ABBASANTA, 15 SETTEMBRE 2018 - Il 50° anniversario della costituzione del Nucleo Eliportato Carabinieri di Abbasanta, diventato 25 anni fa Squadrone Carabinieri Eliportato "Cacciatori Sardegna", è stato celebrato nella Caserma intitolata alla Medaglia d'Argento al Valor Militare Dario Sini, alla presenza del Comandante della Legione Sardegna, Generale di Divisione Giovanni Truglio e del primo Comandante del Nucleo Eliportato Carabinieri, Tenente Gianfrancesco Siazzu, diventato poi Generale di Corpo d'Armata e dal 2006 al 2009 Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri.
Nei video riproponiamo tutte le fasi della cerimonia: dall'arrivo del Comandante della Legione Carabinieri Sardegna accolto dal Comandante dei "Cacciatori Sardegna", Maggiore Alfonso Musumeci, allo schieramento della Brigata SASSARI, dei "Cacciatori" e dei veterani dell'originario Nucleo eliportato, l'assunzione del comando dello schieramento da parte del Maggiore Musumeci, gli onori al Comandante della Legione Carabinieri Sardegna e l'alzabandiera. Dopo le allocuzioni del Gen. Siazzu e del Comandante della Legione Sardegna sono stati consegnati riconoscimenti a militari distintisi in servizio. E' seguito un atto tattico dimostrativo delle tecniche di impiego dei "Cacciatori Sardegna".

  

Schieramento della Banda della Brigata SASSARI, dei "Cacciatori" e dei veterani dell'originario Nucleo eliportato, assunzione del comando dello schieramento da parte dell'attuale Comandante dei "Cacciatori Sardegna", Maggiore Alfonso Musumeci, onori al Comandante della Legione Carabinieri Sardegna e alzabandiera.

 

Prima parte dell'allocuzione del Generale Siazzu che rievoca la nascita del Nucleo eliportato Carabinieri, voluto dal Comando Generale dell'Arma per combattere l'Anonima sequestri, e i primi tempi eroici.

 

Seconda parte dell'allocuzione del Generale Siazzu che ricorda l'impegno dei primi carabinieri eliportati, una rappresentanza dei quali è orgogliosamente presente nello schieramento.

 

Allocuzione del Comandante della Legione Carabinieri Sardegna. Il Generale Giovanni Truglio illustra le attività dello Squadrone Eliportato "Cacciatori Sardegna" e sottolinea l'importanza che il reparto ha assunto, come testimonia anche l'inserimento nel dispositivo nazionale antiterrorismo con l'istituzione in seno al reparto di un'aliquota di primo intervento (API) in grado di fronteggiare attacchi di matrice terroristica.

 

Premiazione di militari distintisi in servizio e conclusione della cerimonia. La Banda della Brigata SASSARI, diretta dal 1° Luogotenente Capo Musica Andrea Atzeni, esegue "Dimonios", l'inno della SASSARI.

 

Atto tattico dimostrativo a conclusione della cerimonia. Una squadra viene elitrasportata, mentre altri militari cinturano l'obbiettivo dopo averlo raggiunto via terra. Gli operatori si calano col "canapone" (fast rope) dall'elicottero in volo stazionario e assaltano un simulacro di abitazione dove è stata segnalata la presenza di un latitante. Il "bersaglio" è catturato e trasferito in sicurezza con un veicolo.
I Carabinieri "Cacciatori" sono stati trasportati sull'obbiettivo da un elicottero AB 412 del 10° Elinucleo di Olbia che con il "gemello" 11° di Cagliari fornisce il supporto aereo all'Arma in Sardegna.

I Comandanti che, dalla costituzione dei "Cacciatori Sardegna" il primo settembre 1993, si sono succeduti alla guida del reparto.

 

© 2013-2018 -  CON LA BRIGATA SASSARI - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED
AUT. TRIB. CAGLIARI N. 9/13 DEL 9 LUGLIO 2013 - DIRETTORE RESPONSABILE PAOLO VACCA