su velivolo SF-260. Negli anni 1994-1995 ha frequentato la Scuola di Volo in America nella Base Aerea di Randolph AFB (Texas) conseguendo il Brevetto Americano di Navigatore Militare. Il 24 Aprile 1996 ha conseguito il Brevetto Italiano di Navigatore Militare su velivolo Tornado PA-200, alla RAF Cottesmore (UK), a febbraio dell’anno successivo ha conseguito l’abilitazione su velivolo Tornado ADV alla R.A.F Coningsby (UK). Il Col. Martorano ha all’attivo circa 1650 ore di volo sui seguenti velivoli: SF 260, PA 200, T 43, T 38, T 37 e ha frequentato i seguenti corsi:
· Corso Normale e Corso Comando presso la Scuola di Guerra Aerea di Firenze;
· Il Corso di Stato Maggiore Interforze presso l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze conseguendo il titolo di “ISSMI”;
· Il Corso Interforze per Consiglieri Giuridici delle Forze Armate all’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze - Roma;
· Il Corso Tactical Leadership Programme a Florennes-Belgio;
· Il Corso NATO Electronic Warfare Operation nella Base Aerea di Randolph Texas;
· Il Corso Operative and Support Cost Analysis Model – Antalia ( Turchia);
· Il Corso Defence Resource Management Course a Monterey California.
Assegnato nel 1996 al 53° Stormo di Cameri (Novara), ha svolto l’incarico di Navigatore della 386a Squadriglia del 21° Gruppo Volo. Dal 1997 al 1999 è stato assegnato presso il 43° Squadrone di Volo della R.A.F. – Leuchars in qualità di Ufficiale di Scambio tra l’Aeronautica Militare Italiana e la Roial Air Force. A dicembre del 1999 è stato assegnato al 36° Stormo Gioia del Colle (BA) dove ha ricoperto gli incarichi di
Ufficiale Navigatore della 387a Squadriglia – 21° Gruppo Volo, Comandante della 89a Squadriglia e Capo Nucleo Addestramento del 12° Gruppo Volo. Nel Luglio 2004 è stato assegnato al 4° Stormo Grosseto dove ha ricoperto gli incarichi di Comandante della 358° Squadriglia – 20° Gruppo Volo, Capo Sezione Addestramento a Terra Velivolo EF2000/ASTA e Capo Ufficio Operazioni del 4° Stormo. A Settembre 2010 è stato assegnato al 1° Reparto del Segretariato Generale della Difesa  a Roma.
Il Col. Mario Martorano è insignito delle seguenti onorificenze:
Brevetto di Paracadutismo;
Medaglia Militare Aeronautica di Lunga Navigazione Aerea (Argento);
Croce d’Argento per anzianità di Servizio;
Medaglia NATO per le operazioni militari nell’ex Yugoslavia;
Distintivo di Merito relativo al Titolo di Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze.
Il Col. Mario Martorano è sposato con la Sig.ra Cassilta ed ha due figli: Asia e Thomas.

 

 
 TORNADO DEL 6° E 50° STORMO IN LINEA DI VOLO DURANTE L'ESERCITAZIONE NATO TRIAL IMPERIAL HAMMER (2008) 

 

PAGINE SPECIALI SUI  POLIGONI MILITARI IN SARDEGNA

 

 

© 2013-2018 - CON LA BRIGATA SASSARI - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED
AUT. TRIB. CAGLIARI N. 9/13 DEL 9 LUGLIO 2013 - DIRETTORE RESPONSABILE PAOLO VACCA